indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
15 Giu [17:25]

SuperGT ibride nel 2023 - Class One
un successo anche senza DTM

Marco Cortesi

Il SuperGT continuerà con le attuali regole fino alla fine del 2022, indipendentemente dal destino del DTM. Lo ha dichiarato Masaaki Bandoh, responsabile della categoria giapponese a margine di una conferenza stampa sulla situazione del Coronavirus. Bandoh, che ha spiegato le ragioni (principalmente logistiche) dietro alla scelta di ridurre il numero di piste utilizzate in calendario, si è anche espresso sulla situazione relativa alle norme Class One.

Con i rischi a cui sembra esposta al momento la sopravvivenza del DTM, la categoria giapponese continuerà sulla stessa strada, avendo - spiega Bandoh - ridotto considerevolmente i costi per i costruttori e offerto una piattaforma in crescita, quella del mercato asiatico, con o senza DTM.

Per il 2023 si aggiungerà una componente ibrida che però non andrà a compromettere l'"impatto sensoriale" delle corse. Il Super GT continuerà a puntare tutto sul rumore, l'odore della benzina le sensazioni che colpiscono i cinque sensi dei fans. Quindi scongiurata l'elettrificazione completa, anche se è probabile che si passerà, come carburante, all'etanolo.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone