indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
30 Giu [20:29]

Test al Fuji
Honda al comando, Nissan staccate

Marco Cortesi

Si è rimesso in moto coi test collettivi nello scorso weekend il campionato SuperGT giapponese, con la Honda al comando della seconda serie di test pre-stagione dominata dal social distancing e dalle restrizioni ai viaggi. In entrambi i giorni svolti al Fuji Speedway, le NSX nella nuova configurazione a motore centrale si sono imposte. Il miglior tempo è andato nel primo giorno a Tadasuke Makino, sostituto di Jenson Button al team Kunimitsu accanto a Naoki Yamamoto. Secondo posto per la Toyota Supra del team Tom's, guidata dal nuovo arrivo Sacha Fenestraz, davanti alla Honda Real con Koudai Tsukakoshi. Assente per via delle chiusure dei confini Bertrand Baguette, il team Sard ha chiamato Yu Kanamaru, ex protagonista dell'Euroformula Open e della World Series Renault. Assente anche Heikki Kovalainen, sostituito per l'occasione da Kenta Yamashita.

Poco si è mossa la classifica il secondo giorno a causa della pioggia. Nonostante il tracciato si fosse asciugata verso sera, Tomoki Nojiri per la Honda ARTA si è issato al top. Secondo Ryo Hirakawa, compagno di scuderia di Nick Cassidy.  Difficoltà per le Nissan. Il primo giorno Jann Mardenborough ha concluso nono con la migliore GT-R, stessa posizione per Tsugio Matsuda, compagno di squadra di Ronnie Quintarelli, il secondo giorno.

Per la classe GT300, la domenica ha portato un cambio al vertice, con la Subaru BRZ "monotelaio" di Takuto Iguchi e Hideki Yamauchi al comando. Al primo giorno, al comando aveva concluso la Honda NSX GT3 di Ryo Michigami e Jake Parsons. ‍

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone