FIA Formula 2

La sfida tra Antonelli e Bearman
coinvolge anche Mercedes e Ferrari

Mancano pochissimi giorni all'avvio del campionato di Formula 2 e mai come quest'anno l'attesa è altissima dalle ...

Leggi »
World Endurance

Nuovi orari per il Prologo a Lusail
Tre le sessioni obbligatore per i team

Michele Montesano Il Prologo del FIA WEC in Qatar ha subito un’ulteriore modifica. Finalmente nella mattinata della domenic...

Leggi »
World Endurance

BoP per il Qatar: Toyota penalizzata
Nuovo sistema per gestire le LMGT3

Michele Montesano Con l’imminente avvio stagionale del FIA WEC, puntale si torna a parlare di Balance of Performance. Croce...

Leggi »
Formula E

E-Prix di Misano: rivisto il tracciato
per accogliere le monoposto elettriche

Michele Montesano Pur mantenendo una tappa in Italia, quest’anno la Formula E si trasferirà dal tracciato cittadino di Roma...

Leggi »
formula 1

Test a Sakhir – 3° giorno finale
Leclerc archivia l’ultima giornata

416 giri in totale, miglior tempo complessivo di tutte e tre le giornate di test in Bahrain (1’29”921) e primo posto al termi...

Leggi »
formula 1

Test a Sakhir – 3° giorno mattina
Sainz e Ferrari primi in classifica
Altra sospensione per un tombino

Sembra esserci un rapporto speciale tra la Formula 1 e i tombini. A mezz’ora dall’avvio, una griglia di drenaggio dell’acqua ...

Leggi »
19 Giu [9:55]

TCR World Tour, Budapest
Ehrlacher-Björk, dominio Lynk & Co

Michele Montesano

Il tracciato dell’Hungaroring si è rivelato terreno di conquista per la Lynk & Co. Le vetture gestire dal Cyan Racing hanno monopolizzato l’ultimo evento europeo del TCR World Tour con Yann Ehrlacher, poleman e vincitore di gara 1, che è balzato in cima alla classifica generale del campionato. La seconda manche ha invece visto Thed Björk rompere il digiuno e ottenere il suo primo successo stagionale. Ancora una volta l’appuntamento di casa si è rivelato stregato per Norbert Michelisz. L’ungherese, al termine di un weekend travagliato, ha perso anche la leadership di campionato. Doppietta in TCR Europe per Kobe Pauwels, ma a comandare la classifica generale è sempre l’esperto Tom Coronel.



Scattato dalla pole di gara 1, Ehrlacher è stato bravo a contenere Néstor Girolami inducendolo a percorrere la traiettoria esterna (nella foto sopra). Dopo il buon avvio dalla seconda posizione, l’argentino è stato quindi infilato da Ma Qing Hua che, rintuzzando gli attacchi del pilota Honda, ha permesso al caposquadra Ehrlacher di allungare verso la sua seconda vittoria stagionale. La strenua difesa del cinese è però durata fino al termine del secondo passaggio, quando Ma ha dovuto cedere la posizione dapprima a Girolami e poi a Mikel Azcona che hanno completato nell’ordine il podio.

Ancora una volta autore di una splendida partenza, Frédéric Vervisch è riuscito a guadagnare tre posizioni chiudendo in quinta posizione davanti all’idolo locale Norbert Michelisz. Settimo Santiago Urrutia che ha avuto la meglio su Björk e Rob Huff. Decimo al traguardo, Pauwels è riuscito a sopravanzare il compagno di squadra Coronel artigliando la vittoria nel TCR Europe. Approfittando dell’intensa lotta tra Viktor Davidovski e John Filippi, Kevin Ceccon ha guadagnato il podio nel campionato europeo.



Partito dal palo, per via della griglia invertita della seconda manche, Dušan Borković è stato subito tamponato da Urrutia, poi penalizzato con un drive through a fine gara. Il serbo ha perso il controllo della sua Hyundai colpendo Michelisz, quest’ultimo è andato in testacoda urtando, a sua volta, l’Audi di Davidovski. Se il macedone è stato costretto a parcheggiare la sua vettura a bordo pista, Michelisz è rientrato ai box con la posteriore sinistra visibilmente danneggiata. Ad approfittarne è stato Björk che, scattato dalla seconda piazzola, ha preso le redini della gara (nella foto sopra). Anche dopo le fasi di neutralizzazione, il campione del WTCC 2017 ha mantenuto saldamente il comando per involarsi verso la vittoria.

Alle spalle di Björk a dare spettacolo è stato Huff. Approfittando del groviglio alla partenza, l’inglese è risalito dal dodicesimo al quinto posto. Al restart, l’alfiere del Comtoyou ha poi completato l’opera artigliando il secondo posto scortato dal compagno di squadra Vervisch. Da bravo scudiero, il belga ha resistito al pressing di Azcona fin sotto la bandiera a scacchi. A completare la top 5 è stato Girolami che ha preceduto un consistente Ehrlacher. Pauwels ha concesso il bis nel TCR Europe. Settimo, il belga ha tagliato il traguardo davanti a Ma che proprio nelle ultime fasi ha avuto la meglio su Coronel. Approfittando dei 5” di penalità comminati a Viktor Andersson, per eccesso di track limits, Ceccon è riuscito a centrare un nuovo podio nella classifica riservata al TCR Europe.

Sabato 17 giugno 2023, gara 1

1 - Yann Ehrlacher (Lynk & Co 03) - Cyan - 13 giri
2 - Néstor Girolami (Honda Civic TypeR) - ALM - 2"100
3 - Mikel Azcona (Hyundai Elantra N) - BRC - 2"657
4 - Ma Qing Hua (Lynk & Co 03) - Cyan - 5"912
5 - Frédéric Vervisch (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 10"172
6 - Norbert Michelisz (Hyundai Elantra N) - BRC - 10"779
7 - Santiago Urrutia (Lynk & Co 03) - Cyan - 12"432
8 - Thed Björk (Lynk & Co 03) - Cyan - 13"208
9 - Rob Huff (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 14"113
10 - Kobe Pauwels (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 21"714
11 - Tom Coronel (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 22"974
12 - Kevin Ceccon (Hyundai Elantra N) - Aggressive - 31"023
13 - Viktor Davidovski (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 31"899
14 - John Filippi (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 33"020
15 - Dušan Borković (Hyundai Elantra N) - Target - 33"344
16 - Mikael Karlsson (Hyundai Elantra N) - Aggressive - 34"695
17 - Lewis Brown (Audi RS3 LMS) - Volcano - 40"518
18 - Levente Losonczy (Hyundai Elantra N) - Aggressive - 44"898
19 - Daniel Tkachenko (Audi RS3 LMS) - Volcano - 50"356
20 - Viktor Andersson (Lynk & Co 03) - MA:GP - 2 giri
21 - Ruben Volt (Honda Civic TypeR) - ALM - 3 giri

Giro più veloce: Néstor Girolami 1'54"528

Domenica 18 giugno 2023, gara 2

1 - Thed Björk (Lynk & Co 03) - Cyan - 15 giri
2 - Rob Huff (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 1"536
3 - Frédéric Vervisch (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 7"683
4 - Mikel Azcona (Hyundai Elantra N) - BRC - 7"959
5 - Néstor Girolami (Honda Civic TypeR) - ALM - 8"560
6 - Yann Ehrlacher (Lynk & Co 03) - Cyan - 8"768
7 - Kobe Pauwels (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 13"521
8 - Ma Qing Hua (Lynk & Co 03) - Cyan - 17"790
9 - Tom Coronel (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 18"599
10 - Ruben Volt (Honda Civic TypeR) - ALM - 18"965
11 - Kevin Ceccon (Hyundai Elantra N) - Aggressive - 21"448
12 - Dušan Borković (Hyundai Elantra N) - Target - 21"994
13 - Viktor Andersson (Lynk & Co 03) - MA:GP - 22"586 *
14 - John Filippi (Audi RS3 LMS) - Comtoyou - 26"318
15 - Mikael Karlsson (Hyundai Elantra N) - Aggressive -26"848
16 - Lewis Brown (Audi RS3 LMS) - Volcano - 33"376
17 - Daniel Tkachenko (Audi RS3 LMS) - Volcano - 40"256
18 - Santiago Urrutia (Lynk & Co 03) - Cyan - 1'08"032 **
19 - Norbert Michelisz (Hyundai Elantra N) - BRC - 3 giri

* Penalità di 5" per eccesso di track limits
** Penalità di 40" per aver tamponato alla partenza Dušan Borković

Giro più veloce: Mikel Azcona 1'54"600

Ritirati
Levente Losonczy (Hyundai Elantra N) - Aggressive
Viktor Davidovski (Audi RS3 LMS) - Comtoyou

Il campionato TCR World Tour
1.Ehrlacher 195 punti; 2.Michelisz 179; 3.Azcona 168; 4.Huff 161; 5.Girolami 150; 6.Björk 145; 7.Vervish 135; 8.Urrutia 111; 9.Ma 94; 10.Coronel 76.

Il campionato TCR Europe
1.Coronel 293 punti; 2.Filippi 249; 3.Pauwels 243; 4.Borković 190; 5.Davidovski 159; 6.Brown 145; 7.Andersson 127; 8.Smith 121; 9.F.Fernandez 86; 10.Karlsson 76.