formula 1

Montmelò - Libere 2
Hamilton per 0"022 davanti a Sainz

Lavoro intenso per tutti i dieci team nella seconda sessione libera del GP di Spagna. Il difficile tracciato di Montmelò ha p...

Leggi »
FIA Formula 2

Montmelò - Qualifica
Aron batte Crawford per due millesimi

Da quando ha debuttato lo scorso anno in Formula 3, Paul Aron ha effettuato un totale cambio di mentalità: se, ai tempi dell’...

Leggi »
FIA Formula 3

Montmelò - Qualifica
Magia di Mansell, prima pole

Prima pole, al secondo anno nella categoria, per Christian Mansell. Attenzione, nessuna parentela con quel Nigel Mansell che ...

Leggi »
formula 1

Montmelò - Libere 1
Norris apre il weekend spagnolo

Come accaduto a Montreal, anche a Montmelò nel GP di Spagna è la McLaren a comandare al termine del primo turno libero. Se in...

Leggi »
formula 1

De Meo nomina Briatore
consigliere esecutivo Alpine

Flavio Briatore torna in F1 con un ruolo attivo. Luca De Meo, amministratore delegato del Gruppo Renault, alla continua ricer...

Leggi »
24 ore le mans

La debacle di Alpine e Peugeot: gara
stregata tra ritiri e mancata competitività

Michele Montesano Nemo profeta in patria est: la 92ª edizione della 24 Ore di Le Mans si è rivelata stregata per le Case fra...

Leggi »
10 Giu [18:29]

TCR World Tour a Mid-Ohio
Lynk & Co fa il bello e cattivo tempo

Michele Montesano

Sbarcato per la prima volta negli Stati Uniti, il TCR World Tour ha saputo regalare due gare combattute e, come nella tradizione delle corse Turismo, ricche di sorpassi e sportellare. Così come accaduto in Marocco, anche nella tappa di Mid-Ohio a dettare legge sono state le Lynk & Co. Se Thed Björk ha conquistato di forza la prima gara, Yann Ehrlacher si è imposto nella seconda frazione grazie al gioco di squadra. Non solo, i piloti del team Cyan Racing si sono resi protagonisti anche di manovre sopra le righe ricevendo diverse penalità. Facendo della costanza la sua arma vincente, Norbert Michelisz è riuscito a conservare la leadership del campionato.

Gara uno ha visto partire dalla prima fila le due Hyundai Elantra N del team BRC. Ma se il poleman Mikel Azcona è riuscito a mantenere la testa della gara, Michelisz è stato beffato da Björk scivolando in terza posizione. Lanciato verso la vittoria, Azcona ha accusato un problema alla barra antirollio anteriore. Björk ne ha quindi approfittato per farsi sotto lo spagnolo. I due hanno iniziato un intenso duello culminato con il sorpasso di Björk a tre giri dalla fine. Lo svedese ha così conquistato la sua prima vittoria stagionale. Accusato il colpo, Azcona ha lasciato passare anche il suo compagno di squadra Michelisz chiudendo al terzo posto.



Approfittando di un errore di Ma Qing Hua nei primi giri, Esteban Guerrieri è riuscito a salire in quarta posizione. L’argentino della Honda, nelle ultime battute, ha poi dovuto cedere il passo a Néstor Girolami. Scattato dalla tredicesima piazzola, Ehrlacher è riuscito a rimontare fino al sesto posto seguito dal compagno di squadra Ma e John Filippi. A completare la top 10 Dušan Borković e Mark Wilkins. Dopo una partenza non ottimale, Marco Butti ha perso diverse posizioni terminando la gara fuori dalla zona punti.

Ancora più avvincente gara due. Partito dal palo, Butti ha dettato l’andatura mentre alle sue spalle Ehrlacher ha subito sopravanzato Borković prendendo il secondo posto. Proprio come nella prima frazione, Björk è stato autore di uno scatto fulmineo risalendo, complice anche il gioco di squadra con Santiago Urrutia, dall’ottava piazza alle spalle del serbo. Sbarazzatosi di Borković, Björk è stato lasciato passare da Ehrlacher per dare la caccia a Butti. Nonostante una strenua difesa, l’italiano è stato sorpassato dal pilota della Lynk & Co arrivando anche al contatto.



Portata a termine la missione, Björk ha quindi lasciato passare al comando Ehrlacher che ha così conquistato il suo secondo successo stagionale. Scivolato al terzo posto, Butti ha provato a reagire dando vita a un acceso duello con Urrutia. Tra i due litiganti ad avere la meglio è stato Ma che ha tagliato il traguardo al terzo posto, per poi salire in seconda posizione a seguito delle penalità inflitte dai commissari di gara. Se a Björk e Butti è stata comminata una sanzione di cinque secondi, per aver effettuato dei sorpassi giudicati troppo duri, Urrutia è stata squalificarlo da entrambe le gare per aver tamponato Guerrieri nel giro di rientro dopo la bandiera a scacchi.

Doppietta Lynk & Co con Ehrlacher e Ma, mentre il gradino più basso del podio è stato ereditato da Guerrieri. L’argentino della Honda ha preceduto gli alfieri Hyundai Azcona e Michelisz, bravi a recuperare posizioni nelle concitate fasi di gara. Retrocesso al sesto posto, Björk ha chiuso davanti Borković e Girolami. Nono posto per Filippi. Nonostante la penalizzazione, Butti ha chiuso in zona punti approfittando della squalifica di Urrutia.

Il TCR World Tour si prende ora una lunga pausa. Il Mondiale Turismo riaccenderà i motori nella seconda metà di luglio per il quarto round stagionale che andrà in scena in Brasile sul circuito di Interlagos.

Sabato 8 giugno 2024, gara 1

1 - Thed Björk (Lynk & Co 03) - Cyan - 17 giri
2 - Norbert Michelisz (Hyundai Elantra N) - BRC - 1"339
3 - Mikel Azcona (Hyundai Elantra N) - BRC - 2"180
4 - Néstor Girolami (Hyundai Elantra N) - BRC - 2"953
5 - Esteban Guerrieri (Honda Civic TypeR) - GOAT - 3"678
6 - Yann Ehrlacher (Lynk & Co 03) - Cyan - 10"990
7 - Ma Qing Hua (Lynk & Co 03) - Cyan - 23"779
8 - John Filippi (Audi RS3 LMS) - Volcano - 33"029
9 - Dušan Borković (Honda Civic TypeR) - GOAT - 33"604
10 - Mark Wilkins (Hyundai Elantra N) - Bryan Herta - 33"908
11 - Harry Gottsacke (Hyundai Elantra N) - Bryan Herta - 34"248
12 - Marco Butti (Honda Civic TypeR) - GOAT - 47"759
13 - Megan Tomlinson (Audi RS3 LMS) - Volcano - 1'20"934

Giro più veloce: Mikel Azcona 1'29"485

Ritirati
Riley Pegram (Audi RS3 LMS) - Pegram

Squalificati
Santiago Urrutia (Lynk & Co 03) - Cyan

Sabato 8 giugno 2024, gara 2

1 - Yann Ehrlacher (Lynk & Co 03) - Cyan - 17 giri
2 - Ma Qing Hua (Lynk & Co 03) - Cyan - 0"338
3 - Esteban Guerrieri (Honda Civic TypeR) - GOAT - 1"503
4 - Mikel Azcona (Hyundai Elantra N) - BRC - 1"949
5 - Norbert Michelisz (Hyundai Elantra N) - BRC - 3"688
6 - Thed Björk (Lynk & Co 03) - Cyan - 5"921
7 - Dušan Borković (Honda Civic TypeR) - GOAT -7"466
8 - Néstor Girolami (Hyundai Elantra N) - BRC - 8"653
9 - John Filippi (Audi RS3 LMS) - Volcano - 12"816
10 - Marco Butti (Honda Civic TypeR) - GOAT - 16"673
11 - Megan Tomlinson (Audi RS3 LMS) - Volcano - 1'01"428
12 - Riley Pegram (Audi RS3 LMS) - Pegram - 2 giri

Giro più veloce: Norbert Michelisz 1'28"327

Ritirati
Mark Wilkins (Hyundai Elantra N) - Bryan Herta
Harry Gottsacke (Hyundai Elantra N) - Bryan Herta

Squalificati
Santiago Urrutia (Lynk & Co 03) - Cyan

Il campionato piloti
1.Michelisz 150 punti; 2.Ehrlacher 128; 3.Azcona 126; 4.Guerrieri 121; 5.Girolami 114; 6.Björk 114; 7.Ma 111; 8.Urrutia 86; 9.Filippi 84; 10.Butti 66.