indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
23 Giu [10:29]

Talladega - Gara: Blaney al photofinish
L'abbraccio della serie a Bubba Wallace

Marco Cortesi

Una gara lunga e impegnativa la 500 Miglia di Talladega, ma che si è decisa sul traguardo, in puro stile superspeedway. Dopo una sospensione iniziale per pioggia, oltre alla commovente manifestazione di affetto di tutto il paddock nei confronti di Bubba Wallace dopo le minacce razziste subite, la pista è finalmente tornata protagonista.

A trionfare, per pochissimi millesimi e al photofinish, è stato Ryan Blaney, finalmente premiato dopo tanti ottimi piazzamenti quest'anno. Dopo aver preso il comando grazie anche ad una spinta di Ricky Stenhouse, Blaney si è difeso con aggressività dagli attacchi del gruppone che si è avventato su di lui, chiudendo a destra e sinistra. A pochi metri dalla bandiera a scacchi, Erik Jones si è così trovato spinto nelle barriere esterne insieme a John Hunter Nemecheck, mentre Aric Almirola è andato in testacoda sulla parte interna.

Stenhouse con coraggio ha approfittato della situazione tenendo giù il piede, regalando con un secondo posto per 0.007 una bella soddisfazione al team JTG Daugherty. Almirola ha tagliato il traguardo terzo… in retromarcia. Quarto Denny Hamlin, che ha recuperato dopo un contatto iniziale, davanti a Jones. Peccato per Nemecheck, ottavo dietro anche a Chris Buescher ed Alex Bowman.

Decimo invece Kevin Harvick, che sembrava poter contendere il successo e che, spedendo in testacoda Jimmie Johnson, aveva portato all’estensione della gara. Peccato anche per Tyler Reddick, che aveva vinto il primo “stage” ma è stato messo KO incolpevolmente da un contatto tra Brad Keselowski e Chase Elliott. Wallace ha chiuso 14° dopo essere stato anche in top-5, ma non ha trovato spazio nelle concitate fasi conclusive.



L'ordine di arrivo della Geico 500 di Talladega

1 - Ryan Blaney (Ford Mustang) – Penske - 191 giri
2 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy Camaro) – JTG - 191
3 - Aric Almirola (Ford Mustang) – Stewart - 191
4 - Denny Hamlin (Toyota Camry) – Gibbs - 191
5 - Erik Jones (Toyota Camry) – Gibbs - 191
6 - Chris Buescher (Ford Mustang) – Roush - 191
7 - Alex Bowman (Chevy Camaro) – Hendrick - 191
8 - John Hunter Nemechek (Ford Mustang) – Front Row - 191
9 - Kurt Busch (Chevy Camaro) – Ganassi - 191
10 - Kevin Harvick (Ford Mustang) – Stewart - 191
11 - William Byron (Chevy Camaro) – Hendrick - 191
12 - Ty Dillon (Chevy Camaro) – Germain - 191
13 - Jimmie Johnson (Chevy Camaro) – Hendrick - 191
14 - Darrell Wallace Jr. (Chevy Camaro) – Petty - 191
15 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 191
16 - Corey LaJoie (Ford Mustang) – GoFAS - 191
17 - Joey Logano (Ford Mustang) – Penske - 191
18 - Michael McDowell (Ford Mustang) – Front Row - 191
19 - Brad Keselowski (Ford Mustang) – Penske - 191
20 - Tyler Reddick (Chevy Camaro) – Childress - 191
21 - Brendan Gaughan (Ford) – Beard - 191
22 - Cole Custer (Ford Mustang) – Stewart - 191
23 - Martin Truex Jr. (Toyota Camry) – Gibbs - 191
24 - Ryan Newman (Ford Mustang) – Roush - 191
25 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart - 190
26 - Matt DiBenedetto (Ford Mustang) – Wood - 190
27 - Quin Houff (Chevy Camaro) – StarCom - 190
28 - Daniel Suarez (Toyota) – JTG - 190
29 - Christopher Bell (Toyota Camry) – Leavine - 190
30 - Gray Gaulding (Ford) – Front Row - 190
31 - BJ McLeod (Ford Mustang) – BJ McLeod - 190
32 - Kyle Busch (Toyota Camry) – Gibbs - 189
33 - Timmy Hill (Ford Mustang) – MBM - 185
34 - Garrett Smithley (Chevy) – Ware - 185
35 - Brennan Poole (Chevy Camaro) – Premium - 178
36 - JJ Yeley (Ford) – Ware - 178
37 - Joey Gase (Chevy Camaro) – Ware - 141
38 - Chase Elliott (Chevy Camaro) – Hendrick - 135
39 - Austin Dillon (Chevy Camaro) – Childress - 133
40 - Matt Kenseth (Chevrolet) – Ganassi - 127

Il campionato
1. Harvick 490; 2. Logano 467; 3. Blaney 465; 4. Elliott 458; 5. Keselowski 441.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone