formula 1

Il test Ferrari a Fiorano
Sainz e Leclerc, un buon allenamento

La Ferrari ha concluso ieri la seconda giornata di test sul circuito di Fiorano, prove svolte con la SF71H del 2018.  Ad...

Leggi »
Rally

Sandro Munari è tornato a casa
Il ‘Drago’ ha sconfitto una polmonite

Michele Montesano Dopo aver lasciato tutto il mondo dei motori in apprensione e con il fiato sospeso, Sandro Munari ci ha r...

Leggi »
FIA Formula 3

Francesco Pizzi debutta
in Formula 3 con Charouz

Francesco Pizzi farà il proprio debutto nel FIA Formula 3 con il team Charouz nel 2022. Il 17enne di Frascati al momento è l’...

Leggi »
formula 1

Singapore rinnova con la F1,
in calendario fino al 2028

Il Gran Premio di Singapore sarà nel calendario di Formula 1 fino al 2028: è ufficiale il rinnovo dell'accordo fra Libert...

Leggi »
formula 1

La FIA boccia i test Ferrari SF21
Cambia poco, si girerà con la SF71H

Come vogliamo chiamarlo? Disguido? Mancanza di comunicazione? Leggerezza? Distrazione? La Ferrari aveva fatto sapere al mond...

Leggi »
formula 1

Gasly si allena a Imola
con l'Alpha Tauri 2020

Giornata di riscaldamento, si fa per dire considerando i 2-3 gradi di temperatura, per l'Alpha Tauri. Sul circuito di Imo...

Leggi »
29 Nov [16:54]

Test a Valencia - 1° giorno
Frijns al top, poi la "qualifica"

Jacopo Rubino

Dopo i collaudi privati svolti in queste settimane, i team di Formula E si ritrovano a Valencia per i test ufficiali in vista del Mondiale 2022. Oggi è andata in scena la prima delle tre giornate in programma, con il mercoledì di pausa e la conclusione fissata giovedì. Non c'è più la squadra ufficiale, ma Audi fornisce ancora l'unità motrice a Envision (l'ex Virgin) che ha svettato grazie a Robin Frijns: l'olandese, in 1'26"968, è stato l'unico a scendere sotto al minuto e 27, nella versione ad hoc del circuito "Ricardo Tormo" da 3376 metri che lo scorso aprile aveva ospitato anche un doppio EPrix.

Il crono di Frijns è arrivato nel turno pomeridiano, permettendogli di precedere le DS Techeetah di Jean-Eric Vergne e Antonio Felix da Costa, divisi fra loro da appena due millesimi. Quarto tempo per Nick Cassidy, con l'altra vettura targata Envision. Frijns è stato veloce sia nella sessione del mattino (9-12) sia in quella pomeridiana (14-17), ma altri colleghi hanno cercato la prestazione secca solo in una delle due: è il caso di Sam Bird, davanti a tutti allo scoccare di mezzogiorno con la Jaguar, precedendo Lucas Di Grassi passato alla corte Venturi, che schiera la Mercedes clienti. Dietro al brasiliano aveva terminato proprio Frijns, con il vicecampione Edoardo Mortara a pochi centesimi.

Dopo la pausa pranzo il numero di giri coperti è stato per tutti più ridotto, perché dalle 15:30 è stata effettuato il collaudo generale del nuovo format di qualifica, che prevede due gruppi eliminatori e poi un sistema di knock-out con quarti di finale, semi-finali e finale per assegnare la pole-position.



Per gli appassionati italiani, molta curiosità era puntata su Antonio Giovinazzi che ha esordito sulla Penske del team Dragon (foto sopra), con cui correrà dopo l'avventura in F1: ancora presto per guardare la classifica, specialmente considerando che il pilota pugliese è una delle sole tre new-entry assieme a Dan Ticktum, nuovo alfiere NIO, e Oliver Askew che difenderà i colori Andretti. Serviva soprattutto fare giri e non è un caso che Giovinazzi sia stato tra i più attivi di giornata.

Fra i nuovi abbinamenti, bene anche Oliver Rowland ora in Mahindra, così come il suo sostituto in Nissan, Maximilian Gunther. Mercedes, iridata in carica e già pronta a salutare la Formula E alla fine del prossimo anno, ha avuto il vincitore del titolo 2021 Nyck De Vries nono al mattino e poi sottotraccia nel pomeriggio, quando ha chiuso in coda al gruppo insieme al compagno Stoffel Vandoorne badando principalmente alle simulazioni di gara.

In gara si profila un po' di confusione cromatica, con gli aggiornamenti ad alcune livree: senza BMW, Andretti ha virato sul rosso per l'accordo con lo sponsor Avalanche, così come rosse sono Mahindra, Nissan e Dragon; sul verde/verde acqua, colore spesso associato alla propulsione elettrica, ci sono Envision, Jaguar e NIO; Venturi si è fatta tutta nera, e il nero non manca nemmeno a Mercedes e DS Techeetah. Ma ci faremo l'abitudine.

Attorno alle 13:30 in corsia box è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Frank Williams, scomparso ieri. Un gesto doveroso per la statura del personaggio, ma anche per i legami che la stessa Williams ha con la categoria: attraverso la divisione Advanced Engineering è stata fornitrice delle batterie per le vetture di prima generazione, e lo sarà di nuovo con il prossimo ciclo tecnico.

Lunedì 29 novembre 2021, 1° giorno (mattino)


1 - Sam Bird (Jaguar) - Jaguar - 1'27"169 - 37 giri
2 - Lucas Di Grassi (Mercedes) - Venturi - 1'27"270 - 28
3 - Robin Frijns (Audi) - Envision - 1'27"321 - 35
4 - Edoardo Mortara (Mercedes) - Venturi - 1'27"415 - 35
5 - Antonio Felix da Costa (DS) - DS Techeetah - 1'27"465 - 38
6 - Oliver Rowland (Mahindra) - Mahindra - 1'27"577 - 34
7 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'27"599 - 38
8 - Jake Dennis (BMW) - Andretti - 1'27"602 - 32
9 - Nyck De Vries (Mercedes) - Mercedes - 1'27"608 - 44
10 - Stoffel Vandoorne (Mercedes) - Mercedes - 1'27"623 - 45
11 - Maximilian Gunther (Nissan) - Nissan e.dams - 1'27"690 - 38
12 - Nick Cassidy (Audi) - Envision - 1'27"867 - 41
13 - Sebastien Buemi (Nissan) - Nissan e.dams - 1'27"933 - 37
14 - Sergio Sette Camara (Penske) - Dragon - 1'27"942 - 33
15 - Alexander Sims (Mahindra) - Mahindra - 1'28"099 - 39
16 - Pascal Wehrlein (Porsche) - Porsche - 1'28"145 - 40
17 - Jean-Eric Vergne (DS) - DS Techeetah - 1'28"156 - 37
18 - Oliver Turvey (NIO) - NIO - 1'28"179 - 34
19 - André Lotterer (Porsche) - Porsche - 1'28"195 - 33
20 - Oliver Askew (BMW) - Andretti - 1'28"399 - 32
21 - Antonio Giovinazzi (Penske) - Dragon - 1'28"602 - 38
22 - Dan Ticktum (NIO) - NIO - 1'28"834 - 28

Lunedì 29 novembre 2021, 1° giorno (pomeriggio)

1 - Robin Frijns (Audi) - Envision - 1'26"968 - 16 giri
2 - Jean-Eric Vergne - DS Techeetah - 1'27"141 - 15
3 - Antonio Felix da Costa - DS Techeetah - 1'27"143 - 16
4 - Nick Cassidy (Audi) - Envision - 1'27"154 - 15
5 - André Lotterer (Porsche) - Porsche - 1'27"198 - 6
6 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'27"262 - 18
7 - Jake Dennis (BMW) - Andretti - 1'27"459 - 16
8 - Sebastien Buemi (Nissan) - Nissan e.dams - 1'27"658 - 15
9 - Maxilian Günther (Nissan) - Nissan e.dams - 1'27"681 - 14
10 - Pascal Wehrlein (Porsche) - Porsche - 1'27"839 - 9
11 - Edoardo Mortara (BMW) - Andretti - 1'27"890 - 15
12 - Alexander Sims (Mahindra) - Mahindra - 1'27"903 - 9
13 - Sam Bird (Jaguar) - Jaguar - 1'28"213 - 18
14 - Lucas Di Grassi (Mercedes) - Venturi - 1'28"216 - 17
15 - Oliver Askew (BMW) - Andretti - 1'28"340 - 18
16 - Oliver Rowland (Mahindra) - Mahindra - 1'28"619 - 8
17 - Sergio Sette Câmara (Penske) - Dragon - 1'28"758 - 13
18 - Dan Ticktum (NIO) - NIO - 1'29"260 - 18
19 - Oliver Turvey (NIO) - NIO - 1'29"267 - 13
20 - Antonio Giovinazzi (Penske) - Dragon - 1'30"136 - 18
21 - Stoffel Vandoorne (Mercedes) - Mercedes - 1'30"983 - 16
22 - Nyck De Vries (Mercedes) - Mercedes - 1'31"434 - 16

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone