formula 1

Il test Ferrari a Fiorano
Sainz e Leclerc, un buon allenamento

La Ferrari ha concluso ieri la seconda giornata di test sul circuito di Fiorano, prove svolte con la SF71H del 2018.  Ad...

Leggi »
Rally

Sandro Munari è tornato a casa
Il ‘Drago’ ha sconfitto una polmonite

Michele Montesano Dopo aver lasciato tutto il mondo dei motori in apprensione e con il fiato sospeso, Sandro Munari ci ha r...

Leggi »
FIA Formula 3

Francesco Pizzi debutta
in Formula 3 con Charouz

Francesco Pizzi farà il proprio debutto nel FIA Formula 3 con il team Charouz nel 2022. Il 17enne di Frascati al momento è l’...

Leggi »
formula 1

Singapore rinnova con la F1,
in calendario fino al 2028

Il Gran Premio di Singapore sarà nel calendario di Formula 1 fino al 2028: è ufficiale il rinnovo dell'accordo fra Libert...

Leggi »
formula 1

La FIA boccia i test Ferrari SF21
Cambia poco, si girerà con la SF71H

Come vogliamo chiamarlo? Disguido? Mancanza di comunicazione? Leggerezza? Distrazione? La Ferrari aveva fatto sapere al mond...

Leggi »
formula 1

Gasly si allena a Imola
con l'Alpha Tauri 2020

Giornata di riscaldamento, si fa per dire considerando i 2-3 gradi di temperatura, per l'Alpha Tauri. Sul circuito di Imo...

Leggi »
30 Nov [12:45]

Come sarà la monoposto Gen3?
Foto anteprima dalla Formula E

Jacopo Rubino

Le immagini diffuse al pubblico restano volutamente misteriose, ma squadre, piloti e alcuni partner selezionati hanno già scoperto come sarà la prossima vettura di Formula E, che farà il suo debutto nel Mondiale 2022-2023 ed è mostrata in anteprima durante i test di Valencia. Noi abbiamo schiarito un po' le foto con un software di ritocco, e qualcosa in più si intuisce: vista dall'alto, la Spark-Dallara Gen3 si caratterizza per una forma ad ogiva, con il muso strettissimo. Si intravede un alettone posteriore particolare, con pinne verticale molto pronunciate, e come si sapeva le ruote non saranno più carenate, tornando a sottolineare il concetto di monoposto. Del resto doveva essere già così con la Gen2 Evo, abortita per contenere i costi a causa della pandemia.

Questo a livello aerodinamico. Ma la vera partita si gioca sotto la carrozzeria, e gli organizzatori della serie elettrica promettono la macchina da corsa "più efficiente al mondo", perché almeno il 40 per cento dell'energia utilizzata in gara sarà frutto della rigenerazione in frenata.

La potenza erogata salirà a 350 kilowatt, pari a 470 cavalli, con velocità di punta che potranno toccare i 320 chilometri orari. Ma ci sarà anche un powertrain montato sull'asse anteriore, che consentirà una rigenerazione totale di 600 kW e non renderà più necessaria la presenza di freni posteriori a comando idraulico. Il tutto con dimensioni più compatte e peso inferiore rispetto all'attuale Gen2.



"È una creatura pensata per il suo habitat: circuiti cittadini con lotte ruota a ruota", ci tiene a rimarcare l'amministratore delegato della serie, Jamie Reigle. Ma la rimozione delle carenature era stata voluta anche per disciplinare le troppe sportellate viste in questi anni.

Per il presidente FIA, Jean Todt, la Gen3 di Formula E è stata creata "incrociando alte prestazioni, efficienza e sostenibilità". Al di là delle emissoni zero, si è guardato infatti a un utilizzo scrupoloso dei materiali: le parti in fibra di carbonio danneggiate avranno una "seconda vita", attraverso metodologie mutuate dall'industria aeronautica e aerospaziale, per ulteriori applicazioni; e i pneumatici (Hankook, non più Michelin) saranno formati al 26% da elementi riciclati. E tutta la catena dei fornitori dovrà operare in base a rigidi criteri produttivi.

I team avranno i consegna gli esemplari della vettura dalla primavera, nel frattempo da qualche settimana sono in corso in Spagna i collaudi privati con l'esemplare laboratorio.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone