5 Mar [13:23]

Test al Montmelò - 1° turno
Ancora De Vries e Ghiotto davanti

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Da Jerez a Barcellona, la Formula 2 ha iniziato oggi la seconda fase di test precampionato. E come in Andalusia, anche sul circuito catalano è Nyck De Vries ad aprire le danze: l'olandese ha siglato il miglior tempo nella sessione mattutina di questa prima giornata, in 1'28"821. Con gomme Pirelli soft, il pilota della ART Grand Prix si è portato al comando attorno alle 11:25, trovando ancora nel nostro Luca Ghiotto il principale inseguitore. Peraltro, entrambi sono stati i soli in top 10 a utilizzare un solo set di pneumatici nuovi. L'italiano del team Virtuosi, nella foto sotto, è staccato di appena 48 millesimi, e a brevissima distanza ci sono anche Louis Deletraz (Carlin) e Jack Aitken (Campos).

Nel complesso i distacchi si confermano piuttosto contenuti anche qui al Montmelò, con 15 macchine (fino a Callum Ilott) racchiuse nello spazio di 1". Nelle zone di vertice si è affacciato questa volta anche Nikita Mazepin, che a Jerez aveva viaggiato un po' sottotraccia. Il russo è quinto, davanti a Nicholas Latifi, Nobuharu Matsushita e Giuliano Alesi della Trident.

La compagine milanese sulla sua seconda macchina (ancora da assegnare ufficialmente) è tornata a schierare Ralph Boschung, undicesimo in scia a Sergio Sette Camara e Guan Yu Zhou. Lo svizzero non è l'unico cambiamento nella lista iscritti: Campos ha sostituito Dorian Boccolacci, molto veloce la scorsa settimana, con il veterano Roberto Merhi, già schierato anche in gara. Lo spagnolo è stato il più attivo con 35 tornate coperte.



MP Motorsport, al fianco dell'esperto Jordan King, ha invece dato spazio a Mahaveer Raghunathan, un debuttante assoluto sulla Dallara-Mecachrome di F2. L'indiano, passato anche dal FIA F3 (nel 2015) e meteora in GP3, in questi anni si è fatto le ossa con monoposto ad alta potenza tra Auto GP e la serie BOSS GP. Il suo avvio non è stato però semplice, con un crono a oltre 5" dal leader De Vries e una bandiera rossa causata da uno stop in curva 7.

Curiosamente, non hanno marcato riferimenti i due piloti Prema, Mick Schumacher e Sean Gelael: per loro tante entrate e uscite dalla corsia box, in attesa del turno pomeridiano.

Martedì 5 marzo 2019, 1° turno

1 - Nyck De Vries - ART - 1'28"821 - 18 giri
2 - Luca Ghiotto - UNI Virtuosi - 1'28"869 - 16
3 - Louis Deletraz - Carlin - 1'28"875 - 31
4 - Jack Aitken - Campos - 1'28"928 - 21
5 - Nikita Mazepin - ART - 1'29"107 - 17
6 - Nicholas Latifi - DAMS - 1'29"343 - 30
7 - Nobuharu Matsushita - Carlin - 1'29"413 - 32
8 - Giuliano Alesi - Trident - 1'29"492 - 23
9 - Sergio Sette Camara - DAMS - 1'29"555 - 20
10 - Guanyu Zhou - UNI Virtuosi1'29"589 - 13
11 - Ralph Boschung - Trident - 1'29"708 - 26
12 - Anthoine Hubert - Arden - 1'29"709 - 18
13 - Jordan King - MP Motorsport - 1'29"743 - 23
14 - Roberto Merhi - Campos - 1'29"752 - 35
15 - Callum Ilott - Sauber Junior - 1'29"796 - 15
16 - Juan Manuel Correa - Sauber Junior - 1'30"000 - 16
17 - Tatiana Calderon - Arden - 1'30"773 - 22
18 - Mahaveer Raghunathan - MP Motorsport - 1'34"373 - 26
19 - Mick Schumacher - Prema - 30
20 - Sean Gelael - Prema - 32

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone