formula 1

Brawn se ne va in pensione
Un gigante che ha vinto tutto

"Ora è il momento giusto per me di ritirarmi". Una frase chiara, che sembra non ammettere repliche. L'ha scritt...

Leggi »
formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
28 Mar [11:08]

Toyota al vertice dei test
Buon debutto per le nuove Nissan

Marco Cortesi

Pur venendo disturbata dalla pioggia, la due giorni di test del Super GT al Fuji Speedway ha chiarificato i valori in pista per la stagione 2022, e in particolare la ritrovata competitività della pattuglia Nissan dopo le difficoltà delle ultime stagioni con la datata GT-R. La nuova Z si è rivelata competitiva sia in termini assoluti, sia come velocità di punta, nettamente incrementata rispetto al passato fino a superare i 300 chilometri orari. Pur vedendo al vertice le Toyota, che già avevano capitanato i test di Okayama, anche la sessione sul più veloce autodromo del Fuji ha mostrato un generale ravvicinamento prestazionale.  

Il primo giorno, a comandare la classifica è stato Sto Tsuboi, con la prima delle Toyota del team Tom's divisa con Giuliano Alesi (già leader della prima tornata di test), ma Ronnie Quintarelli si è piazzato subito dietro, precedendo altre due Supra, quella del team Bandoh di Sena Sakaguchi e quella del team Cerumo di Kenta Yamashita. E' stata molto competitiva anche la Nissan ex B-Max, anch'essa come l'esemplare numero 23 gommata Michelin e ricaduta sotto l'ombrello diretto della Nismo. Sempre nel primo giorno, da segnalare una bandiera rossa che ha chiuso anticipatamente le ostilità per una foratura occorsa a Ukyo Sasahara.

Al termine del secondo giorno, il miglior riscontro assoluto è andato a Yuhi Sekiguchui, rimasto da solo per l'assenza di Juichi Nakayama, indisposto, con la Toyota del team Sard. La giornata, che ha visto i piloti recuperare anche l'ora cancellata per maltempo il primo giorno, ha visto tornare al vertice le Honda con il rinnovato modello NSX. Secondo posto per Tomoki Nojir con la vettura del team ARTA, seguito da Koudai Tsukakoshi con Real. Competitiva anche la vettura del team Real, già in vista a Okayama.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone