10 Ott [12:33]

Vettel a Suzuka: "Battere Leclerc
non è vincere il mio campionato"

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Che aria tira nel box Ferrari? C'è un piccolo tifone interno, in attesa di quello vero e che spaventa tutti, oppure Mattia Binotto è riuscito a mettere in riga i suoi piloti? "Abbiamo parlato tra di no e chiarito tutto, ora guardiamo avanti", ha chiosato Sebastian Vettel. "Dobbiamo lavorare come una squadra, certo alcune cose si potevano fare meglio, ma abbiamo analizzato cosa non ha funzionato. No, nessuna regola scritta, non era necessario. Charles è veloce e con lui c’è una battaglia intensa, ma avere la meglio su di lui non è vincere il mio campionato. Si cerca sempre di battere il proprio compagno, in una squadra ci sono due auto, in F3 ce n’erano addirittura tre, quindi è una normale competizione, siamo cresciuti cercando di essere più veloci di tutti gli altri. Certo non mi piace essere più lento di lui, ma so che devo solo estrarre il meglio dalla macchina e so che in me ci sono le capacità di farlo".

Leclerc non ha voluto soffermarsi più di tanto sulle diatribe con Vettel: "La situazione con Sebastian dopo Sochi? Ci sono stati dei fraintendimenti, ne abbiamo discusso e ora è tutto chiaro. Non ho visto Vettel a Maranello, ma ho incontrato Binotto, che aveva parlato con lui. A Suzuka la priorità è sempre quella di fare il bene del team. Tuttavia, è normale, io voglio battere Seb e lui vuole battere me"

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone