8 Set [16:23]

WCE Budapest - Gara 2
FFF e Lambo campioni, vittoria a Marciello

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Budapest - Mattia Tremolada

U‍n corsa finale al cardiopalma ha consegnato il titolo del Blancpain GT World Challenge Europe alla Lamborghini del team FFF affidata ad Andrea Caldarelli e Marco Mapelli. L'equipaggio tricolore è riuscito nell'impresa di rimontare ben nove posizioni, portandosi nella scia della Mercedes di Maro Engel e Luca Stolz. I piloti del team Black Falcon sono riusciti a ricucire il divario in classifica, guadagnando i due punti che gli hanno permesso di agganciare i rivali, ma che non sono bastati a permettergli di vincere il titolo. La coppia di piloti tedeschi ha infatti vinto una sola corsa a Brands Hatch, mentre i due alfieri tricolori hanno conquistato il successo nella gara di casa di Misano, ripetendosi poi al Nurburgring. 

I‍l cammino della vettura #563 è stato tutt'altro che semplice: in Q2 i commissari hanno cancellato il miglior tempo di Caldarelli per track limits, retrocedendolo in tredicesima posizione. Al via il pilota di Pescara si è subito liberato dei suoi due compagni di squadra Phil Keen e Taylor Proto, mettendosi nella scia di Jim Pla. Al nono giro Caldarelli ha superato del francese, andando subito all'attacco di Nico Bastian, che non gli ha risparmiato una toccatina in curva due prima di cedere la posizione. 

All'apertura della corsia box le due Lamborghini di Grasser e FFF sono rientrate per prime. La chiamata è stata decisiva e ha permesso a Mapelli di guadagnare ben quattro posizioni, portandosi nella scia dei propri rivali. Nelle fasi finali Stolz ha provato ad attaccare Mirko Bortolotti, che non ha però mai concesso un varco al rivale. Mapelli è arrivato alle loro spalle, ma ha preferito non prendere rischi, assicurandosi la prima posizione in campionato.

Seconda vittoria consecutiva per Raffaele Marciello e Vincent Abril, protagonisti di un fine settimana perfetto che gli ha permesso di salire in terza posizione nella graduatoria. Sulla loro stagione hanno pesato tre battute a vuoto, che li hanno irrimediabilmente allontanati dalla vetta.

Q‍uinta posizione e vittoria in Silver Cup per Felipe Fraga e Timur Boguslavskiy. La prima piazza in campionato è però andata a Nico Bastian e Thomas Neubauer, ottavi assoluti e secondi di classe davanti all'Aston Martin di Aaro Vainio e Hugo De Sadeleer. Peggio è andata alla seconda vettura di R Motorsport: al primo giro Marvin Kirchhofer ha colpito David Perel, spedendolo contro le barriere. Il pilota sudafricano, coadiuvato da Rinat Salikhov, era l'unico ancora in grado di impensierire Keen e Hiroshi Hamaguchi nella Pro-Am. FFF ha così conquistato anche il titolo piloti e team di classe. Andrea Bertolini e Dries Vanthoor hanno forato nelle prime fasi. Il pilota italiano è stato colpito da Frederic Vervisch, mentre il belga ha messo due ruote oltre il cordolo.

Domenica 8 settembre 2019, gara 2

1 – Marciello/Abril (Mercedes AMG) - AKKA - 33 giri - 1.00'02"381
2 – Engelhart/Bortolotti (Lamborghini Huracan) – GRT – 16"754
3 – Engel/Stolz (Mercedes AMG GT3) – BlackFalcon – 17"368
4 – Caldarelli/Mapelli (Lambroghini Huracan) - FFF – 18"503
5 – Boguslavskiy/Fraga (Mercedes AMG) - AKKA - 36"557
6 – Haase/Gachet (Audi R8) - Sainteloc - 37"812
7 – Mies/Weerts (Audi R8) - WRT - 38"788
8 – Neubahuer/Bastian (Mercedes AMG) - AKKA - 39"379
9 – DeSadeleer/Vainio (Aston Martin Vantage) - R Motorsport - 41"992
10 - Van der Linde/Schmid (Audi R8) – Attempto – 42"417
11 – Green/Schramm (Audi R8) - Phoenix - 50"501
12 – Vervisch/Hutchinson (Audi R8) - Phoenix - 56"410
13 – Winkelhock/Palette (Audi R8) - Sainteloc - 56"844
14 – Foster/Schothorst (Audi R8) - Attempto - 57"162
15 – Tunjo/Breukers (Audi R8) - WRT - 58"096
16 – Dontje/Drudi (Audi R8) - Attempto - 58"400
17 – Vanthoor/PerezCompanc (Audi R8) - WRT - 59"333
18 – Boccolacci/Ortelli (Audi R8) - Sainteloc - 1'02"425
19 – Davies/Gamble (Audi R8) - WRT – 1'10"537
20 – Kirchhofer/Collard(Aston Martin Vantage) – R Motorsport – 1'10"880
21 - Keen/Hamaguchi (Lamborghini Huracan) - FFF – 1’27"733
22 – Hawksworth/Panis (Lexus RCF) - Tech1 - 1'29"688
23 – Menchaca/Proto (Lamborghinin Huracan) - FFF - 1'31"772
24 – Pla/Beaubelique (Mercedes AMG) – AKKA – 1’34"940
25 – Triller/Scholze (Ferrari 488) – HB – 1’43"489
26 – Bertolini/Machiels (Ferrari 488) – AF Corse – 1’45"455
27 - Roda/Müller (Porsche) - Dinamic - 2 giri

Ritirati
1° giro Perel/Salikhov (Ferrari 488) - Rinaldi

Giro veloce: Raffaele Marciello 1'44"163

Blancpain GT
1. Engel/Stolz 143,5; 2. Mapelli/Caldarelli 141,5; 3. Bortolotti/Engelhart 96; 4.Marciello/Abril 87,5; 5. Haase 75.

WCE
1. Caldarelli/Mapelli 92,5; 2. Engel/Stolz 92,5; 3.Marciello/Abril 78,5; 4. Bortolotti/Engelhart 75; 5.Haase/Gachet 61.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone