formula 1

McLaren ritrova il 4° posto con un
grande Norris e un ritrovato Ricciardo

Sorpasso. La McLaren si riprende il quarto posto nella classifica costruttori ai danni della Alpine-Renault grazie a un clamo...

Leggi »
formula 1

Alonso diventa il pilota che
ha corso il maggior numero di GP

Trecentocinquanta. 350. La statistica relativa ai piloti che hanno disputato il maggior numero di Gran Premi nella storia del...

Leggi »
World Endurance

Cadillac affida la sua LMDh a Ganassi
Al via con Bamber, Lynn e Westbrook

Michele Montesano Cadillac ha rivelato la formazione con cui affronterà la stagione 2023 del FIA WEC. A gestire la Cadillac...

Leggi »
formula 1

Perez e la safety car a Singapore:
cosa lascia perplessi della direzione gara

Sergio Perez ha potuto festeggiare la sua quarta vittoria in Formula 1, con quella che lui stesso ha definito "la miglio...

Leggi »
GT World Challenge

Montmelò, gara
Marciello prende anche l’Endurance
Cairoli trascina Dinamic al successo

È stato un tripudio tricolore quello andato in scena a Montmelò, dove i piloti italiani sono stati grandi protagonisti del fi...

Leggi »
formula 1

Perez re dei circuiti cittadini
Doppio podio per la Ferrari

Ma chi c'era sulla Red Bull-Honda numero 11? Sergio Perez o Max Verstappen? No, nessun dubbio. A dominare un difficilissi...

Leggi »
26 Giu [12:40]

WSK Euro Series a Sarno
Tutti i risultati del venerdì

E’ iniziato con un caldo torrido, ma anche con qualche colpo di scena, il terzo e ultimo round della WSK Euro Series sul Circuito Internazionale Napoli, prova conclusiva di questa appassionante serie internazionale che a Sarno domenica 27 giugno dovrà decretare i vincitori dei titoli 2021 nelle categorie KZ2, OK, OKJ e MINI.

Le prove di qualificazione di venerdì e le prime manches hanno avuto il compito di annunciare i primi protagonisti, ma purtroppo anche alcuni indesiderati forfait, come quello del leader di classifica della KZ2, l’olandese Marijn Kremers pilota ufficiale BirelART, costretto a restare ai box per un forte dolore alle costole, così come impossibilitato a partecipare, sempre per problemi alle costole, è l’altro pilota di KZ2, Francesco Celenta, portacolori di Parolin Motorsport. In campionato Kremers ha un vantaggio di 83 punti sugli inseguitori capitanati dal compagno di squadra Riccardo Longhi, vincitore dell’Euro Series dello scorso anno, ma solamente la finale di domenica saprà dirci se Kremers riuscirà o meno a mantenere la leadership.

In KZ2 Denner in bella evidenza nelle qualifiche
Intanto in KZ2, assente Kremers che ricordiamo autore di una doppia vittoria nelle due prime prove di Lonato e Andria, a Sarno nelle qualifiche il migliore è stato il francese Emilien Denner (Intrepid Driver Program/Intrepid-TM Racing) con il miglior tempo in 53.555, davanti al sorprendente olandese Laurens Van Hoepen (Leclerc by Lennox/BirelART-TM Racing) secondo per 47 millesimi, mentre Riccardo Longhi ha staccato il terzo tempo a 75 millesimi. Fra i più veloci anche il finlandese Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) quarto tempo a 0.173 e Giuseppe Palomba (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) quinto a 0.181.

Tsolov in OK miglior tempo assoluto 
Nella OK è il bulgaro Nikola Tsolov (DPK Racing/KR-Iame) nella foto Sportinphoto, a farsi valere nelle prove di qualificazione in 53.411, addirittura miglior tempo rispetto alla KZ2! Ottima anche la prestazione dell’italiano Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport/KR-Iame) in 53.684 e del polacco Tymoteusz Kucharczyk (BirelART Racing/RK-TM Racing) in 53.891, che è terzo in campionato. Più indietro invece il leader di classifica l’inglese Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame), terzo tempo della Serie-1 in 53.780, e il suo compagno di squadra, secondo in classifica, l’americano Ugo Ugochukwu, addirittura con il 12mo tempo nella Serie-2.

Walther miglior tempo in OKJ 
Nel duello di testa nel campionato della OK-Junior fra i due inglesi Harley Keeble (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) e Freddie Slater (Ricky Flynn/Kosmic-Vortex), si inserisce in prova il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) con il miglior tempo della Serie-2 in 55.271, insieme all’americano Luis James Egozi (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) miglior tempo della Serie-3 in 55.303 e all’inglese Coskun Irfan (KR Motorsport/KR-Iame) miglior tempo della Serie-1 in 55.643. Harley Keeble ha ottenuto il quinto tempo nella Serie-2 in 55.611, Freddie Slater il 12mo tempo nella Serie-3 in 55.720. Ovvero in OKJ è prevista una gran lotta.

Nella MINI il più veloce è l’olandese Hoogendoorn
Regna l’incertezza nella MINI, dove già la classifica di campionato molto corta contribuisce a creare una situazione complicata. Il leader di campionato con 186 punti, l’italiano Emanuele Olivieri (Formula K Serafini/IPK-TM Racing), è riuscito a staccare il miglior tempo nella Serie-2 in 1:02.482, ma più veloce anche se di pochi centesimi è stato l’olandese Dean Hoogendoorn (Kidix/Alonso Kart-Iame) nella Serie-3 in 1:02.140, e l’altro inglese della famiglia Slater, Alfie, (Energy Corse/Energy-TM Racing) più veloce nella Serie-2 in 1:02.437. Il secondo in campionato con 172 punti, il ceco Jindrich Pesl (BabyRace/Parolin-Iame) ha ottenuto il terzo tempo della Serie-2 in 1:02.581, mentre il terzo in campionato con 127 punti, lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing), ha ottenuto il quinto tempo della Serie-3 in 1:02.435.

I vincitori delle prime manches di venerdì
In KZ2 nella prima manche di qualificazione di venerdì la vittoria è andata al francese Emilien Denner (Intrepid Driver Program/Intrepid-TM Racing) davanti a Riccardo Longhi (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) e al finlandese Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex).
Nelle due manches della OK sono a punteggio pieno il bulgaro Nikola Tsolov (DPK Racing/KR-Iame) e il polacco Tymoteusz Kucharczyk (BirelART Racing/RK-TM Racing) inseguiti dall’italiano Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport/KR-Iame).

In OKJ al termine delle prime 6 manches sono andati in testa l’inglese Coskun Irfan (KR Motorsport/KR-Iame) e il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame), seguono il russo Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing), l’americano Luis James Egozi (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) e l’altro russo Alexander Gubenko (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex).

Dopo le 6 manches della MINI, ottimo recupero dello spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) che conduce sull’italiano Jacopo Martinese (CMT/Parolin-TM Racing) e sul russo Vladimir Ivannikov (Drago Corse/EKS/TM Racing).

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone
gdlracinggdlhouse