formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
FIA Formula 2

PHM si unisce a Charouz per i
campionati di Formula 2 e Formula 3

La notizia era nell’aria ormai da qualche mese. Il team PHM, che nel 2022 ha rilevato la struttura di Formula 4 di Mucke per ...

Leggi »
Rally

Extreme E a Punta del Este
Loeb-Gutierrez, rimonta da campioni

Michele Montesano Finale vietato ai deboli di cuore quello andato in scena a Punta del Este. Il Team X44 di Lewis Hamilton ...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 2
Magnus vince e chiude un capitolo

Michele Montesano Tagliando per primo il traguardo del tracciato cittadino di Jeddah, Gilles Magnus ha vinto l’ultima manche...

Leggi »
wtcr

Jeddah - Gara 1
Berthon mette la seconda

Michele Montesano Successo mai messo in discussione quello conquistato da Nathanaël Berthon a Jeddah. Scattato dalla pole di...

Leggi »
19 Nov [16:05]

Yas Marina - Qualifica
Red Bull domina, Verstappen vola

Massimo Costa - XPB Images

E' stato l'unico a scendere sotto l'1'24" per due volte, nel primo e nel secondo tentativo (1'23"988, 1'23"824) occupando sempre la prima posizione. Imbattibile Max Verstappen nell'ultima qualifica del 2022. Sette sono le pole da lui segnate quest'anno e domani al suo fianco avrà il compagno di squadra in Red Bull Sergio Perez che si è fermato a 1'24"052 dopo che nel primo push aveva concluso in 1'24"316. La RB18 è volata sul tracciato di Yas Marina e nulla hanno potuto le due Ferrari e le due Mercedes, crollate rispetto alla prestazione del terzo turno libero.

Verstappen è stato costante nel suo giro finale e pur non realizzando alcun miglior settore (17"287, 36"056, 30"481 i suoi riferimenti) si è preso la pole con relativa facilità. Perez è stato veloce come nessun altro nel secondo settore (35"993), ma ha pagato qualcosina rispetto al compagno nel primo (17"343) e soprattutto nel terzo (30"716). Red Bull apparentemente imbattibile, con la Ferrari che ha cercato di prendersi la prima fila. Dopo il primo push, Carlos Sainz era secondo, ma nel giro finale è scivolato quarto superato da Perez e da Charles Leclerc, terzo.

Second fila tutta Ferrari dunque, un bel passo in avanti dopo il terzo turno libero in cui la F1-75 pareva in difficoltà. Ma il cambio di temperatura, la qualifica si è svolta dalle 18 alle 19 locali con aria più fresca, ha modificato le carte in tavola. Leclerc ha concluso in 1'24"092 a 4 centesimi da Perez realizzando il terzo miglior settore assoluto in 30"476 mentre i suoi precedenti intertempi sono di 17"298 e 36"318. Sainz invece, rispetto al suo primo giro cronometrato ha fatto tempi più alti nel primo e secondo settore, migliorandosi soltanto nella parte finale del tracciato. Il suo tempo è di 1'24"242.

Perez e Leclerc si giocheranno il secondo posto in campionato e ci sarà sicuramente grande battaglia. Hanno gli stessi punti, 290, quindi non si dovranno fare troppi calcoli. Chi arriva davanti sarà vice campione 2022. Perez questa volta potrà contare sull'aiuto di Verstappen, almeno così ha detto l'olandese, Leclerc conterà su Sainz.

Delusione in casa Mercedes dove si puntava alla prima fila. E invece, sia Lewis Hamilton, quinto, sia George Russell, sesto, sono relegati in terza fila. Hamilton aveva realizzato nel suo push finale il miglior primo settore assoluto in 17"220, nel secondo ha tolto pochi centesimi rispetto al suo primo giro, nel terzo ha fatto peggio. Alla fine il suo crono è risultato di 1'24"508 mentre Russell ha chiuso in 1'24"511. Appena tre millesimi di differenza.

Quarta fila per un buon Lando Norris con la McLaren-Mercedes che ha anche Daniel Ricciardo buon decimo. Esteban Ocon con l'Alpine-Renault è ottavo (Fernando Alonso 11esimo) mentre un grande Sebastian Vettel nella sua ultima qualifica in carriera si è concesso il lusso di entrare nel Q3 e risultare nono con la Aston Martin-Mercedes mentre il suo compagno Lance Stroll è tristemente 14esimo. Prova d'orgoglio per Mick Schumacher, non confermato dalla Haas per il 2023, che ha superato il Q1 concludendo 13esimo a differenza del compagno Kevin Magnussen, poleman a San Paolo. Deludenti anche le prestazioni di Pierre Gasly e Valtteri Bottas, battuti entrambi dai più giovani compagni Yuki Tsunoda e Guan Yu Zhou.

Sabato 19 novembre 2022, qualifica

1 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'23"824 - Q3
2 - Sergio Perez (Red Bull-Honda) - 1'24"052 - Q3
3 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'24"092 - Q3
4 - Carlos Sainz (Ferrari) - 1'24"242 - Q3
5 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'24"508 - Q3
6 - George Russell (Mercedes) - 1'24"511 - Q3
7 - Lando Norris (McLaren-Mercedes) - 1'24"769 - Q3
8 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 1'24"830 - Q3
9 - Sebastian Vettel (Aston Martin-Mercedes) - 1'24"961 - Q3
10 - Daniel Ricciardo (McLaren-Mercedes) - 1'25"045 - Q3
11 - Fernando Alonso (Alpine-Renault) - 1'25"096 - Q2
12 - Yuki Tsunoda (Alpha Tauri-Honda) - 1'25"219 - Q2
13 - Mick Schumacher (Haas-Ferrari) - 1'25"225 - Q2
14 - Lance Stroll (Aston Martin-Mercedes) - 1'25"359 - Q2
15 - Guan Yu Zhou (Sauber Alfa Romeo-Ferrari) - 1'25"408 - Q2
16 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 1'25"834 - Q1
17 - Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) - 1'25"859 - Q1
18 - Valtteri Bottas (Sauber Alfa Romeo-Ferrari) - 1'25"892 - Q1
19 - Alexander Albon (Williams-Mercedes) - 1'26"028 - Q1
20 - Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) - 1'26"054 - Q1

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone