27 Nov [10:44]

Yas Marina, 1° turno
Bottas leader, Vettel sbatte

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Toto Wolff ha speso parole importanti per Valtteri Bottas nel dopo Gran Premio di Abu Dhabi. Parole da amico e del resto è comprensibile considerando che il team principal Mercedes, ben prima di assumere tale ruolo, ha gestito la carriera del finlandese fin dagli inizi in monoposto. Va recuperato mentalmente, ha detto Wolff, consapevole di avere abusato fin troppo della pazienza di Bottas, sacrificato nel ruolo di paggetto di Lewis Hamilton.

Nella prima sessione dei test Pirelli di Yas Marina (anche se in realtà la giornata di prove è senza sosta), è proprio Bottas a comandare il gruppetto di dieci vetture in pista. Il finlandese poco prima delle ore 13 locali ha siglato il tempo di 1'37"231 precedendo Max Verstappen con la Red Bull-Renault. Seconda prestazione per Sebastian Vettel che ha anche causato una bandiera rossa uscendo alla curva 1 e danneggiando l'ala posteriore. Il tedesco ha poi ottenuto il crono di 1'37"585 davanti a Max Verstappen con la Red Bull ancora motorizzata Renault. Christian Horner, team principal Red Bull, ha definito la coppia Verstappen-Ricciardo una delle migliori mai avute.

Quarta prestazione per Sergio Perez con la Racing Point Force India. Il messicano è il pilota che dalle 9 alle 13 ha compiuto il maggior numero di chilometri totalizzando 61 giri. Dietro di lui, Nico Hulkenberg con la Renault, perfettamente ripresosi dallo spavento del primo giro di gara quando ha malamente capotato dopo il contatto con Romain Grosjean. Con la Williams-Mercedes ha girato per la prima volta George Russell. Il fresco campione della F2 si era fino ad ora esibito al volante della Mercedes e della Force India. Russell ha subito ottenuto tempi definiti molto interessanti.

La Toro Rosso ha schierato il tester Sean Gelael, pilota indonesiano di Formula 2 che ha già partecipato a diverse prove con la monoposto italiana. Prima volta da pilota ufficiale per la McLaren, Lando Norris, vice campione F2, ha provato l'emozione di essere a tutti gli effetti pilota di F1. Con la Sauber si è invece cimentato Kimi Raikkonen, un ritorno al passato considerando che fu proprio con il team svizzero che l'ex pilota Ferrari ha fatto il suo debutto in F1. Pochi giri, tempi alti per lui. Infine, debutto assoluto in F1 per Pietro Fittipaldi, nipote del due volte campione del mondo Emerson. Il brasiliano, che accompagnerà il team Haas nel ruolo di terzo pilota, si è fermato nei primi giri per un problema tecnico.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone