23 Lug [15:05]

Silverstone - Gara 1
Vittoria col brivido per Nissany

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da Silverstone - Massimo Costa - Foto Speedy

Una corsa incredibilmente combattuta ha segnato la prima vittoria nella Formula V8 3.5 per Roy Nissany. L'israeliano del team Lotus Charouz, terzo tempo in qualifica 1, al via ha subito scavalcato il poleman Matthieu Vaxiviere (scattato male per la frizione che non ha prontamente risposto), poi ha dato la caccia ad Egor Orudzhev. Il russo del team Arden e Nissany hanno spinto fortissimo creando un gap immediato con Vaxiviere e il resto degli inseguitori capitanato da Tom Dillmann.

Nissany ha studiato a lungo Orudzhev e al 7° giro ha sferrato un primo attacco, prontamente respinto dal russo. Dietro intanto, Vaxivere si era dovuto difendere da Dillmann, poi superato da René Binder (compagno di Nissany) rinvenuto forte dalla sesta posizione iniziale. Si sono quindi sviluppati due distinti duelli: Orudzhev-Nissany e Vaxiviere-Binder. Al 15° giro il fatto che ha deciso la corsa.

Nissany ha preso la scia di Orudzhev sul lungo rettifilo che porta alla Stowe, il russo ha fatto un paio di zig-zag lasciando però aperta la porta all'interno nel momento di affrontare la curva a destra. Nissany si è gettato all'interno affiancando praticamente con quasi tutta la vettura quella del rivale, che ha chiuso. Inevitabile il contatto. Entrambi sono finiti nella via di fuga esterna ed hanno ripreso la pista appena davanti a Vaxiviere e Binder. Ma se Nissany ha subito proseguito forte, Orudzhev si è ritrovato con una sospensione fuori uso e dopo un'altra tornata si è ritirato.

Nissany ha allungato con facilità anche se il bilanciamento della sua Dallara era cambiato e i freni non rendevano più come prima, mentre Vaxiviere ha difeso la seconda posizione da Binder e così hanno tagliato il traguardo. Quarto Dillmann che non aveva una monoposto da podio ed è stato bravo nel pensare ad accumulare punti. Il francese di AVF rimane indisturbato leader del campionato anche perché Louis Deletraz (secondo in classifica generale) è dovuto partire dai box dopo aver spento la vettura nel momento dello start del giro di ricognizione. Lo svizzero della Fortec ha poi faticato nelle retrovie concludendo soltanto decimo.

Sabato 23 luglio 2016, gara 1

1 - Roy Nissany - Lotus - 23 giri 40'20"221
2 - Matthieu Vaxiviere - SMP - 6"248
3 - René Binder - Lotus - 7"653
4 - Tom Dillmann - AVF - 8"445
5 - Aurelien Panis - Arden - 11"908
6 - Pietro Fittipaldi - Fortec - 12"839
7 - Yu Kanamaru - Martin - 14"365
8 - Vitor Baptista - RP Motorsport - 18"958
9 - Beitske Visser - Martin - 22"488
10 - Louis Deletraz - Fortec - 27"764
11 - Giuseppe Cipriani - Durango - 1'01"004

Giro più veloce: Roy Nissany 1'43"960

Ritirati
17° giro - Egor Orudzhev
7° giro - Alfonso Celis

Il campionato
1.Dillmann 144; 2.Deletraz 111; 3.Panis 102; 4.Nissany 99; 5.Vaxiviere, Binder 91; 7.Orudzhev 67; 8.Kanamaru 45; 9.Cecotto 43; 10.Celis 32.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone