9 Mar [14:45]

La GP2 diventa Formula 2
Si avvicina il momento?

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Il futuro della GP2 Series è ormai scritto, diventare la Formula 2. Uno scenario di cui si parla da tempo, ma rimasto a lungo in sospeso. È stato però Jean Todt in persona a rendere chiari i prossimi passi: il presidente della FIA ha confermato come sia in dirittura d'arrivo l'accordo con Liberty Media per cambiare identità all'attuale categoria cadetta.

"Razionalizzare il cammino verso la Formula 1 è stato fra gli obiettivi principali della FIA sotto la mia guida, e la definizione di una nuova F2 soddisferebbe questo piano. Siamo ovviamente in una fase iniziale, ma credo ci sia grande margine di crescita", ha raccontato il manager francese in una intervista apparsa su AUTO, il magazine ufficiale della Federazione. "In quasi ogni disciplina siamo vicini a completare la creazione di una piramide. L'idea è di partire dai kart per passare poi in F4, F3, F2 e quindi F1. Questo è quello che vogliamo".

Liberty Media, acquisendo la proprietà della Formula 1, ha del resto preso possesso anche di GP2 e GP3. Senza la presenza di Bernie Ecclestone, che già lo scorso anno aveva tirato il freno a mano sul coinvolgimento diretto della FIA, il processo sembra aver conosciuto una decisa accelerata nelle ultime settimane.

L'edizione 2017 della GP2, la tredicesima dalla sua nascita avvenuta nel 2005, potrebbe quindi essere l'ultima a disputarsi sotto questo nome. Non è però da escludere che i tempi possano venire ristretti: al primo round in calendario mancano cinque settimane (si correrà in Bahrain nel weekend del 15-16 aprile, a supporto della F1), e oggi a Ginevra si svolge il Consiglio Mondiale della FIA. Non è da escludere che possa giungere qualche notizia ufficiale. Nulla è destinato invece a cambiare dal punto di vista gestionale, con la GP2 Organisation di Bruno Michel che manterrà le redini del campionato.

Di recente anche Ross Brawn, scelto da Liberty Media quale responsabile sportivo della F1, si era espresso in merito durante un evento a Oxford. L'ambizione è di replicare quanto avviene nel Motomondiale, con Moto3 e Moto2: "Vorrei vedere F2 e F3 parte del pacchetto, e i loro piloti fare la scalata alla Formula 1. In MotoGP gli appassionati sanno che avviene così, è ciò che vogliamo ricreare".

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone