22 Ott [18:47]

Portimao, gara: vince Bradley
ma i campioni sono Rojas-Roussel

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Minghetti

Sotto il sole di Portimao sì è conclusa la stagione 2017 dell’European Le Mans Series. A tagliare per primo il traguardo dell’ultima gara è stata la Oreca 07, con Richard Bradley a prendere la seconda bandiera a scacchi nel 2017. Parcheggiata la sua vettura nei pressi del podio, l’inglese è poi stato raggiunto dagli altri vincitori della gara portoghese: Christian England tra le LMP3 e Matteo Cairoli tra le vetture GTE. Curiosamente nessuno di loro era direttamente in lotta per il titolo finale, infatti mentre loro tre festeggiavano il singolo successo, all’interno degli stand partiva la vera esultanza tra chi si era imposto nella classifica di campionato. Ed allora lo champagne è corso a fiumi nel team G-Drive (al secondo titolo consecutivo dopo quello ottenuto nel 2016…), con Rojas e Roussel campioni ELMS, mentre il loro compagno Hirakawa, che non ha partecipato a due gare, ha avuto solo l’onore di terminare la gara nell’abitacolo della ORECA 07. Baldoria anche per Falbe Rayhall che si sono imposto tra le LMP3 e Smith/Fanin primi tra le GTE.

A masticare amaro alla fine è stato l’equipaggio del team United Autosport, secondo al traguardo con Filipe Albuquerque al volante, penalizzato per velocità eccessiva in pit lane. Sanzione che ha tarpato le ali al successo del portoghese che con una sfuriata nel finale ha comunque centrato il secondo posto, considerando anche che nemmeno un successo avrebbe potuto consegnargli il titolo, in virtù del fatto che a Rojas e Roussel sarebbe stato sufficiente un sesto posto per laurearsi, come successo, campioni stagionali. Terzo gradino del podio per la prima Dallara al traguardo, quella del team SP con Isaakyan/Orudzhev. Gloria anche per Sernagiotto, Belicchi e Lacorte che hanno terminato con la loro Dallara al quinto posto assoluto.

Sconfitto nella lotta principale, United Autosport - il team diretto da Zak Brown w Richard Dean - si è comunque rifatto alla grande tra le LMP3, grazie alla doppietta ottenuta da Boyd/Patterson/England (11.mi assoluti) e Rayhall/Falb (12.mi assoluti). Proprio questi ultimi hanno poi trionfato in campionato, nonostante un brivido provocato da un testacoda di Falb nell’ultima ora di gara. Il podio è poi stato completato da Cougnaud/Jung/Ricci. In GTE, come anticipato, franco successo di Cairoli/Ried/Camathias grazie ad un bel sorpasso del pilota italiano alla Ferrari di Jody Fannin, che diligentemente non ha cercato noie essendo in lizza per il titolo. Amaro ritiro per la Ferrari 488 Spirit of Race che aveva segnato la pole il sabato.

Domenica 22 ottobre 2017, gara

1. Allen/Yacaman/Bradley (Oreca 07) - Graff - 139 giri in 4.01’17”867
2. Albuquerque/Owen/De Sadeleer (Ligier JSP217) - United - 38”169
3. Isaakyan/Orudzhev (Dallara P217) – SMP Racing - 59”254
4. Rojas/Roussel/Hirakawa (Oreca 07) - G-Drive - 1’01”198
5. Belicchi/Lacorte/Sernagiotto (Dallara P217) - Villorba - 1 giro
6. Buret/Barthez-Berthon (Ligier JSP217) - Panis Barthez - 1 giro
7. Andersen/Fjordbach (Dallara P217) - Idec - 2 giri
8. Lammers/Van Eerd (Dallara P217) - Nederland - 2 giri
9. Loup Chatin/Lafargue/Lafargue (Ligier JSP217) - 2 giri
10. Lapierre/Hedman/Hanley (Oreca 07) - DragonSpeed - 2 giri
11. Boyd/Patterson/England - United - 7 giri
12. Rayhall/Falb (Ligier JSP3) - United - 7 giri
13. Cougnaud/Jung/Ricci (Ligier JSP3) - YMR - 8 giri
14. Droux/Borga/Schatz (Norma M30) - Duqueine - 8 giri
15. Woodward/Kaiser/Wells (Ligier JSP3) - 360 Racing - 8 giri
16. Kapadia/Dons/Farano (Ligier JSP3) - RLR - 9 giri
17. Jensen/Talkanitsa/Talkanitsa (Ligier JSP3) - AT Racing - 9 giri
18. Lahaye/Lahaye/Heriau (Ligier JSP3) - Ultimate - 9 giri
19. Mondini/Dromedari (Ligier JSP3) - Eurointernational - 10 giri
20. Cairoli/Ried/Camathias (Porsche 911) - Proton - 10 giri
21. Smith/Fannin/Stevens(Ferrari 458) - JMW - 10 giri
22. Légeret/Melin/Beltoise (Norma M30) - Duqueine - 10 giri
23. Yoluc/Hankey/Thiim (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 11 giri
24. Alexander/Coigny (Ligier JSP3) - Cool Racing - 12 giri
25. Howard/Vinke/Turner (Aston Martin Vantage) - Beechdean - 13 giri
26. Krebs/Muller/Boguslavskiy (Ligier JSP3) - By Speed - 30 giri
27. Pizzitola/McMurry/Roda (Ligier JSP217) - Algarve - 36 giri

Non classificati
Guibbert/Petit/Sanchez (Oreca 07)
Griffin/Cameron/Scott (Ferrari 488)
Capitanio/Roda/Mendez (Norma M30)
Ehrlacher/Creed (Ligier JSP3)
Hippe/Smiechowski (Ligier JSP3)
Roda/Roda/Bertolini (Ferrari 488)
Gachet/Debard/Bean (Ligier JSP3)
Capo/Dayson/Hanratty (Ligier JSP3)

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone