12 Feb [14:45]

F.Toyota a Manfeild
Shwartzman campione all'ultimo giro

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Silvano Taormina

Un finale decisamente travagliato e inaspettato ha caratterizzato l'appuntamento conclusivo della Toyota Racing Series a Manfeild. Il titolo è finito nelle mani di Robert Shwartzman del team M2 Competition che succede nell'albo d'oro a Thomas Randle. Un titolo maturato a dispetto della leadership mostrata sin dall'inizio da Marcus Armstrong, forte di nove podi nelle prime nove gare, e dal maggior numero di vittorie (sei in totale) conquistate da Richard Verschoor.

Proprio l'olandese ha aperto il weekend, vincendo agilmente la gara inaugurale del sabato dopo aver centrato la pole in Q1. A facilitargli la vita Charles Milesi che, al suo fianco in prima fila, ha stallato rallentando il resto del plotone. Alle spalle di Verschoor ha chiuso Shwartzman mentre Clement Novalak, riapparso nelle zone alte dopo il fine settimana incolore di Taupo, ha completato il podio. Il leader Armstrong ha pagato caro la pessima qualifica in settima posizione, salvo poi risalire in gara solo fino alla quinta preceduto anche da Brendon Leitch.

Proprio il portacolori del Victory Racing, per il secondo weekend consecutivo, ha fatto sua la prova mattutina della domenica (quella breve) sfruttando l'inversione dei primi otto in griglia. Dietro di lui si è confermato Novalak, il quale si è esibito in una bella rimonta a discapito dei contendenti al titolo. Tra questi il migliore è stato Verschoor, terzo davanti a Shwartzman che ha rosicchiato qualche altro punto ad Armstrong, quinto.

Quest'ultimo, nonostante le difficoltà riscontrato da Taupo, in gara 3 aveva tutte le carte in regole per aggiudicarsi agilmente il titolo. Al via dalla seconda piazzola in griglia ha beffato il poleman Verschoor dettando il ritmo sin dai primi giri. L'olandese, però, non ha mollato il colpo. Al giro 31, quando ne mancavano solo quattro, Verschoor si è fatto sotto costringendo il rivale ad una piccola divagazione che gli è costata la leadership della gara. Il secondo posto, in ogni caso, gli avrebbe garantito matematicamente il titolo. Poco dopo, però, la gara è stata neutralizzata per recuperare la vettura di Cockerton ferma a bordo pista.

Al restart, con un solo giro da completare, sul rettifilo d'arrivo il motore di Armstrong ha rilasciato una fumata bianca che lo ha rallentato facendolo scivolare fino alla settima posizione. Shwartzman, che fino a quel momento aveva occupato la terza piazza, si è ritrovato secondo. Una posizione sufficiente a portarlo per la prima volta in testa ad un campionato che ha conquistato in maniera incredula solo all'ultimo giro. Il podio lo ha chiuso Milesi, mai così in alto in graduatoria. Da segnalare il ritorno in pista dell'idolo locale Ken Smith, settantasei anni, schierato dal team Victory. Il problema al motore nel finale è costato ad Armstrong anche la piazza d'onore in campionato, finita nelle mani di Verschoor, mentre i rookie Correa e Novalak hanno completato la top-five.

Sabato 10 febbraio, gara 1

1 - Richard Verschoor - M2 - 20 giri 21'49''058
2 - Robert Shwartzman - M2 - 3''774
3 - Clement Novalak - Giles - 5''235
4 - Brendon Leitch - Victory - 6''848
5 - Marcus Armstrong - M2 - 8''904
6 - Juan Manuel Correa - M2 - 9''391
7 - Ryan Yardley - MTEC - 13''219
8 - James Pull - M2 - 15''375
9 - Reid Harker - Giles - 15''547
10 - Taylor Cockerton - MTEC - 18''589
11 - Cameron Das - Victor - 18''647
12 - Charles Milesi - MTEC - 19''028
13 - Ken Smith - Victory - 35''339

Giro più veloce: Richard Verschoor 1'03''749

Domenica 11 febbraio, gara 2

1 - Brendon Leitch - Victory - 15 giri 16'37''435
2 - Clement Novalak - Giles - 0''866
3 - Richard Verschoor - M2 - 2''234
4 - Robert Shwartzman - M2 - 2''957
5 - Marcus Armstrong - M2 - 7''948
6 - Juan Manuel Correa - M2 - 10''907
7 - Cameron Das - Victory - 11''06
8 - James Pull - M2 - 11''573
9 - Reid Harker - Giles - 12''117
10 - Taylor Cockerton - MTEC - 13''558
11 - Charles Milesi - MTEC - 13''931
12 - Ryan Yardley - MTEC - 14''401
13 - Ken Smith - Victory - 26''048

Domenica 11 febbraio, gara 3

1 - Richard Verschoor - M2 - 35 giri 39'41''672
2 - Robert Shwartzman - M2 - 0''783
3 - Charles Milesi - MTEC - 1''608
4 - Juan Manuel Correa - M2 - 1''921
5 - Brendon Leitch - Victory - 2''013
6 - Clement Novalak - Giles - 2''366
7 - Marcus Armstrong - M2 - 2''722
8 - Ryan Yardley - MTEC - 3''387
9 - Reid Harker - Giles - 3''684
10 - James Pull - M2 - 3''888
11 - Cameron Das - Victory - 4''721
12 - Ken Smith - Victory - 5''185
13 - Taylor Cockerton - MTEC - 5 giri

La classifica finale
1.Shwartzman 916; 2.Verschoor 911; 3.Armstrong 901; 4.Correa 756; 5.Novalak 711; 6.Pull 692; 7.Leitch 634; 8.Harker 538; 9.Yardley 525; 10.Cockerton 514.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone