8 Ott [16:27]

Alonso e Vandoorne affondano
la gestione McLaren di Brown

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa - Photo 4

"Non abbiamo sviluppi. Possiamo vedere, anche semplicemente osservando delle foto, che di gara in gara gli altri team portano nuove soluzioni per le loro monoposto. Per noi, il problema non si pone perché abbiamo la stessa macchina uguale praticamente dallo scorso anno". Le parole sono quelle di Fernando Alonso, una vera mina tirata al proprio team McLaren.

Per lo spagnolo è cambiato l'obiettivo: se prima era la Honda, ora nel mirino delle critiche è finita la squadra alla quale è legato da quattro stagioni e con la quale sperava quest'anno di fare il salto di qualità con la power unit Renault. Invece, non è accaduto e la MCL33 è ormai una presenza costante nelle ultime file dei Gran Premi.

Anche Stoffel Vandoorne, giubilato dal team principal Zak Brown per far posto al pilota che gestisce (Lando Norris) non è andato per il sottile: "Da Barcellona non abbiamo più sviluppato la vettura. Fino a quella gara eravamo abbastanza competitivi, ora non dobbiamo sorprenderci se non abbiamo più fatto progressi". E il belga è stato silurato ingiustamente per mancanza di risultati...

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone