formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – 2° giorno finale
Neuville 1°, Ogier risponde a Sordo

Michele Montesano Non è cambiata la musica nel secondo giro pomeridiano del Rally di Spagna, undicesima prova del WRC 2021....

Leggi »
11 Apr [8:56]

Okayama - Gara
Yamashita-Oshima nel podio Toyota

Marco Cortesi

Successo di Kenta Yamashita e Kazuya Oshima nel primo round del SuperGT 2021 ad Okayama. Le Toyota Supra hanno dominato le prime quattro posizioni, anche se lo spettacolo è arrivato a piene mani. Dopo un inizio dominato da Sena Sakaguchi, poleman per il team Tom's, il testacoda di un'Audi GT300 ha rivoluzionato tutto. Per evitare che una safety-car (poi arrivata) rovinasse la strategia, tutti i team (44 vetture al via) hanno richiamato i piloti per il pit-stop causando un totale ingorgo nella corsia box.

La top-5 è risultata rivoluzionata a favore di Oshima e Yamashita. Quest'ultimo però, si è trovato alle spalle la seconda vettura Tom's, con Sho Tsuboi in cerca di rivincita. Nessun gioco di squadra in Toyota, come sempre, e Yamashita si è difeso duramente. Tsuboi alla fine ha sbagliato, arrivando lungo in una staccata e scivolando indietro quanto è bastato. Lui e Yuhi Sekiguchi hanno chiuso secondi. La Supra di Sakaguchi, ora guidata da Ryo Hirakawa, si è piazzata terza alla fine.

Unico ad impensierire la top-5 Toyota (la sesta Supra, con le gomme Yokohama, non è mai stata competitiva) è stato Koudai Tsukakoshi che ha passato nel finale Hiroaki Ishiura (Cerumo) e Yuichi Nakayama, compagno in Sard di Heikki Kovalainen anche se quest'ultimo l'ha riagguantato al photo-finish. Settimo posto per Fukuzumi-Nojiri, davanti ai campioni Yamamoto-Mutoh (sostituto di Makino).

Solo una Nissan ha dato l'impressione di potersi inserire nella lotta. Anzi, solo Ronnie Quintarelli. Partito dodicesimo dopo una qualifica difficile, Quintarelli ha recuperato cinque posizioni nei primi giri, passando poi sesto con un sorpasso super-aggressivo alla prima Honda. Installatasi a pochi decimi dalla Toyota Cerumo, la Nissan numero 23 è stata tra le più penalizzate nella sosta ai box e dalla safety car, riemergendo nona. Un contatto ha poi messo KO il suo compagno Tsugio Matsuda. Migliori alfieri Nissan, Katsumasa Chio e Kohei Hirate, però lontanissimi sia come tempi, sia come finale.

Per lo meno, in Nissan si continua a far bene in GT300: Kiyoto Fujinami e Joao Paulo de Oliveira hanno dominato le fasi dopo la sosta. Sfortunato Giuliano Alesi al debutto. Dopo una prima parte di gara a metà classifica, è rimasto completamente senza spazio in corsia box dovendo attendere a lungo il pit-stop. Sean Walkinshaw ha poi concluso in coda.

Domenica 11 aprile 2021, gara

1 - Oshima-Yamashita (Toyota Supra) – Cerumo - 82 giri
2 - Sekiguchi-Tsuboi (Toyota Supra) – Tom's - 1"187
3 - Hirakawa-Sakaguchi (Toyota Supra) – Tom's - 13"621
4 - Nakayama-Kovalainen (Toyota Supra) - Sard - 30"142
5 - Tsukakoshi-Baguette (Honda NSX) – Real - 30"562
6 - Tachikawa-Ishiura (Toyota Supra) – Cerumo - 31"677
7 - Nojiri-Fukuzumi (Honda NSX) – ARTA - 32"171
8 - Yamamoto-Mutoh (Honda NSX) – Kunimitsu - 32"929
9 - Hirate-Chiyo (Nissan GTR) – Bmax - 33"438
10 - Matsushita-Hiramine (Nissan GTR) – Impul - 46"798
11 - Oyu-Sasahara (Honda NSX) – Mugen - 52"960
12 - Kunimoto-Mijata (Toyota Supra) – Bandoh - 58"091
13 - Izawa-Otsu (Honda NSX) – Nakajima - 1 giro
14 - Takaboshi-Sasaki (Nissan GTR) – Kondo - 1 giro
15 - Matsuda-Quintarelli (Nissan GTR) – Nismo - 33 giri

© GTA 2021 SUPER GT Official Photo

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone