formula 1

La F1 piange Tambay, da
tempo malato di Parkinson

Se ne è andato, in silenzio, Patrick Tambay. Da tempo il 73enne pilota francese nato il 25 giugno 1949 a Parigi, soffriva di ...

Leggi »
World Endurance

Villeneuve ha provato la Vanwall LMH
a Montmelò, obiettivo Le Mans 2023?

Michele Montesano La voglia di rimettersi costantemente in discussione non è mai mancata a Jacques Villeneuve. Dopo aver vi...

Leggi »
FIA Formula 3

Fornaroli nuovo pilota Trident
Nel 2022 miglior rookie Alpine

Leonardo Fornaroli è il secondo pilota italiano dopo Gabriele Minì che parteciperà al campionato di F3. Il 18enne piacentino ...

Leggi »
formula 1

I benefici economici del
GP di Imola? 274 milioni

Uno studio sulla ricaduta economica del Gran Premio di F1 svoltosi a Imola, ha sancito il successo della manifestazione per q...

Leggi »
dtm

L'ADAC salva il DTM
La mediazione di Berger

Il DTM è salvo. L'ADAC, Allgemeiner Deutscher Automobil Club, sarà il nuovo organizzatore e promotore della serie più fam...

Leggi »
dtm

ITR non organizzerà il DTM
Berger spera nell'ADAC

Il 6 novembre Italiaracing aveva riportato la difficoltà da parte di Gerhard Berger e della ITR nell'organizzare il campi...

Leggi »
12 Set [16:27]

Albon sta bene dopo lo spavento:
crisi respiratoria post operazione

Jacopo Rubino - XPB Images

Alex Albon adesso sta bene e domani sarà dimesso dall'ospedale San Gerardo di Monza, dove è stato ricoverato e operato sabato per appendicite, quella che ha causato il suo inatteso forfait dal Gran Premio d'Italia. Ma attraverso una nota di aggiornamento sulle sue condizioni di salute, diffusa dalla Williams, si scopre che dopo l'intervento il pilota thailandese ha patito una crisi respiratoria che ha richiesto il trasferimento in terapia intensiva.

"Alex ha sofferto complicazioni post-operatorie dovute all'anestesia, che hanno portato ad una insufficienza respiratoria", ha confermato il team britannico, che ha definito questo tipo di complicazione "conosciuta, ma non comune". Albon è stato quindi re-intubato e portato appunto in terapia intensiva, facendo rapidi progressi durante la notte, tanto da non aver più necessità da ieri mattina della ventilazione assistita. Albon è stato poi riportato in un reparto di medicina generale, senza l'insorgere di altri problemi.

L'obiettivo sarà quello di recuperare la piena forma per il round di Singapore, fissato per il 2 ottobre. Monza è stata la terza tappa di una impegnativa tripletta dopo la pausa di agosto, ma per fortuna ci saranno altre tre settimane di stop prima del prossimo round, data pure la cancellazione del Gran Premio di Russia che, nei piani iniziali di Liberty Media, avrebbe dovuto tenersi il 25 settembre.

Il weekend in terra italiana è stato quindi assolutamente da dimenticare per Albon, che sabato mattina, via Instagram, aveva sdramatizzato, citando fra i lati positivi di questa appendicite la "perdita di peso" e "cicatrici fighe". Nyck De Vries, alla prima gara in Formula 1, non lo ha però fatto rimpiangere in pista conquistando un notevole nono posto.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone