24 Set [15:03]

Singapore - Il coprifuoco fa sorridere

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Da quest'anno è stato inserito tra le regole il "coprifuoco". Un periodo di tempo in cui tutto il personale F.1 non può lavorare, entrare nei box. Una apertura è permessa in casi eccezionali. Questo per ridurre il lavoro dei meccanici, e non solo. Ma a Singapore, i singolari orari del Gran Premio, con il paddock che praticamente chiude tra le 2 e le 3 del mattino, hanno spostato l'orario del coprifuoco. E praticamente fino alle 16 del giorno dopo i "cancelli" sarebbero chiusi. Gli orari sballati hanno provocato qualche contrattempo. Uno che senza ufficio non sa stare, Franz Tost della Toro Rosso, è stato beccato e ammonito, così come i rappresentanti del marketing di Red Bull, Virgin e Mercedes. Si capirà però, che fare le 16 con le mani in mano è un po' dura in un mondo come quello della F.1...

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone