24 Set [17:12]

Singapore - Qualifica
Prima fila tutta Red Bull con Vettel e Webber

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Massimo Costa

Quattordici pole consecutive per la Red Bull-Renault, undici firmate da Sebastian Vettel, per la quarta volta di fila davanti a tutti. Sul difficilissimo tracciato cittadino di Singapore, condito da ben 23 curve, e per di più in notturna (qualifica iniziata alle 22 locali), Sebastian Vettel ha infilato un giro magnifico. Talmente perfetto che Mark Webber, a fatica al secondo posto, ha dovuto ammettere: "Sebastian ha reso il lavoro difficile a tutti, è complicato riuscire a non commettere errori, ad azzeccare tutte le curve, lui ce l'ha fatta, complimenti". Vettel ha ottenuto la pole al suo primo tentativo e avrebbe potuto fare meglio senza una sbavatura alla seconda variante che lo ha convinto a desistere: "Questa pista è una grande sfida oltre che essere molto divertente. Serve una concentrazione immensa, resa difficile per il notevole caldo", ha spiegato il tedesco.

Bene Webber, pur se a 4 decimi da Vettel. L'australiano ha "spostato" dalla prima Lewis Hamilton. L'inglese della McLaren dopo il primo giro veloce si era piazzato secondo, poi per un problema nella immissione del carburante nel serbatoio, Hamilton non è riuscito a tornare in pista. Venendo superato per cinque millesimi anche dal compagno Jenson Button, piuttosto fiducioso per la gara. Se in prima fila ci sono due Red Bull e in seconda fila due McLaren, al quinto e sesto posto troviamo le due Ferrari. Fernando Alonso ha terminato a un soffio dai due colleghi inglesi, appena sette centesimi. Un buon lavoro quello dello spagnolo che, forse esagerando, ha commentato: "Ho fatto il mio miglior giro in Q3 di tutto il 2011". Niente da fare per Felipe Massa, sesto ma a un secondo da Alonso. A seguire le due Mercedes, con Nico Rosberg e Michael Schumacher, il quale ha preferito preservare le super soft per la corsa. Stessa cosa per i due piloti Force India, in quinta fila, rimasti ai box.

Q3
Sfida finale per la pole. Subito in pista le McLaren e le Ferrari, con Hamilton che morde l'acceleratore nel giro di lancio e rischia un contatto con Massa. Poi entrano le Red Bull. Vettel è super con 1'44"381, mezzo secondo più rapido di Hamilton, poi Button, Webber e Alonso mentre Massa non termina il giro per un errore e preferisce rientrare ai box. Hamilton abbandona e non tenta un secondo giro veloce per un errore nel carico benzina. In pista i piloti Red Bull e Ferrari, oltre che Button. Webber strappa il secondo tempo, Button il terzo ed Hamilton scivola così quarto. La Ferrari in terza fila con Alonso e Massa. Neanche un giro cronometrato per Schumacher, Sutil e Di Resta che hanno preferito conservare le gomme per la gara.

Q2
Si comincia con le super soft, a parte Hamilton che opta per le soft. Button è primo, ma Vettel va a siglare il crono di 1'44"931. A meno 9'14", Kobayashi alla variante della curva 10 decolla sul cordolo e va dritto contro le barriere danneggiando irreparabilmente la sospensione anteriore destra. Bandiera rossa. Alla ripresa delle ostilità, le due Force India sono nella top ten, seguite dalle due Williams. Buemi sale undicesimo, ma è a 9 decimi da Sutil. Lo svizzero è superato da Barrichello, che è a un solo decimo da Sutil. Hamilton arriva ai box con una gomma a terra per urto contro il muretto. Battaglia per il 10° posto tra Di Resta e Perez col messicano che scalza l'inglese, ma il pilota Force India sotto la bandiera a scacchi si riprende la Q3. Alla quale non accedono Perez, Barrichello, Maldonado, Buemi, Senna, Alguersuari e Kobayashi.

Q1
Primi giri con le gomme soft per tutti i 24 piloti per la prima e unica qualifica stagionale in notturna. Sono infatti le 22 quando si accende il semaforo verde al termine della pit-lane. Button traccia dopo 8' il primo limite: 1'46"993. Vettel ribatte rapidamente con 1'46"397. Alla curva 7, Hamilton spiattella l'anteriore destra e va oltre i limiti della pista. Ma è la bagarre nelle retrovie che interessa nel Q3. A 4' dal termine, Kovalainen, primo degli esclusi, tenta il colpaccio ed è a un solo decimo da Buemi. Dietro di lui, Petrov, solo 19°. Super soft per i team che sono nella seconda parte della classifica. Petrov nel suo ultimo giro sale 17° e inguaia il compagno di squadra Senna. Ma il brasiliano è bravo risultando 15° nel suo passaggio finale.

Lo schieramento di partenza

1. fila
Sebastian Vettel (Red Bull RB7-Renault) - 1'44"381 - Q3
Mark Webber (Red Bull RB7-Renault) - 1'44"732 - Q3
2. fila
Jenson Button (McLaren MP4/26-Mercedes) - 1'44"804 - Q3
Lewis Hamilton (McLaren MP4/26-Mercedes) - 1'44"809 - Q3
3. fila
Fernando Alonso (Ferrari 150) - 1'44"874 - Q3
Felipe Massa (Ferrari 150) - 1'45"800 - Q3
4. fila
Nico Rosberg (Mercedes MGP W02) - 1'46"013 - Q3.
Michael Schumacher (Mercedes MGP W02) - no time - Q3
5. fila
Adrian Sutil (Force India VJM04-Mercedes) - no time - Q3
Paul Di Resta (Force India VJM04-Mercedes) - no time - Q3
6. fila
Sergio Perez (Sauber C30-Ferrari) - 1'47"816 - Q2
Rubens Barrichello (Williams FW33-Cosworth) - 1'48"082 - Q2
7. fila
Pastor Maldonado (Williams FW33-Cosworth) - 1'48"270 - Q2
Sebastien Buemi (Toro Rosso STR6-Ferrari) - 1'48"634 - Q2.
8. fila
Bruno Senna (Renault R31) - 1'48"662 - Q2
Jaime Alguersuari (Toro Rosso STR6-Ferrari) - 1'49"862 - Q2
9. fila
Kamui Kobayashi (Sauber C30-Ferrari) - no time - Q2
Vitaly Petrov (Renault R31) - 1'49"835 - Q1
10. fila
Heikki Kovalainen (Lotus T129-Renault) - 1'50"948 - Q1
Jarno Trulli (Lotus T129-Renault) - 1'51"012 - Q1
11. fila
Timo Glock (Virgin VR02-Cosworth) - 1'52"154 - Q1.
Jerome D'Ambrosio (Virgin VR02-Cosworth) - 1'52"363 - Q1
12. fila
Daniel Ricciardo (Hispania F111-Cosworth) - 1'52"404 - Q1
Vitantonio Liuzzi (Hispania F111-Cosworth) - 1'52"810 - Q1 *

* Penalizzato di 5 posizioni

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone