Rally

Rovanperä festeggia il 1° titolo WRC
al Rallylegend fra una parata di stelle

Michele Montesano La ventesima edizione del Rallylegend vedrà le più grandi stelle del traverso dare spettacolo sulle strade...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 2
Piove sempre, Mercedes davanti

Piove sempre a Suzuka. Il secondo turno libero ha rispecchiato il meteo della prima sessione, ma ci sono stati alcuni cambiam...

Leggi »
formula 1

Atteso per sabato l'annuncio
Alpine dell'ingaggio di Gasly

E alla fine sarà Pierre Gasly il sostituto di Fernando Alonso nel team Alpine 2023. Tutto come era stato previsto nelle scors...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 1
Alonso comanda con la pioggia

Torna la F1 in Giappone e il primo impatto sulla bellissima pista di Suzuka, seconda soltanto a quella belga di Spa, è compli...

Leggi »
Rally

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contrat...

Leggi »
formula 1

Il caso budget cap - Hamilton:
"Red Bull aveva sempre aggiornamenti..."

In attesa di conoscere l'esito della FIA riguardo la documentazione 2021 relativa al budget cap consegnata entro lo scors...

Leggi »
20 Nov [22:55]

Homestead, gara: terzo titolo per Stewart

Marco Cortesi

Un finale di gara e di campionato sensazionale ha visto Tony Stewart conquistare a pari punti con Carl Edwards il proprio terzo titolo NASCAR Sprint Cup. Con un ultimo re-start incredibilmente aggressivo, Stewart ha conquistato la leadership passando Brad Keselowski e Kyle Busch (che dovevano ancora fermarsi) e ha spinto al limite estremo, riuscendo nell'intento nonostante un danno all'anteriore rimediato nella prima parte di gara e due pit-stop problematici. Alla sua rincorsa, Edwards ha dato tutto senza però riuscire a reagire allo stint devastante del rivale e chiudendo secondo. Dieci gare, quelle della Chase For The Cup, cinque vittorie per Stewart. Successi importanti che gli hanno regalato un titolo storico, da pilota e team manager.

Giri 1-109
È stata interrotta al 109° giro a causa di un acquazzone la sfida finale della NASCAR Sprint Cup 2011 ad Homestead. La corsa è stata finora dominata da Carl Edwards. Il pole-sitter e leader della classifica ha comandato quasi tutte le tornate in programma, contenendo senza particolari problemi Jeff Gordon e Kevin Harvick. È iniziata invece in salita la giornata di Tony Stewart. La sua Chevrolet è stata infatti colpita da alcuni detriti riportando dei danni nella parte anteriore. Ripartito per due volte dal fondo, Stewart è risalito fino alla quinta piazza mettendo a segno 49 sorpassi. Decisiva sarà, durante il resto della gara, la gestione dell'abbassamento delle temperature, causato dalla pioggia e… dall'incombente tramonto.

Giri 110-175
Dai box, alla leadership, ad un nuovo recupero, è stato Stewart il protagonista della seconda parte di gara ad Homestead. Dopo una pausa di oltre 1 ora necessaria per asciugare l'acquazzone che aveva colpito il circuito di Miami-Dade, il pilota e team-manager ha conquistato con autorità la vetta ai danni di un convincente Martin Truex. In seguito ad un incidente che ha coinvolto Landon Cassill, Trevor Bayne e Cole Whitt, tutte le vetture sono rientrate per il pit-stop e, complice una lunga sosta per Stewart, a prendere il comando è stato Matt Kenseth.

Giri 176-220
È ancora la pioggia a neutralizzare le operazioni ad Homestead. Una lunga situazione di safety-car causata da un moderato rovescio ha portato in vantaggio Tony Stewart. Fermatosi, con una strategia rischiosissima, in ritardo rispetto al resto del gruppo, l'alfiere Chevrolet è tornato davanti ad Edwards quando quest'ultimo ha approfittato della caution per riempire il serbatoio. A favore di Stewart, anche il fatto di aver cambiato tutte e 4 le gomme Goodyear della sua Impala.

A seguire, gli highlights della gara di Homestead

Domenica 20 ottobre 2011, gara

1 - Tony Stewart (Chevrolet) - Stewart/Haas - 267 giri
2 - Carl Edwards (Ford) - Roush - 267
3 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Waltrip - 267
4 - Matt Kenseth (Ford) - Roush - 267
5 - Jeff Gordon (Chevrolet) - Hendrick - 267
6 - Clint Bowyer (Chevrolet) - Childress - 267
7 - Kasey Kahne (Toyota) - Red Bull - 267
8 - Kevin Harvick (Chevrolet) - Childress - 267
9 - Denny Hamlin (Toyota) - Gibbs - 267
10 - Jeff Burton (Chevrolet) - Childress - 267
11 - Dale Earnhardt Jr. (Chevrolet) - Hendrick - 267
12 - Ryan Newman (Chevrolet) - Stewart/Haas - 267
13 - Regan Smith (Chevrolet) - Furniture Row - 267
14 - Jamie McMurray (Chevrolet) - Ganassi - 267
15 - A.J. Allmendinger (Ford) - Petty - 267
16 - Paul Menard (Chevrolet) - Childress - 267
17 - Brian Vickers (Toyota) - Red Bull - 267
18 - David Reutimann (Toyota) - Waltrip - 267
19 - Joey Logano (Toyota) - Gibbs - 267
20 - Brad Keselowski (Dodge) - Penske - 267
21 - Mike Bliss (Ford) - TRG - 267
22 - Travis Kvapil (Ford) - Front Row - 267
23 - Kyle Busch (Toyota) - Gibbs - 267
24 - Mark Martin (Chevrolet) - Hendrick - 267
25 - Trevor Bayne (Ford) - Wood - 267
26 - Casey Mears (Toyota) - Germain - 267
27 - Bobby Labonte (Toyota) - JTG - 267
28 - Dave Blaney (Chevrolet) - Baldwin - 265
29 - T.J. Bell (Ford) - FAS Lane - 265
30 - Geoffrey Bodine (Chevrolet) - Baldwin - 263
31 - Juan Montoya (Chevrolet) - Ganassi - 261
32 - Jimmie Johnson (Chevrolet) - Hendrick - 261
33 - David Gilliland (Ford) - Front Row - 245
34 - Kurt Busch (Dodge) - Penske - 220
35 - Greg Biffle (Ford) - Roush - 190
36 - Landon Cassill (Chevrolet) - Phoenix - 153
37 - Cole Whitt (Toyota) - Red Bull - 153
38 - David Ragan (Ford) - Roush - 81
39 - Marcos Ambrose (Ford) - Petty - 72
40 - Joe Nemechek (Toyota) - Nemco - 29
41 - J.J. Yeley (Ford) - Front Row - 25
42 - David Stremme (Chevrolet) - Inception - 14
43 - Michael McDowell (Toyota) - HP Racing - 13

Il campionato finale
1. Stewart 2403*; 2. Edwards 2403; 3. Harvick 2345; 4. Kenseth 2330; 5. Keselowski 2319.
*Campione per maggior numero di vittorie (5 a 1)

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone