FIA Formula 3

Test a Jerez - 1° turno
Doppietta Trident con Doohan-Novalak

Da Montmelò a Jerez, la Formula 3 si è trasferita dalla Catalogna all'Andalusia recuperando le due giornate di test che a...

Leggi »
formula 1

Ferrari, la caccia al terzo posto
non è più una fantasia, ma realtà

La scorsa stagione, pensare di poter puntare al terzo posto nella classifica costruttori del Mondiale F1 era pura follia. Ma ...

Leggi »
formula 1

Perez, 4 gare e gli stessi punti
2020 di quando era in Racing Point

Non c'è soltanto Valtteri Bottas a vivere un periodo di difficoltà in questo avvio di campionato. Sulla graticola c'...

Leggi »
formula 1

Bottas, mai così male in Mercedes
Riuscirà a invertire la rotta?

C'è una cosa che stona in questo bellissimo avvio del Mondiale F1 2021: il rendimento di Valtteri Bottas. Nei brevi test ...

Leggi »
formula 1

Hamilton e Mercedes travolgenti
Red Bull sbaglia strategia per Max

Quando non hai la monoposto ancora perfetta, devi inventarti qualcosa di diverso per battere il tuo avversario. E la Mercedes...

Leggi »
formula 1

Montmelò - La cronaca
Vittoria di strategia per Hamilton

Finale - Vittoria strepitosa di Hamilton davanti a Verstappen Bottas Leclerc Perez Ricciardo Sainz Norris Ocon Gasly (che arr...

Leggi »
26 Lug [10:05]

Budapest - Gara 2
L'Italia raddoppia con Ceccon

Da Budapest – Antonio Caruccio

Kevin Ceccon ha vinto la sua seconda gara in GP3. Il bergamasco del team Arden, scattato dalla prima fila per la griglia invertita, ha avuto un ottimo avvio, contenendo gli attacchi di Antonio Fuoco, che partiva al suo fianco. Nonostante un leggero contatto tra i due italiani alla quarta curva, Kevin ha mantenuto il comando mentre alle sue spalle rinveniva Emil Bernstorff. L’inglese però, è stato coinvolto in un incidente con Fuoco alla chicane, con la vettura del calabrese che si è alzata dopo l’urto finendo contro le barriere. Si fermava anche l’inglese pochi metri dopo, mentre un contatto tra polacchi tra Alex Boask ed Arthur Janosz ha visto il pilota Trident rimanere fermo in pista.

La direzione gara, che già aveva dato un giro di formazione ulteriore prima del via, ha chiamato subito la vettura di sicurezza per ripulire la pista, con Ceccon che conduceva la gara davanti ad Esteban Ocon, Jimmy Eriksson, Luca Ghiotto e Matthew Parry. Alla ripartenza avvenuta alla quarta tornata, l’unica azione è stata quella di Parry che ha infilato Ghiotto prendendosi la quarta piazza, tentando di insidiare il podio del compagno di squadra. Ceccon ottiene così il suo secondo successo dopo Silverstone, mentre Ghiotto mantiene la leadership avendo chiuso davanti a Marvin Kirchhofer, che era il suo diretto avversario.

Photo Pellegrini

Domenica 26 luglio 2015, gara 2

1 - Kevin Ceccon - Arden – 16 giri 27’56"869
2 - Esteban Ocon - ART - 0"7
3 - Jimmy Eriksson - Koiranen - 2"7
4 - Matthew Parry - Koiranen - 3"3
5 - Luca Ghiotto - Trident – 4”4
6 - Marvin Kirchhofer - ART - 7"4
7 - Pal Varhaug - Jenzer - 8"8
8 - Ralph Boschung - Jenzer - 9"7
9 - Matheo Tuscher - Jenzer - 10"2
10 - Mitchell Gilbert - Carlin - 12"2
11 - Adderly Fong - Koiranen - 15"3
12 - Seb Morris - Status - 18"0
13 - Alex Fontana - Status – 18”5
14 - Sandy Stuvik - Status – 19”8
15 - Alfonso Celis - ART – 21”6
16 - Alex Bosak - Arden - 28"0
17 - Zaid Ashkanani - Campos - 28"6
18 - Jann Mardenborough – Carlin – 28”9
19 - Alex Palou – Campos – 29”3

Giro veloce: Esteban Ocon 1’35”925

Ritirati
11° giro - Samin Gomez
0 giri - Artur Janosz
0 giri - Emil Bernstorff
0 giri - Antonio Fuoco

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone