Rally

Rally di Montecarlo – 1° giorno
Ogier vola, Loeb lo marca a vista

Michele Montesano La novantesima edizione del Rally di Montecarlo ha aperto ufficialmente una nuova era del WRC, quella del...

Leggi »
formula 1

L'Alpine turbolenta,
fra uscite e tensioni

Via Ciryl Abiteboul, che era team principal, via Remi Taffin, capo del reparto motori, via Marcin Budkwoski, nel 2021 diretto...

Leggi »
Rally

Rally di Montecarlo – Shakedown
Ogier - Loeb è subito duello

Michele Montesano Finalmente è arrivato il tanto atteso giorno del debutto per le nuove Rally1. Come da tradizione è stato ...

Leggi »
formula 1

Gare sprint 2022 a rischio?
Manca l'intesa con tutti i team

Le gare sprint del sabato, nuovo pallino di Formula 1, quest'anno dovrebbero aumentare a 6. Dovrebbero, appunto, perché i...

Leggi »
Rally

WRC 2022: al via la rivoluzione ibrida
Chi sarà il successore di Ogier?

Michele Montesano Quello che si appresta a partire non sarà il solito Rally di Montecarlo, bensì l’inizio della nuova era p...

Leggi »
formula 1

Gomme da 18 pollici in Formula 1,
la grande sfida del 150° anno Pirelli

Nasce come anno importante, il 2022 della Pirelli. È il 150esimo di attività dell'azienda, con numerose novità in ambito ...

Leggi »
7 Mag [17:51]

Adria, gara 2: Guzman diventa leader

Jacopo Rubino

La sua non è stata una partenza impeccabile, ma ha saputo farsi perdonare: Raul Guzman ha vinto gara 2 dell'Italian F4 Championship ad Adria, che ha messo a confronto i gruppi A e B. Il messicano, poleman assoluto in qualifica, al via si è fatto bruciare da Mauricio Baiz e si è dovuto difendere per conservare almeno la seconda posizione. Passo dopo passo, però, è venuta fuori la sua superiorità e alla decima tornata è riuscito a portarsi in testa superando il rivale venezuelano, trionfatore in gara 1.

Da quel momento il portacolori del team DR Formula ha avuto vita facile nell'andare a conquistare il secondo successo della stagione, con cui balza in vetta alla classifica generale approfittando dell'assenza in questo weekend della Prema e di Mick Schumacher. Guzman, come gli altri colleghi inseriti nel gruppo A, ha potuto infatti beneficiare delle gomme più fresche rispetto ai piloti del gruppo B, già in azione questa mattina. All'ultimo giro, non a caso, Yifei Ye è riuscito a piegare il compagno di squadra Baiz per la piazza d'onore, dopo aver già sopravanzato Joao Vieira, quarto al traguardo.

Sono stati loro i principali protagonisti di questa manche, che ha visto Giuliano Raucci chiudere quinto in relativa tranquillità davanti a Ian Rodriguez Wright e Kush Maini. Un altro arrivo a punti per Giacomo Altoè, questa volta unico italiano in top 10, che ha preceduto Diego Ciantini e Leonard Hoogenboom. Qualche difficoltà l'ha avuta il toscano Diego Bertonelli, solo 14esimo, mentre l'unico ritirato è stato il ticinese Giacomo Bianchi, andato a insabbiarsi in curva 2.

L'ultima gara di qualificazione vedrà contrapposti domani i gruppi A e C, con Guzman di nuovo in pole e favorito d'obbligo.

Sabato 7 maggio 2016, gara 2 (A+B)

1 - Raul Guzman - DR Formula - 21 giri 26'31"802
2 - Yifei Ye - Mucke - 3"160
3 - Mauricio Baiz - Mucke - 3"871
4 - Joao Vieira - Antonelli - 4"537
5 - Giuliano Raucci - Diegi - 6"689
6 - Ian Rodriguez Wright - DRZ Benelli - 11"058
7 - Kush Maini - BVM - 12"257
8 - Giacomo Altoè - Bhaitech - 16"813
9 - Diego Ciantini - Jenzer - 18"005
10 - Leonard Hoogenboom - Cram - 18"697
11 - Yan Leon Shlom - RB Racing - 19"618
12 - Lorenzo Colombo - BVM - 22"274
13 - Aldo Festante - Mucke - 22"768
14 - Diego Bertonelli - RB Racing - 23"939
15 - Artem Petrov - DR Formula - 24"801
16 - Jaden Conwright - VSR - 26"918
17 - Kikko Galbiati - Antonelli - 27"610
18 - Fabio Schrerer - Jenzer - 30"915
19 - Riccardo Ponzio - Teramo - 34"367

Giro più veloce: Yifei Ye 1'15"322

Ritirati
8° giro - Giacomo Bianchi

Non partito
Kevin Kratz

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone