Rally

Rovanperä festeggia il 1° titolo WRC
al Rallylegend fra una parata di stelle

Michele Montesano La ventesima edizione del Rallylegend vedrà le più grandi stelle del traverso dare spettacolo sulle strade...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 2
Piove sempre, Mercedes davanti

Piove sempre a Suzuka. Il secondo turno libero ha rispecchiato il meteo della prima sessione, ma ci sono stati alcuni cambiam...

Leggi »
formula 1

Atteso per sabato l'annuncio
Alpine dell'ingaggio di Gasly

E alla fine sarà Pierre Gasly il sostituto di Fernando Alonso nel team Alpine 2023. Tutto come era stato previsto nelle scors...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 1
Alonso comanda con la pioggia

Torna la F1 in Giappone e il primo impatto sulla bellissima pista di Suzuka, seconda soltanto a quella belga di Spa, è compli...

Leggi »
Rally

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contrat...

Leggi »
formula 1

Il caso budget cap - Hamilton:
"Red Bull aveva sempre aggiornamenti..."

In attesa di conoscere l'esito della FIA riguardo la documentazione 2021 relativa al budget cap consegnata entro lo scors...

Leggi »
30 Set [10:15]

ADAC F4 al Sachsenring
Pourchaire si laurea campione

Jacopo Rubino

È Theo Pourchaire ad aggiudicarsi l'edizione 2019 di ADAC F4: nell'ultimo round al Sachsenring il francese ha respinto l'offensiva in classifica di Dennis Hauger, che grazie alla tripletta di Hockenheim si era portato ad appena un punto di ritardo. Per il portacolori della US Racing è stato fondamentale precedere il rivale di casa Van Amersfoort sia in gara 1 che in gara 2, costruendo un "cuscinetto" che si è rivelato utilissimo alla luce degli eventi di gara 3.

Nell'ultima manche, quella con griglia invertita, l'attenzione era concentrata ovviamente sulla loro risalita, e su come avrebbe inciso nella graduatoria finale. L'epilogo è stato ricco di colpi di scena: Hauger ha ereditato la vittoria grazie ai 30" di penalità comminati a Joshua Durksen (troppo lento sotto safety-car), ma Pourchaire, quarto, sarebbe stato campione per un solo punto, 252 a 251. Dopo la bandiera a scacchi sono poi arrivate la squalifica di Alessandro Ghiretti, per vettura sottopeso, e un'altra penalità di 30" per Oliver Rasmussen, colpevole del contatto con Sebastian Estner. Pourchaire si è quindi visto consegnare la seconda posizione al traguardo, che gli ha permesso di raggiungere i definitivi 258 punti.

Sabato il pilota junior Sauber si era imposto in gara 2, ritrovando presto la vetta che aveva perso inizialmente su Michael Belov. Alle sue spalle, proprio Hauger si è issato in piazza d'onore superando Gianluca Petecof, ma a tre minuti dal termine l'ennesimo intervento della safety-car gli ha negato la possibilità di tentare l'assalto per la vittoria. Il pupillo Red Bull ci aveva già provato in gara 1, in una battaglia senza complimenti assieme al diretto avversario, a Gregoire Saucy e al russo Belov, poi andato a vincere per la prima volta in F4 tedesca. Un tentativo di sorpasso fallito ha però fatto scivolare Hauger quarto, non solo dietro a Pourchaire (secondo) ma pure allo svizzero Saucy.

Arthur Leclerc si è assicurato il terzo posto in campionato con 202 punti: alla vigilia il monegasco era a sua volta in lizza per il titolo, seppur più staccato, ma al Sachsenring non ha avuto il ritmo per impensierire il compagno Pourchaire e Hauger. Il suo miglior risultato del weekend è stato il podio (a tavolino) di gara 3, mentre la US Racing ha messo in bacheca anche il titolo a squadre e quello fra i rookies con il ceco Roman Stanek.

Sabato 28 settembre 2019, gara 1

1 - Michael Belov - R-Ace - 20 giri 30'07"095
2 - Théo Pourchaire - US Racing - 0"478
3 - Gregoire Saucy - R-Ace - 0"852
4 - Dennis Hauger - Van Amersfoort - 1"685
5 - Paul Aron - Prema - 2"208
6 - Arthur Leclerc - US Racing - 2"461
7 - Gianluca Petecof - Prema - 2"971
8 - Alessandro Ghiretti - US Racing - 5"790
9 - Sebastian Estner - Van Amersfoort - 5"826
10 - Roman Stanek - US Racing - 6"343
11 - Nico Göhler - Mucke - 9"230
12 - Ido Cohen - Van Amersfoort - 10"646
13 - Laszlo Toth - R-Ace - 12"935
14 - Oliver Rasmussen - Prema - 15"930
15 - Lucas Alecco Roy - Van Amersfoort - 17"686
16 - Kristian Thaqi - Mucke - 24"622

Giro più veloce: Dennis Hauger 1'19"935

Ritirati
2° giro - Joshua Durksen

Sabato 28 settembre 2019, gara 2

1 - Théo Pourchaire - US Racing - 20 giri 31'20"913
2 - Dennis Hauger - Van Amersfoort - 1"108
3 - Gianluca Petecof - Prema - 1"718
4 - Joshua Dürksen - Mucke - 3"529
5 - Gregoire Saucy - R-Ace - 4"848
6 - Arthur Leclerc - US Racing - 5"688
7 - Alessandro Ghiretti - US Racing - 6"442
8 - Roman Stanek - US Racing - 7"134
9 - Michael Belov - R-Ace - 7"644
10 - Lucas Alecco Roy - Van Amersfoort - 8"255
11 - Paul Aron - Prema - 34"431 *
12 - Oliver Rasmussen - Prema - 2 giri
13 - Ido Cohen - Van Amersfoort - 2 giri
14 - Nico Göhler - Mucke - 2 giri

* 30 secondi di penalità

Giro più veloce: Gianluca Petecof 1'19"958

Ritirati
14° giro - Laszlo Toth
14° giro - Sebastian Estner
6° giro - Kristian Thaqi

Domenica 29 settembre 2019, gara 3

1 - Dennis Hauger - Van Amersfoort - 21 giri 30'28"006
2 - Théo Pourchaire - US Racing - 2"168
3 - Arthur Leclerc - US Racing - 2"665
4 - Ido Cohen - Van Amersfoort - 6"494
5 - Gianluca Petecof - Prema - 6"666
6 - Roman Stanek - US Racing - 7"082
7 - Paul Aron - Prema - 7"302
8 - Kristian Thaqi - Mucke - 8"010
9 - Laszlo Toth - R-Ace - 15"062
10 - Joshua Dürksen - Mucke - 26"642 *
11 - Lucas Alecco Roy - Van Amersfoort - 26"713
12 - Oliver Rasmussen - Prema - 31"027 *
13 - Nico Göhler - Mucke - 1 giro
14 - Michael Belov - R-Ace - 1 giro

* 30 secondi di penalità

Giro più veloce: Arthur Leclerc 1'19"797

Ritirati
16° giro - Sebastian Estner
11° giro - Gregoire Saucy

Squalificato
Alessandro Ghiretti

Il campionato
1.Pourchaire 258 punti; 2.Hauger 251; 3.Leclerc 202; 4.Stanek 165; 5.Petecof 164; 6.Ghiretti 136; 7.Aron 129; 8.Belov 122; 9.Saucy 95; 10.Krutten 93

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone
gdlracinggdlhouse