GT Internazionale

IGTC – 12 Ore di Bathurst
Vittoria al cardiopalma per Mercedes

Michele Montesano Con il trionfo nella 12 Ore di Bathurst Jules Gounon, Luca Stolz e Kenny Habul hanno aperto la stagione 2...

Leggi »
formula 1

Verstappen, il simulatore nel motorhome
“Lo userò dopo le sessioni in pista”

Helmut Marko l’aveva sparata grossa negli scorsi giorni, affermando che Max Verstappen avrebbe fatto installare un simulatore...

Leggi »
indycar

Alla scoperta di Thermal Club
La città morta e il Coachella Festival

Marco Cortesi‍La scelta del circuito di Thermal Club, in California, per i test collettivi dell'IndyCar ha destato molta ...

Leggi »
World Endurance

ByKolles perde la causa contro
Sanderson, a rischio il marchio Vanwall

Michele Montesano Per la Vanwall la presenza nel FIA WEC si sta rivelando sempre più una corsa a ostacoli. La ByKolles, str...

Leggi »
formula 1

La Red Bull mostra a
New York la livrea della RB19

La presentazione della nuova Red Bull? No, la RB19 non c'era e la vedremo forse in un filming day a Silverstone o diretta...

Leggi »
formula 1

La Ford ritorna nel Mondiale F1
Sarà il motorista della Red Bull

Pochi istanti prima della presentazione della Red Bull 2023, è arrivato l'annuncio ufficiale del ritorno in Formula 1 del...

Leggi »
5 Gen [19:24]

Andretti e General Motors uniscono
le forze per inseguire il sogno F1

Massimo Costa

Respinta al primo tentativo, la famiglia Andretti non si è arresa. E oggi, mercoledì 5 gennaio, unitamente alla General Motors, ha annunciato l'intenzione di voler entrare nel Mondiale F1. La grande novità è appunto l'ingresso in campo di un colosso come la General Motors che "donerebbe" all'operazione il marchio Cadillac. I piani prevedono che il team abbia la sede principale negli Stati Uniti, ma con una struttura di supporto in Gran Bretagna.

Andretti Global, questa la società madre di Andretti Autosport, e General Motors presenteranno la loro richiesta ufficiale di ingresso in F1 alla FIA quando sarà avviato il processo formale. Se la Federazione deciderà di approvare la proposta del team e del costruttore americano, il progetto partirà e sicuramente un pilota sarà statunitense. Se del team Andretti conosciamo il grande impegno nel motorsport, che va dalla Indycar alla Formula E passando per la Indy Lights, la Cadillac è nota per essere protagonista nei campionati Imsa.

Il connubio tra Andretti e General Motors non è una novità per il motorsport. Nel 2012 la squadra diretta da Michael Andretti aveva adottato i motori Chevrolet nel campionato Indycar conquistando nove vittorie in due stagioni oltre al titolo piloti con Ryan Hunter-Reay, e il campionato squadre e costruttori sempre in quel 2012 .

Michael Andretti ha commentato: “Stiamo continuando a far crescere l'azienda e la sua famiglia di team nelle corse, puntando sempre lo sguardo in avanti. Penso che il progetto F1 ci si addica, possiamo portare valore alla Serie, ai nostri partner ed entusiasmo per i fan. Sono orgoglioso di avere GM e Cadillac al nostro fianco per questo obiettivo, con loro condividiamo l'amore per le corse. Abbiamo l'opportunità di unire le nostre passioni per il motorsport, la dedizione all'innovazione e provare a costruire una vera offerta di F1 americana".

Nessuna indicazione su chi realizzerà la power unit e il telaio.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone