indycar

Indy 500 - Pole Day
McLaughin da record, tripletta Penske

Pole position di Scott McLaughlin alla 500 Miglia di Indianapolis 2024, in una memorabile tripletta del team Penske. Sin dal ...

Leggi »
formula 1

Verstappen e Norris danno spettacolo
Leclerc terzo è secondo in campionato

Un weekend complicatissimo per la Red Bull-Honda, si è risolto con la pole e la quinta vittoria stagionale su sette appuntame...

Leggi »
formula 1

Imola - La cronaca
Verstappen vince col brivido

Neinte da fare per Norris, il GP di Imola lo vince Verstappen con 7 decimi di vantaggio. Terzo posto per Leclerc, poi Piastri...

Leggi »
GT2 Europe

Misano – Gara 2
KTM risponde con Koch-Kofler

Michele Montesano - Foto Speedy Botta e risposta tra KTM e Maserati. Esattamente come avvenuto nella tappa di apertura del Fa...

Leggi »
FIA Formula 2

Imola – Gara 2
Rivincita per Hadjar, Bortoleto 2°

In una gara povera di sorpassi, ma ricca di colpi di scena, Isack Hadjar ha messo a segno la seconda vittoria in questa stagi...

Leggi »
FIA Formula 3

Imola - Gara 2
Prima vittoria per Meguetounif
Fornaroli leader di campionato

Sami Meguetounif ha conquistato a Imola la prima vittoria in carriera nel FIA Formula 3, regalando al team Trident di Ma...

Leggi »
12 Mar [11:40]

Atlanta, gara
Gran finale di Suarez

La seconda tappa della Nascar Cup Series 2024 al Atlanta Motor Speedway ha offerto uno spettacolo avvincente. Come di consueto, la pista della Georgia si è trasformata in una sorta di mini-Daytona, con una straordinaria lotta che ha visto tre o quattro vetture affiancate per la leadership in diversi momenti. Il finale, tuttavia, non è stato solo spettacolare, ma ha anche stabilito un nuovo record. Daniel Suarez ha sferrato un attacco all'esterno su Ryan Blaney, prevalendo per soli tre millesimi: il terzo arrivo in volata più ravvicinato di sempre, con Kyle Busch che ha rimontato al terzo posto transitando a sette millesimi. Un "photo finish" che racconta più di mille parole, e ha riportato la squadra di Pitbull e Justin Marks al vertice, oltre a riportare il pilota messicano nella victory lane e nei playoff dopo una stagione complicata.

Subito dietro ai primi tre, hanno completato la corsa Austin Cindric, che con una spinta ha aiutato Blaney, Bubba Wallace, Ricky Stenhouse e Ross Chastain, compagno di Suarez nel team Trackhouse. Da notare all'ottavo posto Michael McDowell, sempre in top-10 e bravo a sfruttare la relazione appena costruita dal team Front Row con Penske. Alle sue spalle, Chris Buescher e Ty Gibbs.

Anche ad Atlanta, la competizione ha portato ad incidenti multipli, il più significativo dei quali è avvenuto al secondo giro. A causarlo, un rallentamento a catena che ha eliminato Alex Bowman, Christopher Bell e Noah Gragson. Nel secondo stage, un altro contatto ha messo fuori gioco Joey Logano, coinvolgendo anche Buescher e Denny Hamlin. Tuttavia, gli ultimi due sono riusciti a continuare. La giornata di Logano era già iniziata male quando era stato sanzionato per un guanto illegalmente modificato durante le verifiche pre-gara per alterare l'aerodinamica: una "mano palmata".

La gara è stata difficile per Martin Truex Jr, che ha concluso dodicesimo, mentre Chase Elliott è arrivato quindicesimo, due posizioni davanti al vincitore di Daytona, Byron. Un'altra tappa complicata per il team Legacy Motor Club, con due auto coinvolte nuovamente nel primo incidente, come a Daytona.

Domenica 25 febbraio, gara

1 - Daniel Suarez (Chevy) - Trackhouse - 260 giri
2 - Ryan Blaney (Ford) - Penske - 260
3 - Kyle Busch (Chevy) - Childress - 260
4 - Austin Cindric (Ford) - Stewart-Haas - 260
5 - Bubba Wallace (Toyota) - 23XI - 260
6 - Ricky Stenhouse Jr. (Chevy) - Front Row - 260
7 - Ross Chastain (Chevy) - Trackhouse - 260
8 - Michael McDowell (Ford) - Front Row - 260
9 - Chris Buescher (Ford) - RFK - 260
10 - Ty Gibbs (Toyota) - Gibbs - 260

In campionato
1. Kyle Busch 77; 2. Byron 76; 3. Cindric 76; 4. Wallace 74; 5. Blaney 69.