8 Dic [18:33]

Bottas, primo rally vinto
sul circuito di Le Castellet

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Valtteri Bottas ha conquistato la sua prima vittoria da pilota... di rally. Conclusa sette giorni fa la stagione 2019 di Formula 1, con il Gran Premio di Abu Dhabi, il finlandese si è cimentato nel "Rallycircuit Cote d'Azur", rally in circuito (stile Monza) andato in scena a Le Castellet. Il successo è arrivato conquistando 5 delle 9 prove speciali in programma, affiancato in qualità di navigatore dal connazionale Marko Salminen.

Bottas era al volante di una Citroen DS3 WRC, vettura della precedente generazione di World Rally Car, preparata dal team PH Sport. Inconfondibile la livrea bianco-blu, chiaramente ispirata alla bandiera finnica, e l'abbinamento con il numero 77. Alla fine il portacolori Mercedes ha preceduto di 50 secondi esatti Robert Consani, rallysta di professione (4° classificato nell'Europeo 2015) ma anche con buone esperienze in pista. Il francese era al via con una Skoda Fabia R5.

A completare il podio è stato Simon Gachet, normalmente impegnato nelle corse GT, quinto invece il giovane Dorian Boccolacci, presente fra GP3 e Formula 2 a partire dal 2017.

"Ho pensato che sarebbe stato bello divertirsi un po', in una gara senza pressioni. I rally mi piacciono, questo è su asfalto e una parte di disputa in circuito, può adattarsi a me. E lo vedo come un evento con pochi rischi anche a livello di sicurezza. Un buon modo di cominciare le vacanze", aveva dichiarato Bottas alla vigilia.

A gennaio il vicecampione F1 aveva esordito ufficialmente nella disciplina partecipando all'Arctic Lapland Rally su neve, terminando quinto con una Ford Fiesta WRC Plus, mentre durante le vacanze estive ha effettuato alcuni test con la Toyota Yaris e la Citroen C3 ufficiali schierate nel Mondiale. Per Valtteri, guidare in controsterzo è diventata decisamente una passione.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone