8 Ott [9:35]

Budapest e Slovakia Ring confermate,
nel calendario 2020 con l'Europeo Truck

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Jacopo Rubino

Il calendario 2020 non è stato ancora diffuso, ma due appuntamenti nella prossima stagione del WTCR sono già confermati: quello di Budapest, nel weekend del 24-26 aprile, e quello allo Slovakia Ring il 5-7 giugno. L'annuncio è arrivato di riflesso all'accordo rinnovato da Eurosport Events con l'Europeo Truck, insieme a cui verrà condivisa la scena di questi due round.

Viene quindi replicato, anzi raddoppiato, l'esperimento già compiuto nel 2018, quando il Mondiale Turismo si è unito alla serie riservata ai camion proprio in Slovacchia. In quell'occasione i due campionati allestirono varie iniziative comuni, come una conferenza stampa nella vicina città di Bratislava, foto di gruppo e la possibilità per alcuni protagonisti del WTCR, come Norbert Michelisz e l'idolo di casa Mat'o Homola, di compiere qualche giro da passeggeri sulle potenti motrici da gara. L'obiettivo è di applicare la stessa filosofia per l'anno prossimo, per "massimizzare l'affluenza del pubblico".

Budapest e Slovakia Ring si aggiungono al Motorland Aragon nell'elenco delle piste ufficialmente in elenco per il 2020, anche se per l'autodromo spagnolo, che farà il suo esordio grazie ad un accordo triennale, non è ancora nota la data.

Francois Ribeiro, boss del WTCR, ha sottolineato che il calendario 2020 non verrà svelato "fino a che non supererà il necessario processo di approvazione". Per la cronaca, il prossimo Consiglio Mondiale della FIA si terrà il 4 dicembre a Parigi.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone