formula 1

FIA e F1, missione compiuta:
approvate le regole sui motori 2026

Finalmente. Dopo mesi, per non dire un paio d'anni, di trattative e discussioni, sono ufficialmente confermate le regole ...

Leggi »
formula 1

Misure anti porpoising dal 2023:
la delibera FIA con un compromesso

Nel Consiglio Mondiale di oggi, oltre ad approvare le power unit 2026, la FIA ha deliberato le misure in vigore dal 2023 cont...

Leggi »
formula 1

Verstappen non ha dubbi: "La Ferrari
più competitiva della mia Red Bull"

Il suo ruolino di marcia è impeccabile, la stagione 2022 è senza dubbio una delle migliori della sua carriera. Otto le vitto...

Leggi »
World Endurance

Ferrari prosegue i test della LMH
Cosa nasconde la livrea mimetica

Michele Montesano È un’estate intensa e priva di soste quella del reparto Ferrari Competizioni GT. Gli uomini di Maranello ...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Dino Beganovic
“Tanto lavoro con Prema dietro i miei successi”

Una partenza eccezionale, con sette podi nelle prime sette gare della stagione. Quello di Dino Beganovic, pilota della Ferrar...

Leggi »
Formula E

Vandoorne, l'ennesimo campione che
la F1 ha snobbato con troppa fretta

Nelson Piquet, Sebastien Buemi, Lucas Di Grassi, Jean-Eric Vergne (due volte), Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Stoffel...

Leggi »
30 Lug [19:28]

Budapest, gara
Powell "stoppa" la Chadwick

Giulia Rango

Nell’ultimo appuntamento della W Series prima della pausa estiva, la protagonista è, quasi a sorpresa, Alice Powell, che ha terminato sul gradino più alto del podio proprio davanti alla sua grande rivale e regina della categoria, Jamie Chadwick. Primo successo di una stagione piuttosto deludente per lei rispetto al 2021, anno in cui ha sfiorato il titolo, vinto proprio dalla sua connazionale. La Chadwick aveva fin qui una striscia di imbattibilità: cinque vittorie su cinque gare. Un dominio che oggi la Powell è riuscita a fermare.

La gara è iniziata sotto regime di safety-car a causa della pista bagnata e scivolosa. Le condizioni ideali per Chadwick che puntava alla rimonta dalla quinta posizione, su un circuito in cui normalmente sorpassare non è facile.
La campionessa in carica ha realizzato in fretta tre grandi sorpassi: Nerea Martì, Marta Garcia e Beitske Visser, trovandosi poi alle spalle della Powell. Indubbiamente la Chadwick puntava alla vittoria, ma tra lei e il suo sesto successo consecutivo della stagione si è intromessa la Powell.

Le condizioni della pista che si è asciugata in fretta, non ha favorito la Chadwick. Allora ha portato ad indurre la rivale a commettere un errore con un ritmo più elevato giro dopo giro, arrivando a mezzo secondo di distanza. La Powell però, ha saputo gestire la pressione, mantenendo la leadership, e togliendosi una bella soddisfazione. Niente è perduto per la Chadwick, che ha comunque ottimizzato il weekend, portandosi a casa un secondo posto. “E’ stato un weekend difficile per me, ma forse prima o poi qualcuno avrebbe interrotto la mia striscia di vittorie, Alice è quella che se lo meritava di più”, ha commentato così a fine gara, elogiando la rivale. Il titolo non è ancora matematicamente suo, ma a questo punto della stagione, è quasi certo che sarà lei a vincerlo.

Dopo esserselo fatta sfuggire per poco in Francia, questa volta Beitske Visser non si è fatta scappare il podio. Buona gara da parte di Marta Garcia, quarta. Nonostante non avesse il passo delle prime tre, si è difesa bene, riuscendo a mettere in difficoltà persino Chadwick. Ha poi lottato con Abbi Pulling, più veloce di lei, che però non è riuscita a completare il sorpasso, chiudendo quinta. Dietro di lei Fabienne Wohlwend, e le due compagne di squadra Sarah Moore e Abbie Eaton, che si sono date battaglia. Primi due punti per Juju Noda, la rookie ha chiuso nona. Male Nerea Martì, apparsa in difficoltà fin dall’inizio, poi è finita in testacoda a causa del contatto con Emma Kimilainen. Lo stesso discorso vale per la finlandese: frettolosa, azzardata e forse anche un po’ troppo aggressiva, è stata costretta al ritiro.

Sabato 30 luglio, gara

1 - Alice Powell - 17 giri, 32’42”101
2 - Jamie Chadwick - 0”608
3 - Beitske Visser - 3”429
4 - Marta Garcia - 5”802
5 - Abbi Pulling - 6”047
6 - Fabienne Wohlwend - 6”385
7 - Sarah Moore - 8”251
8 -Abbie Eaton - 11”501
9 - Juju Noda - 11”904
10 - Bruna Tomaselli - 12”347
11 - Chloe Chambers - 13”044
12 - Nerea Martì - 14”073
13 - Belen Garcia - 14”492
14 - Jessica Hawkins - 14”838
15 - Teresa Babickova - 16”549
16 - Emely De Heus - 18”986

Ritirate
Emma Kimilainen 
Bianca Bustamante 

Il campionato
1. Chadwick 143; 2. Powell, Visser 68; 3. Pullling 65; 4. B. Garcia 46; 5. Martì 44; 6. Kimilainen 40; 7. M. Garcia 30; 8. Wohlwend 28; 9. Hawkins 27; 10. Moore 20; 11.Tomaselli 11; 12. Eaton 10, 13. Bustamante, Noda 2; 14. Chambers, De Heus 1

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone