formula 1

Ben Sulayem investigato per
l'esito del GP di Jeddah 2023

Non c'è che dire, se i risultati in pista dei Gran Premi di F1 sono quanto meno scontati per via del dominio Red Bull, il...

Leggi »
World Endurance

Il BoP un male inevitabile nel WEC
purché usato nella giusta maniera

Michele Montesano - XPB Images Come prevedibile, a conclusione della 1812 km del Qatar si è tornato a parlare di BoP. Al di ...

Leggi »
formula 1

McLaren sotto le aspettative
Attesi importanti sviluppi

Massimo Costa - XPB Images La stagione 2023 per la McLaren si era conclusa in maniera brillantissima, con una seconda parte d...

Leggi »
World Endurance

Peugeot: oltre il danno la beffa
Squalificati Vergne-Müller-Jensen

Michele Montesano Dalla gioia di un podio tanto inseguito e finalmente alla portata, all’amara delusione della squalifica. C...

Leggi »
formula 1

Jos Verstappen attacca Horner
e terremota il team Red Bull

Chi ci legge da anni, conosce il nostro pensiero su Jos Verstappen, padre del pilota Max Verstappen. Un personaggio sempre&nb...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
5 Dic [11:45]

Cambiano le qualifiche con l’Hyperpole
GT con singola mescola nelle prime gare

Michele Montesano

Fervono i preparativi in vista della prossima stagione del FIA WEC. Nessuna rivoluzione per il Mondiale Endurance, bensì piccole modifiche per garantire uno spettacolo ancora più serrato ed entusiasmante. La prima novità riguarda il format di qualifiche che ricalcherà quanto visto nella 24 Ore di Le Mans. Con l’esclusione della LMP2, il Mondiale Endurance vedrà solamente due classi in pista. Sia le Hypercar che le LMGT3 avranno quindi a disposizione una qualifica di dodici minuti ciascuna. In seguito, i migliori dieci di ogni categoria accederanno all’Hyperpole, un’ulteriore sessione di dieci minuti per decretare la pole e la parte alta della griglia.

Un’altra novità riguarderà l’introduzione della Virtual Safety Car, regime di neutralizzazione che andrà ad affiancarsi alla Full Course Yellow e alla safety car. La nuova procedura, che sarà introdotta ai sensi dell’articolo 14.7 del Regolamento Sportivo, potrà essere usata a discrezione del direttore di gara e prevede che le vetture procedano in fila indiana ad una velocità massima di 80 km/h. Ogni periodo di VSC potrà durare al massimo due giri e sarà seguito sempre da una procedura di safety car. Inoltre, sempre durante il regime di VSC, rimarrà aperto l’accesso alla pit-lane.

Dal punto di vista prettamente tecnico Goodyear, fornitore unico della nuova classe LMGT3, nel primo scorcio di stagione fornirà gli pneumatici slick con una sola mescola denominata B. In seguito, con ogni probabilità dopo la 24 Ore di Le Mans, verrà introdotta una seconda specifica più dura (la C) per affrontare i circuiti con un degrado più elevato. In ogni caso, anche quando ci saranno a disposizione due mescole, Goodyear porterà un solo tipo di pneumatico per ogni weekend di gara. Confermata la gomma da bagnato basata su quella già sviluppata per la 24 Ore del Nürburgring.