indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
8 Gen [11:20]

DRR con Karam in quattro gare
Per Indy si lavora su Hildebrand

Marco Cortesi

Dreyer & Reinbold aumenta la propria quota di gare IndyCar. La scuderia diretta da Dennis Reinbold ha annunciato che prenderà il via a quattro appuntamenti della stagione 2020. Dopo i test a Sebring, la scuderia sarà in pista per l’apertura di St.Petersburg, per poi ripresentarsi a Indianapolis per il Grand Prix sulla configurazione stradale e la 500 Miglia. Infine, sarà la volta del round di Toronto.

In macchina dovrebbe esserci, secondo le prime indicazioni, Sage Karam, da tempo nome di riferimento anche per lo sponsor Wix Filters, mentre si sta lavorando per raddoppiare in vista di Indianapolis aggiungendo JR Hildebrand come già avvenuto lo scorso anno per la 500 Miglia. L’obiettivo, quello di tornare nella top-10, risultato che manca dal 2014.

A pesare sul futuro della compagine era stata, nel 2012, la scelta di utilizzare i propulsori Lotus che si trasformò in un clamoroso fiasco. Dopo anni di apparizioni sporadiche, arriva ora finalmente una piccola espansione. ‍

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone