formula 1

Gasly e la Red Bull che lo snobba:
"Avrei meritato un'altra chance"

Non è facile essere PIerre Gasly. Ci spieghiamo. Il francese ha fino ad oggi disputato due stagioni eccezionali con l'Alp...

Leggi »
formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
12 Ott [8:33]

Da Rahal fuori Sato, dentro Harvey
Lundgaard favorito come terzo pilota

Marco Cortesi

Jack Harvey correrà da Rahal Letterman Lanigan nel 2022. La notizia, che era data ormai per certa da settimane, è stata confermata dalla scuderia e dal pilota inglese, che ha messo fine ad una lunga collaborazione col team Meyer-Shank (sarà sostituito da Simon Pagenaud).

Harvey, 28 anni, ha conquistato due quarti posti quest'anno andando anche vicino al successo sul tracciato stradale di Indy. Con Shank ha disputato quasi tutta la sua carriera in IndyCar, aiutando in modo massiccio lo sviluppo del team sia in termini di guida, sia per le collaborazioni commerciali nate da lui con importanti sponsorizzazioni.

Nel 2022 affiancherà Graham Rahal e un terzo pilota che deve essere ancora nominato. Non si tratterà sicuramente di Takuma Sato, che potrebbe finire al Dale Coyne Racing, ma molti danno come favorito Christian Lundgaard dopo la bella prova di Indy.‍

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone