formula 1

È saltato l'accordo di vendita
del team Sauber a Michael Andretti

A quanto pare, è fumata nera nei colloqui fra Michael Andretti e la Sauber, per la cessione del team oggi in Formula 1 con il...

Leggi »
indycar

Dopo Hulkenberg, ecco Vandoorne
Unione possibile tra Carlin e Juncos

Marco Cortesi‍Si sono conclusi i test di Barber, in cui tra gli altri ha debuttato Nico Hulkenberg compiendo oltre 100 giri s...

Leggi »
formula 1

Perché il duello con la Red Bull
sta mandando in crisi la Mercedes

Massimo Costa - XPB Images E' venuto il "braccino" del tennista alla Mercedes? Sembra proprio di sì, ed è una ...

Leggi »
formula 1

La lotta per il 3° posto costruttori:
McLaren rivede la luce dopo Istanbul

Scioccata dal tonfo di Istanbul, arrivato durissimo dopo la doppietta di Monza e una vittoria gettata al vento dalla testarda...

Leggi »
Regional by Alpine

Nel calendario 2022 c'è Monaco
Tre gli appuntamenti italiani

Aci Sport e Alpine hanno rilasciato il calendario 2022 per quella che sarà la seconda stagione della Formula Regional Europea...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Michael Belov
“A Monza per vincere ancora con G4”

È stato tra i piloti più convincenti della stagione 2021 di Formula Regional by Alpine, se non il più convincente. Arrivato a...

Leggi »
12 Giu [23:27]

Detroit 1 - Gara
Prima vittoria di Ericsson

Marco Cortesi

Marcus Ericsson ha conquistato a Detroit la sua prima vittoria in IndyCar per il team Ganassi. Il pilota svedese, che si è trovato al secondo posto con la strategia giusta dopo l’incidente di Felix Rosenqvist, ha corso senza fare errori alle spalle di Will Power ed è stato il beneficiario di un problema tecnico occorso al pilota del Team Penske. L’australiano è stato sfortunatissimo: con 7 giri alla conclusione e la strategia giusta che prevedeva soste ben distanziate senza particolari undercut, era al comando con ottime chance di chiudere in bellezza. Romain Grosjean è però finito a muro causando una bandiera rossa e di fatto uno shootout finale. Purtroppo per Power, un problema alla centralina non l’ha fatto ripartire: la vettura non si è più riavviata.

Ericsson, a 30 anni, è il settimo vincitore diverso in sette gare 2021. Prima delle quasi 100 partenze in F1, la sua ultima vittoria era stata nel 2013 in GP2 al Nurburgring. Al secondo posto si è piazzato Rinus VeeKay, ancora veloce, consistente e aggressivo nel modo più sano dopo le belle prove di Indy. L’olandese del team ECR all’ultimo re-start ha passato con convinzione Takuma Sato, che non ha avuto lo slancio giusto (dopo avere anche subito una penalità per blocking) ma, grazie a strategia e aggressività, ha recuperato 12 posizioni dal sedicesimo posto in griglia.

Terzo, con una carica finale a VeeKay, ha concluso Pato O’Ward, mentre anche gli altri alfieri del team Rahal Letterman hanno rimontato. Graham Rahal si è piazzato Quinto davanti a Santino Ferrucci, mentre Alexander Rossi ha preceduto Scott Dixon. Il neozelandese, dopo una difficile qualifica, ha effettuato come Alex Palou (15°) un tentativo di undercut senza però riuscire a finalizzarlo. Si e preso i punti dell'ottavo posto.

La top-10, dietro a Ed Jones, è stata completata da Josef Newgarden, riuscito a rimontare dopo aver perso una ruota nelle pirme fasi. Alla conclusione della gara, si attendono poi news ulteriori sull'incidente a Felix Rosenqvist, che è ancora in ospedale a Detroit per accertamenti sugli arti inferiori. La funzionalità non è in alcun modo compromessa, ma lo svedese non potrà correre in gara 2.

Sabato 12 giugno 2021, gara 1

1 - Marcus Ericsson (Dallara-Honda) - Ganassi - 70 giri
2 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 1"7290
3 - Pato O’Ward (Dallara-Chevy) - AMSP - 1"9105
4 - Takuma Sato (Dallara-Honda) - RLL - 8"1688
5 - Graham Rahal (Dallara-Honda) - RLL - 9"4645
6 - Santino Ferrucci (Dallara-Honda) - Rahal - 9"5670
7 - Alexander Rossi (Dallara-Honda) - Andretti - 10"3406
8 - Scott Dixon (Dallara-Honda) - Ganassi - 10"8956
9 - Ed Jones (Dallara-Honda) - Coyne - 11"9428
10 - Josef Newgarden (Dallara-Chevy) - Penske - 12"5061
11 - Sebastien Bourdais (Dallara-Chevy) - Foyt - 13"5792
12 - Simon Pagenaud (Dallara-Chevy) - Penske - 13"8274
13 - Conor Daly (Dallara-Chevy) - ECR - 14"7925
14 - Colton Herta (Dallara-Honda) - Andretti - 16"0887
15 - Alex Palou (Dallara-Honda) - Ganassi - 17"2534
16 - Jack Harvey (Dallara-Honda) - Shank - 18"2898
17 - James Hinchcliffe (Dallara-Honda) - Andretti - 19"0114
18 - Dalton Kellett (Dallara-Chevy) - Foyt - 1 giro
19 - Scott McLaughlin (Dallara-Chevy) - Penske - 3 giri
20 - Will Power (Dallara-Chevy) - Penske - 3 giri
21 - Ryan Hunter-Reay (Dallara-Honda) - Andretti - 5 giri
22 - Max Chilton (Dallara-Chevy) - Carlin - 5 giri
23 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 7 giri

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone