indycar

Detroit - Gara 1
Prima vittoria di Ericsson

Marcus Ericsson ha conquistato a Detroit la sua prima vittoria in IndyCar per il team Ganassi. Il pilota svedese, che si è tr...

Leggi »
indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
2 Giu [11:07]

F1 2020, via a luglio in Austria:
le date ufficiali dei primi 8 GP

Jacopo Rubino - XPB Images

A 33 giorni dalla partenza prevista, la Formula 1 ha ufficializzato le date delle prime 8 gare della "nuova" stagione 2020, fin qui bloccata dal Coronavirus: di fatto, è stata confermata la bozza di calendario emersa la scorsa settimana. Si inizierà dall'Europa senza pubblico sulle tribune e un rigido protocollo di sicurezza, cominciando con il Gran Premio d'Austria del 5 luglio. Sulla pista di Spielberg si replicherà nel weekend successivo, in modo da ridurre gli spostamenti dell'intero paddock.

Si andrà quindi in Ungheria il 19 luglio, formando una tripletta di eventi consecutivi, a cui ne seguirà un'altra ad agosto: due volte a Silverstone, dopo il via libera del governo britannico, e poi a Barcellona, nel periodo che in origine sarebbe stato riservato alla pausa estiva. L'elenco, per adesso, si conclude con Spa-Francorchamps il 30 agosto e soprattutto con la nostra Monza sede del Gran Premio d'Italia, il 6 settembre. In tutte queste date saranno comprese a supporto Formula 2 e Formula 3.

Le corse "bis" in Austria e Gran Bretagna saranno titolate come "Gran Premio della Stiria" e "Gran Premio del 70esimo anniversario": a Silverstone, nel 1950, si disputò infatti il primo appuntamento nella storia della categoria regina.

Da lì in avanti, il quadro è ancora in divenire: "Contiamo di pubblicare l'intero calendario nelle prossime settimane", ha affermato il presidente Chase Carey. Alcune trasferte fuori dal Vecchio Continente non sembrano facili da concretizzare, per le specifiche situazioni sanitarie, le decisioni dei singoli Paesi e questioni logistiche. È il caso ad esempio di Singapore e Azerbaijan, con circuiti cittadini che richiedono lunghi tempi di allestimento e più difficoltà nell'attuare un regime di porte chiuse.

8 gare, se ci fossero complicazioni, da regolamento FIA basterebbero in ogni caso a dichiarare valido il campionato. Liberty Media mantiene però obiettivi ben più alti (15-18 GP), anche per non ridiscutere al ribasso i contratti televisivi. Se necessario, per infoltire l'elenco potrebbero così entrare in gioco altre location europee: la tedesca Hockenheim è considerata la favorita, ma c'è chi ipotizza anche un secondo round in Italia, al Mugello o a Imola, fra le possibilità sul tavolo.

Il calendario delle gare F1 2020 in Europa

5 luglio - Spielberg (GP Austria)
12 luglio - Spielberg (GP Stiria)
19 luglio - Budapest (GP Ungheria)
2 agosto - Silverstone (GP Gran Bretagna)
9 agosto - Silverstone (GP 70° anniversario)
16 agosto - Barcellona (GP Spagna)
30 agosto - Spa (GP Belgio)
6 settembre - Monza (GP Italia)

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone