GT Internazionale

IGTC – 12 Ore di Bathurst
Vittoria al cardiopalma per Mercedes

Michele Montesano Con il trionfo nella 12 Ore di Bathurst Jules Gounon, Luca Stolz e Kenny Habul hanno aperto la stagione 2...

Leggi »
formula 1

Verstappen, il simulatore nel motorhome
“Lo userò dopo le sessioni in pista”

Helmut Marko l’aveva sparata grossa negli scorsi giorni, affermando che Max Verstappen avrebbe fatto installare un simulatore...

Leggi »
indycar

Alla scoperta di Thermal Club
La città morta e il Coachella Festival

Marco Cortesi‍La scelta del circuito di Thermal Club, in California, per i test collettivi dell'IndyCar ha destato molta ...

Leggi »
World Endurance

ByKolles perde la causa contro
Sanderson, a rischio il marchio Vanwall

Michele Montesano Per la Vanwall la presenza nel FIA WEC si sta rivelando sempre più una corsa a ostacoli. La ByKolles, str...

Leggi »
formula 1

La Red Bull mostra a
New York la livrea della RB19

La presentazione della nuova Red Bull? No, la RB19 non c'era e la vedremo forse in un filming day a Silverstone o diretta...

Leggi »
formula 1

La Ford ritorna nel Mondiale F1
Sarà il motorista della Red Bull

Pochi istanti prima della presentazione della Red Bull 2023, è arrivato l'annuncio ufficiale del ritorno in Formula 1 del...

Leggi »
9 Giu [11:14]

Ferrari, scelto il nuovo CEO:
sarà il 52enne Benedetto Vigna

Jacopo Rubino

La Ferrari ha nominato il suo nuovo amministratore delegato: si tratta di Benedetto Vigna, che assumerà dal 1° settembre il ruolo ricoperto in questi mesi ad interim dal presidente John Elkann, dopo le dimissioni del precedente CEO Louis Carey Camilleri per problemi di salute. La casa di Maranello ha scelto un nome non strettamente legato al settore automotive o sportivo, ma con forte esperienza in ambito tecnologico.

Vigna, 52 anni, proviene da STMicroelectronics, società italo-francese specializzata nella produzione di componenti elettronici, di cui è attualmente responsabile del Gruppo Analogici, MEMS (Micro-electromechanical Systems) e Sensori, ed è inoltre membro del comitato esecutivo del Gruppo ST.

"Le sue ampie conoscenze, frutto di oltre 26 anni di esperienza nel cuore dell'industria dei semiconduttori che sta rapidamente trasformando il settore automobilistico, accelererà l'abilità di Ferrari di aprire nuove strade nell'applicazione delle tecnologie di ultima generazione", ha infatti sottolineato l'azienda del Cavallino nel suo annuncio ufficiale.

Il manager italiano avrà il compito di dirigere la transizione del marchio verso l'elettrificazione della gamma stradale, ma anche verso risultati importanti a livello sportivo: l'obiettivo è tornare al vertice in Formula 1, in cui il titolo manca dal 2007 (piloti) e 2008 (costruttori), ma all'orizzonte c'è anche l'impegno nella classe endurance dal 2023, per lottare dopo mezzo secolo per la vittoria assoluta alla 24 Ore di Le Mans.

Vigna, ha ricordato la Ferrari, "è laureato con lode in fisica all'Università di Pisa. Entrato in ST nel 1995, ha fondato le attività MEMS della Società e ha lavorato per conquistare la leadership di ST nel mercato delle interfacce utente attivate dal movimento. Le sue responsabilità sono state ampliate alla connettività e soluzioni di imaging e power management. Ha inoltre guidato una serie di iniziative di successo in nuove aree di business, con un focus particolare nei segmenti del mercato industriale e automotive".

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone