formula 1

Budapest - Qualifica
McLaren super, Norris e Piastri in 1.fila

San Paolo 2012, Budapest 2024. Sono trascorsi ben 12 anni da quando la McLaren aveva monopolizzato la prima fila di un Gran P...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – 3° giorno finale
Rovanperä-Ogier nel segno Toyota

Michele Montesano Non si arresta la marcia di Kalle Rovanperä. Il campione in carica del WRC ha ormai messo saldamente le man...

Leggi »
Formula E

Londra – Gara 1
Wehrlein vince e vede il titolo

Michele Montesano Tra i due litiganti il terzo gode. A due gare dal termine del campionato, il titolo di Formula E sembrava d...

Leggi »
FIA Formula 2

Budapest - Gara 1
Verschoor squalificato, vince Maini

Davide Attanasio - XPB ImagesNon esiste limite al peggio per Richard Verschoor (Trident). Ancora una volta, dopo aver vinto u...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet – Gara 1
Prima vittoria di Bohra

In una gara che ha visto pochi sorpassi e – per la prima volta in questa stagione – non ha richiesto l’intervento della safet...

Leggi »
Formula E

Londra - Qualifica 1
Evans in pole e accorcia su Cassidy

Michele Montesano Il finale della decima stagione di Formula E è ancora tutto da scrivere. Il doppio E-Prix di Londra segna l...

Leggi »
5 Mag [9:43]

General Motors: al vaglio l’ingresso
in F1 come motorista del team Andretti

Michele Montesano

Se a gennaio era stata annunciata la partnership tra il team Andretti e General Motors con l’intenzione di scendere in campo nel mondiale di Formula 1, ora sono spuntate nuove indiscrezioni. Pare infatti che il colosso americano voglia entrare nella massima serie non come un semplice sponsor, bensì come motorista a tutti gli effetti. La Power Unit, che riceverà il marchio Cadillac, potrebbe debuttare già a partire dal 2027.

Le valutazioni, da parte di General Motors, sono attualmente in corso con annesso studio di fattibilità. Ad affermarlo, recentemente ai microfoni di Autosport, è stato il direttore esecutivo di GM Motorsport Eric Warren. Già a capo del programma NASCAR, Warren ha confermato che l’intenzione del colosso americano sia quello di essere coinvolto attivamente nel processo di realizzazione della futura monoposto di F1 con il team Andretti.

A differenza di Ford, che con Red Bull Powertrains ha stretto principalmente un accordo commerciale e sarà coinvolta esclusivamente nella parte elettrica della Power Unit, General Motors punta a progettare e realizzare i motori che equipaggeranno le vetture della squadra americana. D’altronde GM vanta già numerosi impegni nel motorsport, sia con il marchio Cadillac che con quello Chevrolet, disponendo quindi di numerose tecnologie per realizzare in proprio, o tramite l’appoggio di partner esterni, le nuove Power Unit che verranno introdotte in F1 a partire dal 2026.

Qualora venga accettata la candidatura di Andretti nel Circus, la squadra americana sarà però costretta ad affrontare almeno una stagione con un motore non marchiato Cadillac. La FIA ha infatti già diramato la lista dei motoristi per il campionato 2026, quindi General Motors dovrà giocoforza presentare la sua domanda per il 2027. Il team di Michael Andretti dovrà cercare altri fornitori, ma la lista si può sintetizzare a due. Il primo è Renault. Da sempre favorevole all’ingresso del team americano in F1, il costruttore francese potrà nuovamente disporre di un team clienti. L’altra opzione riguarda la Honda con cui Andretti è già legato in Indycar e, a partire da quest’anno, in IMSA con l’Acura LMDh schierata assieme al Wayne Taylor Racing.
RS Racing