FIA Formula 2

Montmelò - Qualifica
Ancora Ilott, ma Shwartzman c'è

Jacopo Rubino - XPB Images

Terza pole-position stagionale di Callum Ilott in Formula 2: l'...

Leggi »
Mondiale Rally

Diramato il percorso
del Rally di Turchia

Mattia Tremolada

È stato diramato il programma del Rally di Turchia, che avrà luogo due settimane dopo l...

Leggi »
24 Lug [16:49]

Hockenheim - Gara 1
Maldonado vince ancora e va in fuga

Ancora lui, sempre lui. Pastor Maldonado è ormai lanciatissimo nell'iper spazio dove nessuno potrà raggiungerlo. Quarta vittoria consecutiva, e non nelle gare sprint che in GP2 solitamente non premiano il migliore del weekend, bensì nelle main race. Una prova di forza notevole quella di Maldonado e del team Rapax che continua a consegnargli una monoposto sempre resistentissima. Scaltro al via quando ha approfittato del lento avvio del poleman Charles Pic, Maldonado ha sopportato la pressione di Sergio Perez (che potremmo definire il futuro Pastor per come interpreta le corse), ma non ha mai commesso la benché minima sbavatura.

Una corsa perfetta quella del venezuelano, sempre più leader del campionato, come perfetto è stato il pit-stop che lo ha ricollocato in pista proprio davanti a Perez, ai box un giro dopo di lui. Con le gomme nuove, il messicano della Addax non aveva lo stesso ritmo della prima parte della gara e allora ha tirato i remi in barca. Corsa noiosa comunque, con i piloti delle prime posizioni staccati l'un dall'altro. Pic ha recuperato il terzo posto, ma sarebbe stato bello vedere come il rookie francese si sarebbe comportato in bagarre con due attaccanti come Maldonado e Perez.

Quarto ha concluso l'ineffabile Dani Clos, che continua a non sbagliarne una. Lo spagnolo della Racing Engineering ha battagliato duramente all'inizio per farsi spazio, poi ha controllato la corsa irrobustendo il suo secondo posto in campionato. Buon quinto Jules Bianchi, che ha pagato una qualifica non soddisfacente, ed ha subìto Clos nella seconda parte della corsa. A seguire, Marcus Ericsson, finalmente autore di una bella prova nella main race, poi un Adrian Zaugg col coltello tra i denti. Il sudafricano si è regalato il settimo posto, rischiando anche troppo nel finale. Una boccata d'ossigeno per lui e per la Trident.

Forse, se fosse stato un po' più accorto nei primi giri, avrebbe potuto terminare qualche posizione più avanti. Nessun italiano a punti. Luca Filippi ha chiuso decimo senza infamia e senza lode, i miracoli per Giacomo Ricci sono finiti da qualche tempo mentre Davide Valsecchi ha colpito Luiz Razia dopo 4 giri. Questo passa il convento... verrebbe da dire.

La cronaca
Comunicazioni prima del via: Chilton è stato penalizzato di tre posizioni sulla griglia di partenza per aver migliorato mentre vi erano bandiere gialle, Gonzalez è stato penalizzato di dieci posizioni per intervento dei suoi meccanici sulla vettura dopo che era uscito e riportato ai box.
La partenza di Pic è pessima e il poleman viene passato da Maldonado, Perez e Turvey. Primo giro confuso, Grosjean alla prima curva va in controsterzo per evitare un rallentamento davanti a lui, Vietoris lo colpisce, si impenna e si ritira. Grosjean va ai box con l'ala posteriore danneggiata. Tung in ritardo su Valerio lo urta e danneggia il musetto. Anche il cinese della Dams va ai box. Non un buon inizio per il team francese.

Lotta dura tra Zaugg e Clos, con lo spagnolo che ha la meglio e il sudafricano, quinto, perde posizioni. Al 1° giro: Maldonado, Perez, Turvey, Pic, Clos, Razia, Bianchi. Al 2° passaggio, Pic supera Turvey. Alla quarta tornata, Bianchi attacca Razia con successo, il brasiliano accelera troppo presto e urta leggermente la vettura del francese. Razia duella poi con Van der Garde. Maldonado guida con pochi metri di vantaggio su Perez, poi Pic, Turvey, Bianchi che passa anche Clos, Razia, Ericsson e Valsecchi.

Al 5° giro, Ericsson passa Razia, il brasiliano è nel mirino di Valsecchi che lo centra eliminandolo. Valsecchi va ai box per cambiare ruota anteriore destra e musetto. All'8° giro pit-stop per Bianchi e Clos, Perez avvicina sensibilmente Maldonado. Gonzalez (13°) riceve un drive through per velocità elevata ai box. Maldonado effettua il cambio gomme al 13° giro, Perez al 14°; il pilota della Rapax tiene la prima posizione. Duello tra Van der Garde e Bird per la decima piazza, l'inglese al tornantino manda in testacoda l'olandese e sconta un inevitabile drive through.

Al 20° giro Maldonado ha allungato su Perez che dopo il cambio pneumatici non ha la velocità di inizio corsa ed è a 3"5, poi Pic a 8"2, Arabadzhiev (che non ha fatto il pit) a 12"5, Bianchi a 12"9, poi Clos, Ericsson, Turvey, Zaugg e Herck. Filippi è 11°, Ricci 15°, Valsecchi 20°. Al 22° giro, Arabadzhiev gira largo alla prima curva e viene superato da Bianchi e Clos. Lo spagnolo Clos sorprende Bianchi con un sorpasso intelligente e guadagna il quarto posto. Chilton (20°) è penalizzato con un drive through per velocità elevata ai box, drive through anche per Grosjean che eccede oltre i limiti della pista.

Se per le prime sei posizioni non sembrano esserci variazioni, la battaglia è per la settima piazza tra Turvey e Zaugg con Herck poco lontano. Bandiera bianconera per Cecotto e Perez, i quali non rispettano i limiti della pista. Nelle retrovie, Bird prima e Arabadzhiev poi superano Leimer salendo in 15esima e 16esima piazza. Leimer si ritira. Zaugg al 35° giro attacca al tornantino Turvey, arriva lungo, i due rivali ruota contro ruota affrontano un paio di curve, alla fine ha la meglio il sudafricano mentre Herck urta leggermente l'inglese. Vince Maldonado poi Perez e Pic.

Massimo Costa

Nella foto, Maldonado primo al via (Photo Pellegrini)

Sabato 24 luglio 2010, gara 1

1 - Pastor Maldonado - Rapax - 38 giri 54'07"807
2 - Sergio Perez - Addax - 3"856
3 - Charles Pic - Arden - 12"423
4 - Dani Clos - Racing Engineering - 12"900
5 - Jules Bianchi - ART - 23"175
6 - Marcus Ericsson - Super Nova - 26"399.
7 - Adrian Zaugg - Trident - 38"594
8 - Oliver Turvey - iSport - 42"832
9 - Michael Herck - DPR - 45"293
10 - Luca Filippi - Super Nova - 45"387
11 - Alberto Valerio - Coloni - 47"278
12 - Giedo Van der Garde - Addax - 48"783.
13 - Johnny Cecotto - Trident - 52"108
14 - Sam Bird - ART - 52"985
15 - Vladimir Arabadzhiev - Coloni - 1'02"845
16 - Giacomo Ricci - DPR - 1 giro
17 - Davide Valsecchi - iSport - 1 giro
18 - Rodolfo Gonzalez - Arden - 1 giro
19 - Max Chilton - Ocean - 2 giri.
20 - Romain Grosjean - Dams - 3 giri

Giro più veloce: Jules Bianchi 1’23”527

Ritirati
0 giri - Christian Vietoris
4° giro - Luiz Razia
11° giro - Ho Pin Tung
34° giro - Fabio Leimer

Il campionato
1.Maldonado 66; 2.Clos 42; 3.Perez 38; 4.Bianchi 36; 5.Van der Garde 27; 6.Pic 23; 7.Bird 22; 8.Razia 20; 9.Valsecchi 17; 10.Turvey 13.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone