indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
17 Apr [9:11]

IMSA virtuale a Laguna Seca
Ancora Spengler, bene gli italiani

Marco Cortesi

Ancora un dominio di Bruno Spengler e delle BMW nell'IMSA virtuale, che dopo il round SuperSebring si è ritrovata sul tracciato digitale di Laguna Seca ricostruito su iRacing con al via Ford GT, M8, Porsche RSR e Ferrari 488 di classe GTE. La pole position è stata conquistata da Rodrigo Pflucker (corre nell'IMSA Prototype Lites) su una Ford completamente rosa, ma il peruviano si è dovuto fermare per una riparazione dopo aver condotto la prima metà corsa. Da lì in poi il canadese ex DTM è stato il favorito, recuperando anche dopo un attacco di Philipp Eng grazie ad un crash di quest'ultimo.

Secondo posto per Shane Van Gisbergen orfano della Lexus GT Daytona e passato alla casa bavarese per l'occasione, mentre terzo ha concluso Nicky Catsburg.

Il migliore del resto del gruppo è stato con un'altra prova eccellente Mirko Bortolotti, quarto su Ford GT. Alle sue spalle il "junior" Porsche Ayhancan Guven, davanti a Eng. La prima Ford è stata quella di Corey Lewis, settimo. Miglior ferrarista al traguardo Alessandro Balzan. Il rodigino, forse primo pilota "pro" della storia a cimentarsi nell'eSport agonistico, si è piazzato dodicesimo.


Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone