GT World Challenge

La corazzata del Gran Turismo
parte dal circuito di Monza

Dimenticati i problemi derivanti dal Covid che avevano modificato il calendario 2020, tanto che la prima gara Endurance ...

Leggi »
Rally

Nel Rally di Sanremo, vittoria
a tavolino per la Hyundai di Breen

Una gara bella e combattuta come nelle migliori tradizioni del 68.Rallye Sanremo, una battaglia sul filo dei secondi che si è...

Leggi »
formula 1

La battaglia di Hamilton contro il
razzismo e per una F1 più inclusiva

In una bella intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Lewis Hamilton parla di sé e del suo impegno a favore delle min...

Leggi »
Formula E

Tra conferme e attese,
il punto sulla griglia Gen3

"Se potessi chiedere due cose, vorrei una squadra italiana e la Tesla. Con Tesla sarà difficile, perché Elon Musk ha alt...

Leggi »
formula 1

Cancellare la gara in Bahrain,
l'obiettivo di Mazepin per Imola

Il Gran Premio dell'Emilia Romagna sarà il secondo in Formula 1 per Nikita Mazepin, o forse il primo reale. Quello d'...

Leggi »
formula 1

La nuova vita di Brivio in Alpine:
"Della F1 mi ha attirato la sfida"

Per Davide Brivio il Gran Premio del Bahrain del 28 marzo è stato il primo da "addetto ai lavori" in Formula 1, dop...

Leggi »
5 Feb [11:09]

IndyCar a quota 24
Quasi completo il mercato 2021

Marco Cortesi

Ci sono ancora pochi punti di domanda nel mercato dell'IndyCar 2021, almeno per quanto riguarda le scuderie attese al via. Al momento, con 23 vetture full-time confermate (più una probabile per Carlin dato che Max Chilton, nella foto, è in piena fase di test) quasi tutti gli annunci sono stati fatti, e, a meno di clamorosi sviluppi inattesi, restano da definire i dettagli.

Uno dei temi è quello del team Coyne. Come abbiamo raccontato ieri, Romain Grosjean svizzero avrebbe dovuto disputare tutte le gare, ma l'incidente della prima gara in Bahrain ha cambiato tutto. Quindi Indianapolis e Texas Motor Speedway (ammesso che Grosjean si lasci convincere a fare Gateway) avranno bisogno di un altro pilota.

Quello che si sa, è che in predicato di correre ci sarebbe il figlio di Rick Ware Cody, che è atteso con la scuderia paterna a una stagione completa in NASCAR. Ma sembra che il suo nome sia più legato alla terza vettura, che non a completare la stagione di Grosjean dato che ha provato a Sebring e non avrebbe avuto senso se non ci fosse almeno l'idea di correre su uno stradale. Nel pacchetto potrebbe rientrare anche James Davison, da tempo legato ai Ware, o si potrebbe verificare il ritorno di piloti d'esperienza come Oriol Servia, o ancora di giovani come Spencer Pigot o Oliver Askew.

Da verificare la posizione del team Carlin, che ha riaffermato il proprio impegno USA con Alex Peroni ritorno in Indy Lights. Sembra del tutto plausibile il ritorno di una situazione simile a quella del 2020, con l'alternanza Chilton/Daly, mentre per la seconda vettura si dovrà trovare il budget...

Il mercato dell'IndyCar 2021

Foyt Enterprises - Chevy
Dalton Kellett
Sebastien Bourdais

McLaren SP - Chevy
Patricio O'Ward
Felix Rosenqvist
Juan Pablo Montoya*

Ed Carpenter Racing - Chevy
Ed Carpenter / Conor Daly
Rinus VeeKay
Conor Daly*

Team Penske - Chevy
Josef Newgarden
Scott McLaughlin
Will Power
Simon Pagenaud
Simona De Silvestro*

Carlin
Max Chilton? / Conor Daly?

Chip Ganassi Racing - Honda
Marcus Ericsson
Scott Dixon
Alex Palou
Jimmie Johnson / Tony Kanaan

Andretti Autosport - Honda
Colton Herta
Alexander Rossi
Ryan Hunter-Reay
James Hinchcliffe
Marco Andretti*

Dale Coyne Racing - Honda
Romain Grosjean / ?
Cody Ware**
Ed Jones

Rahal Letterman Lanigan Racing - Honda
Graham Rahal
Takuma Sato

Meyer Shank Racing - Honda
Jack Harvey
Helio Castroneves**

* Solo Indy
** Programma part-time




Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone