formula 1

Schumacher-Mazepin anche nel 2022,
la Haas conferma i suoi piloti

Mick Schumacher e Nikita Mazepin saranno i piloti Haas anche nel campionato di Formula 1 2022: l'ufficialità è arrivata a...

Leggi »
formula 1

Il weekend di Monaco "normalizzato":
dal 2022 basta prove libere al giovedì

Anche le tradizioni non sono per sempre, e nel 2022 in Formula 1 ne sparirà una tipica del Gran Premio di Monaco: il weekend ...

Leggi »
formula 1

Honda al massimo fino alla fine:
da Spa batterie evolute per la Red Bull

Il mantra lo conosciamo da mesi: la Honda lascerà la Formula 1 a fine stagione, ma sta dando sempre il massimo per uscire di ...

Leggi »
formula 1

Whitmarsh torna in Formula 1:
ruolo dirigenziale in Aston Martin

Martin Whitmarsh rientra nel giro della Formula 1, e lo fa con il team Aston Martin: sarà responsabile della nuova divisione ...

Leggi »
F3 FIA Asia

È pronto il calendario 2022
Cinque eventi tra Yas Marina e Dubai

La bella e avvincente stagione 2021 della F3 Asia organizzata dalla Top Speed dell'italiano Davide De Gobbi è alle spalle...

Leggi »
formula 1

Prost contro le strane idee di Liberty
"La griglia invertita? Non sarebbe più F1"

C'è un signore che ha fatto la storia della F1. Un signore che ha vinto quattro campionati del mondo e da qualche stagio...

Leggi »
19 Mag [11:43]

Keselowski pronto a passare
in Roush da pilota e co-proprietario

Marco Cortesi

Colpaccio di Brad Keselowski. Il campione della Cup Series 2012 e secondo classificato dello scorso anno sarebbe in procinto di annunciare il suo passaggio dal 2022 al Roush Fenway Racing, ma non solo. Secondo varie fonti USA, l'accordo comprende anche una quota sociale della scuderia, pronta a diventare Roush Fenway Keselowski Racing.

A 37 anni, l'attuale portacolori di Penske si prepara a compiere uno step importante: non si tratterebbe solo di una questione di nome, ma anche di un ruolo manageriale attivo nel tentativo di far tornare la squadra diretta da Jack Roush allo splendore di un tempo.  Dopo i titoli 2004 e 2005, il team di Roush ha progressivamente perso smalto, nonostante l'arrivo come investitore di John Henry con il gruppo Fenway (proprietario anche dei Boston Red Sox e dell'FC Liverpool).

L'operazione sarebbe simile a quella che aveva portato Tony Stewart ad associarsi con Gene Haas. Il pilota dell'Indiana è stato l'ultimo pilota in ordine di tempo a laurearsi campione con una squadra che portava il suo nome. Keselowski non è a secco di esperienza: sin dai primi anni in NASCAR ha gestito una scuderia a suo nome, e la sua famiglia ha fatto correre per anni il team K-Automotive Racing.

Per altro, Keselowski e famiglia gestiscono un'azienda di produzione di componenti ad alta tecnologia, la Keselowski Advanced Manufacturing, che potrebbe trovare sbocchi commerciali molto importanti in partnership con Roush Engineering, ramo tecnologico che affianca la scuderia. 



Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone