formula 1

FIA e F1, missione compiuta:
approvate le regole sui motori 2026

Finalmente. Dopo mesi, per non dire un paio d'anni, di trattative e discussioni, sono ufficialmente confermate le regole ...

Leggi »
formula 1

Misure anti porpoising dal 2023:
la delibera FIA con un compromesso

Nel Consiglio Mondiale di oggi, oltre ad approvare le power unit 2026, la FIA ha deliberato le misure in vigore dal 2023 cont...

Leggi »
formula 1

Verstappen non ha dubbi: "La Ferrari
più competitiva della mia Red Bull"

Il suo ruolino di marcia è impeccabile, la stagione 2022 è senza dubbio una delle migliori della sua carriera. Otto le vitto...

Leggi »
World Endurance

Ferrari prosegue i test della LMH
Cosa nasconde la livrea mimetica

Michele Montesano È un’estate intensa e priva di soste quella del reparto Ferrari Competizioni GT. Gli uomini di Maranello ...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Dino Beganovic
“Tanto lavoro con Prema dietro i miei successi”

Una partenza eccezionale, con sette podi nelle prime sette gare della stagione. Quello di Dino Beganovic, pilota della Ferrar...

Leggi »
Formula E

Vandoorne, l'ennesimo campione che
la F1 ha snobbato con troppa fretta

Nelson Piquet, Sebastien Buemi, Lucas Di Grassi, Jean-Eric Vergne (due volte), Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Stoffel...

Leggi »
3 Ago [16:24]

La Williams conferma Albon,
rinnovo "per il 2023 e oltre"

Jacopo Rubino - XPB Images

Alex Albon continuerà a correre in Formula 1 con la Williams. Questa volta senza colpi di teatro, dopo l'annuncio di Fernando Alonso in Aston Martin e il rifiuto dell'Alpine da parte di Oscar Piastri, è arrivata la conferma dell'anglo-thailandese (parte del gruppo Red Bull) "per il 2023 e oltre". L'accordo è quindi pluriennale, e permette alla Williams di mettersi al riparo da brutte sorprese in un mercato piloti improvvisamente impazzito.

"Siamo contenti di lavorare a lungo termine con Alex. Combina grandi capacità e indicazioni utili che aiuteranno la squadra a raggiungere migliori risultati in futuro", ha commentato il team principal Jost Capito. "È un combattente, si è dimostrato uomo squadra apprezzato e leale, e ci permette di avere una base stabile per proseguire il nostro sviluppo".
Non è specificato se andrà avanti, o verrà definitivamente interrotto, il legame con la Red Bull. In questa stagione Albon è arrivato in prestito dalla scuderia anglo-austriaca, che dopo un 2020 non del tutto convincente lo aveva retrocesso lo scorso anno a collaudatore, al fianco dell'esperienza nel DTM con la Ferrari di AF Corse.

Pur guidando una FW44 spesso poco competitiva, Albon al ritorno da titolare nella categoria regina ha saputo mettersi in mostra con buone prestazioni in qualifica e arrivando due volte a punti. Quasi clamoroso il decimo posto in Australia, ottenuto partendo ultimo e con una strategia molto aggressiva. Per Albon non c'era modo di riavere un sedile nei due team Red Bull, Alpha Tauri compresa, e la Williams aveva quindi la possibilità di esercitare una prelazione.

Fuori dalle parole di circostanza della nota ufficiale, Albon si è concesso un tono più ironico sui propri social, scrivendo: "Apprendo che, con il mio consenso, la Williams ha pubblicato un comunicato stampa secondo cui guiderò per loro l'anno prossimo. Questo è vero. Ho firmato un contratto con la Williams per il 2023. L'anno prossimo guiderò per loro". Un post che fa il verso a quello con cui ieri l'australiano Piastri (che peraltro poteva essere il suo futuro compagno) ha respinto l'iniziativa Alpine.

Adesso la Williams potrà valutare con più calma a chi affidare la seconda macchina: per Nicholas Latifi le chance di restare sembrano ridotte al lumicino (ma mai dire mai, di questi tempi), mentre ha preso corpo l'ipotesi di promuovere dalla F2 lo junior Williams Logan Sargeant o di avere Nyck De Vries dalla Mercedes, già schierato nelle prove libere al Gran Premio di Spagna.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone