formula 1

È sempre Red Bull, Ferrari benino
Delusione Mercedes e Aston Martin

Nel Gran Premio del Bahrain del 2023, si era registrata la doppietta Red Bull-Honda proprio come quest'anno. Il terzo cla...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
formula 1

Sakhir - La cronaca
Verstappen trionfa su Perez e Sainz

Verstappen trionfa nel primo GP stagionale, doppietta Red Bull con Perez secondo. Sainz porta la Ferrari sul terzo gradino de...

Leggi »
FIA Formula 2

Sakhir – Gara 2
Doppietta del leader Maloney

Un weekend da incorniciare per Zane Maloney in Bahrain. Nella Feature Race della Formula 2, il barbadiano è riuscito a beffar...

Leggi »
FIA Formula 3

Sakhir - Gara 2
Dominio di Browning

Dominio di Luke Browning nella main race della Formula 3 a Sakhir. Il pilota inglese del team Hitech, già vincitore della gar...

Leggi »
formula 1

Sakhir - Qualifica
Verstappen gela tutti con la pole

E alla fine c'è sempre lui, anzi, ci sono sempre loro, là davanti. Max Verstappen e la Red Bull-Honda si sono presi la po...

Leggi »
dtm Lausitzring – Gara 1<br />Aitken vince, Bortolotti convince
19 Ago [15:40]

Lausitzring – Gara 1
Aitken vince, Bortolotti convince

Michele Montesano

Mancava solamente la Ferrari all’appello, il Cavallino Rampante infatti era l’unico costruttore a non aver ancora vinto una gara nella stagione 2023 del DTM. Ci ha quindi pensato Jack Aitken conquistando una vittoria mai messa in discussione al Lausitzring, la prima sia per la Ferrari 296 GT3 che per il team Emil Frey Racing. Secondo posto importantissimo in ottica campionato per Mirko Bortolotti che ha così accorciato le distanze sul leader Thomas Preining, quest’ultimo protagonista di una gara decisamente in ombra.

Partendo dalla pole position, Aitkein ha gestito alla perfezione il primo stint di gara mantenendo a debita distanza la Lamborghini di Bortolotti. Il trentino, solamente a ridosso dell’apertura della finestra dei box, ha provato a chiudere il divario sull’inglese optando anche per un overcut. Rientrato in pista, a seguito della sosta avvenuta nel diciassettesimo giro, Bortolotti non solo ha perso il contatto con il leader Aitkein, richiamato ai box due tornate prima, ma ha dovuto fare i conti anche con un arrembante Kelvin van der Linde.

Rintuzzati gli attacchi del sudafricano dell’Audi, Bortolotti ha provato a recuperare il terreno sul leader Aitken ma i giochi erano ormai chiusi. Il britannico ha saputo sfruttare al meglio un BoP della Ferrari più favorevole per conquistare la sua prima vittoria nel DTM diventando, inoltre, il nono vincitore stagionale in altrettante gare finora disputate. Arrivato sul traguardo con un distacco di oltre due secondi, Bortolotti ha preferito non correre rischi marcando punti pesanti in ottica campionato.

Gradino più basso del podio per Kelvin van der Linde, aiutato da un ottima strategia che gli ha permesso di scavalcare la Mercedes di Lucas Auer. Quinto Sheldon van der Linde. Il campione in carica, protagonista di un bel sorpasso nei confronti di Ricardo Feller, si è confermato ancora una volta il pilota più consistente al volante della BMW M4 GT3. Luca Stolz, approfittando di un lungo di Feller a gomme fredde, ha artigliato la settima posizione. Scattato dall’undicesima piazzola, René Rast si è reso protagonista di un’ottima progressione culminata con l’ottavo posto davanti la Ferrari di Thierry Vermeulen e la BMW di Marco Wittmann.

Merita un capitolo a parte la gara di Preining. Nel corso del primo giro il leader del campionato ha speronato, all’ingresso di curva due, la Lamborghini di Franck Perera che, a sua volta, ha spedito nella ghiaia l’Audi di Luca Engstler causando l’ingresso della safety car. La direzione gara ha ritenuto colpevole Preining sanzionandolo con tre Long Lap Penalty. Scivolato in ultima posizione, l’alfiere del team Manthey ha iniziato una forsennata rimonta. Nonostante una Porsche 911 gravata da un BoP tutt’altro che favorevole, Preining è riuscito a tagliare il traguardo in quindicesima posizione ottenendo anche un punto.

Sabato 19 agosto 2023, gara 1

1 - Jack Aitken (Ferrari 296) - Emil Frey - 44 giri
2 - Mirko Bortolotti (Lamborghini Huracán) - SSR - 2"394
3 - Kelvin van der Linde (Audi R8 LMS) - Abt - 5"272
4 - Lucas Auer (Mercedes AMG) - Winward - 6"973
5 - Sheldon van der Linde (BMW M4) - Schubert - 7"917
6 - Luca Stolz (Mercedes AMG) - HRT - 8"899
7 - Ricardo Feller (Audi R8 LMS) - Abt - 11"078
8 - René Rast (BMW M4) - Schubert - 12"252
9 - Thierry Vermeulen (Ferrari 296) - Emil Frey - 12"505
10 - Marco Wittmann (BMW M4) - Project 1 - 14"968
11 - Clemens Schmid (Lamborghini Huracán) - Grasser - 17"204
12 - Dennis Olsen (Porsche 911 R) - Manthey - 20"279
13 - Maro Engel (Mercedes AMG) - Landgraf - 21"295
14 - Jusuf Owega (Mercedes AMG) - BWT - 26"320
15 - Thomas Preining (Porsche 911 R) - Manthey - 39"529
16 - Ayhancan Güven (Porsche 911 R) - Team75 - 44"549
17 - Sandro Holzem (BMW M4) - Project 1 - 46"626
18 - Marvin Dienst (Porsche 911 R) - Toksport - 48"924

Giro più veloce: Jack Aitken 1'20"875

Ritirati
Maximilian Paul (Lamborghini Huracán) - Grasser
Alessio Deledda (Lamborghini Huracán) - SSR
Arjun Maini (Mercedes AMG) - HRT
David Schumacher (Mercedes AMG) - Winward
Patric Niederhauser (Audi R8 LMS) - Tresor
Laurin Heinrich (Porsche 911 R) - Team75
Mattia Drudi (Audi R8 LMS) - Tresor
Tim Heinemann (Porsche 911 R) - Toksport
Franck Perera (Lamborghini Huracán) - SSR
Luca Engstler (Audi R8 LMS) - Engstler

Il campionato
1.Preining 118 punti; 2.Bortolotti 110; 3.S.van der Linde 100; 4.Feller 97; 5.Auer 84; 6.Engel 81; 7.Olsen 67; 8.Perera 66; 9.Rast 62; 10.K.van der Linde 59.