Rally

Rally di Lettonia – 1° giorno
Rovanperä batte Neuville e Ogier

Michele Montesano Riga ha fatto da antipasto a quello che sarà il Rally di Lettonia. I piloti del WRC si sono sfidati sulla s...

Leggi »
formula 1

L'analisi del mercato piloti 2025
Cosa accadrà nelle prossime settimane

Con il passaggio di Esteban Ocon al team Haas, diventano quattro e... mezzo i sedili vacanti nel Mondiale F1 per la prossima ...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Shakedown
Tänak precede Neuville, Toyota insegue

Michele Montesano Il WRC, questo fine settimana, farà tappa per la prima volta nella sua storia in Lettonia. La repubblica ba...

Leggi »
formula 1

Haas e Ferrari, accordo fino al 2028
E intanto sta per arrivare Ocon

Il team Haas ha rinnovato l'accordo con la Ferrari per la fornitura dei motori. Il costruttore americano potrà avere le p...

Leggi »
World Endurance

Aston Martin: a Silverstone
il debutto della Valkyrie LMH

Michele Montesano Eppur si muove. Aston Martin ha tenuto fede alla sua tabella di marcia e, come previsto, ha portato al debu...

Leggi »
Rally

Ogier e Rovanperä al via in Lettonia
Torna Lappi in Hyundai, Sesks con Ford

Michele Montesano Questo fine settimana il Mondiale Rally farà tappa per la prima volta in Lettonia. La repubblica baltica, g...

Leggi »
12 Giu [18:20]

Le Mans – Libere 1
Toyota chiude davanti a Porsche

Da Le Mans - Michele Montesano

Le prime prove libere hanno ufficialmente dato il via alla 92ª edizione della 24 Ore di Le Mans. Se nella giornata di test della domenica in molti hanno preferito nascondersi, quest’oggi finalmente sono iniziati a uscire i reali valori in campo. Anche perché dopo questa prima sessione, già questa sera, piloti e vetture affronteranno la qualifica. Così come lo scorso anno, Brandon Hartley è stato il più rapido portando la Toyota GR010 Hybrid LMH in cima alla lista dei tempi. Il neozelandese, nel corso dell’ultima ora, ha fermato le lancette del cronometro in 3’26”013 strappando, per quasi sei decimi, il miglior crono fatto registrare in precedenza da Callum Illot, al volante della Porsche 96 LMDh del Team Jota.

Con il pubblico delle grandi occasioni già presente lungo il circuit de la Sarthe, i piloti hanno dato fuoco alle polveri affrontando la prima sessione di prove libere. I team hanno diversificato il lavoro, alcuni si sono concentrati già sul passo gara, altri invece sul giro secco in vista delle qualifiche. Quest’ultimo è il caso della BMW che, proprio negli ultimi istanti, ha ottenuto il terzo crono con Dries Vanthoor. Quarto posto per la Porsche griffata Proton Competition di Julien Andlauer. A chiudere la top 5 Nyck De Vries che ha ottenuto il suo miglior crono all’inizio della sessione.

Proprio le prime battute delle libere hanno visto dapprima Rodrigo Sales e poi Ben Keating saggiare le vie di fuga di Le Mans causando l’esposizione di bandiere gialle e Slow Zone. Verso metà sessione si è assistita alla prima bandiera rossa del fine settimana a seguito del doppio stop che ha visto Ferdinand Habsburg, al rientro in Alpine, costretto a fermare la sua A424 all’altezza del ponte Dunlop e, subito dopo, Arnold Robin immobile con la sua Lexus GT3 lungo il rettilineo dell’Hunaudieres.

Lo stesso Alex Lynn, autore del sesto crono, nelle ultime battute della sessione ha perso il controllo della sua Cadillac toccando le barriere di Tertre Rouge. Antonio Fuoco è stato il più veloce tra i piloti Ferrari siglando l’ottavo tempo precedendo le due Alpine che hanno, così, chiuso le prime dieci posizioni. Le Porsche Penske hanno deciso di nascondersi optando per sistemare l’assetto in vista della gara. Mentre in Lamborghini hanno verificato che il nuovo telaio della numero 63, sostituito lunedì dopo dei problemi riscontrati nel Test Day, non avesse problemi effettuando diverse prove nel corso della sessione.

Tornate in azione a Le Mans, le LMP2 hanno animato la scena con una lotta serrata. Ad avere la meglio è stato Louis Deletraz che ha siglato il riferimento in 3’34”245. Non solo, l’alfiere della AO By TF ha anche ottenuto il miglior crono della sottoclasse ProAm battendo di oltre mezzo secondo il portacolori del team Duqueine James Allen. Seconda fila per Felipe Albuquerque, al volante della Oreca dello United Autosports, e l’alfiere del Proton Competition Bent Viscaal. Da segnalare la seconda bandiera rossa esposta dai commissari a seguito dell’uscita di pista di Nico Varrone sulla Oreca LMP2 di AF Corse.

Nel suo ultimo tentativo Esteban Masson ha conquistato il miglior crono di classe LMGT3. Il pilota della Lexus RCF R ha stampato il riferimento in 3’57”808 scalzando, in un solo colpo, le McLaren della Inception Racing e dello United Autosports. Quarto crono per l’Aston Martin dell’Heart of Racing che ha preceduto la Ferrari del GR Racing, la più veloce tra le vetture di Maranello.

Mercoledì 12 giugno 2024, prove libere 1

1 - Buemi-Hartley-Hirakawa (Toyota GR010) - Toyota - 3'26"013
2 - Stevens-Nato-Ilott (Porsche 963) - Jota - 3'26"610
3 - Marciello-Wittmann-D.Vanthoor (BMW M Hybrid V8) - WRT - 3'26"671
4 - Jani-Tincknell-Andlauer (Porsche 963) - Proton - 3'26"891
5 - Lopez-Kobayashi-de Vries (Toyota GR010) - Toyota - 3'26"918
6 - Bamber-Lynn-Palou (Cadillac V-LMDh) - Cadillac - 3'26"928
7 - Frijns-Rast-S. Van Der Linde (BMW M Hybrid V8) - WRT - 3'26"947
8 - Fuoco-Molina-Nielsen (Ferrari 499P) - Ferrari - 3'26"973
9 - Lapierre-Schumacher-Vaxiviere (Alpine A424) - Alpine - 3'27"430
10 - Chatin-Habsburg-Milesi (Alpine A424) - Alpine - 3'27"483
11 - Kubica-Shwartzman-Ye (Ferrari 499P) - AF Corse - 3'27"513
12 - Button-Hanson-Rasmussen (Porsche 963) - Jota - 3'27"661
13 - Bourdais-van der Zande-Vautier (Cadillac V-LMDh) - Cadillac - 3'27"672
14 - Campbell-Christensen-Makowiecki (Porsche 963) - Penske - 3'27"672
15 - Estre-Lotterer-L. Vanthoor (Porsche 963) - Penske - 3'27"679
16 - Pier Guidi-Calado-Giovinazzi (Ferrari 499P) - Ferrari - 3'27"737
17 - Jensen-Müller-Vergne (Peugeot 9X8) - Peugeot - 3'28"354
18 - Derani-Aitken-Drugovich (Cadillac V-LMDh) - ActionExpress - 3'28"479
19 - Vandoorne-Di Resta-Duval (Peugeot 9X8) - Peugeot - 3'28"936
20 - Jaminet-Nasr-Tandy (Porsche 963) - Penske - 3'28"959
21 - Caldarelli-Cairoli-Grosjean (Lamborghini SC63) - Lamborghini - 3'29"055
22 - Bortolotti-Kvyat-Mortara (Lamborghini SC63) - Lamborghini - 3'30"747
23 - Serravalle-Bennett-Vernay (Isotta Fraschini Tipo6) - Isotta F. - 3'33"983
24 - Hyett-Delétraz-Quinn (Oreca 07-Gibson) - AO by TF - 3'34"245
25 - Falb-Allen-Simmenauer (Oreca 07-Gibson) - Duqueine - 3'34"843
26 - Keating-Albuquerque-Hanley (Oreca 07-Gibson) - United AS - 3'34"903
27 - Ried-Capietto-Viscaal (Oreca 07-Gibson) - Proton - 3'35"054
28 - Jarvis-Garg-Siegel (Oreca 07-Gibson) - United AS - 3'35"290
29 - Smiechowski-Lomko-Novalak (Oreca 07-Gibson) - Inter Europol - 3'35"360
30 - Lafargue-van Uitert-de Gerus (Oreca 07-Gibson) - Idec - 3'35"453
31 - Scherer-Heinemeier Hansson (Oreca 07-Gibson) - Nielsen - 3'36"255
32 - Fluxa-Jakobsen-Miyata (Oreca 07-Gibson) - Cool - 3'36"602
33 - Cullen-Pilet-Richelmi (Oreca 07-Gibson) - Vector - 3'36"636
34 - Mattschull-Binder-Horr (Oreca 07-Gibson) - DKR - 3'36"842
35 - Kaiser-Caldwell-De Angelis (Oreca 07-Gibson) - Algarve - 3'36"942
36 - Kurtz-Braun-Catsburg (Oreca 07-Gibson) - Crowdstrike APR - 3'36"968
37 - Sales-Beche-Huffaker (Oreca 07-Gibson) - Panis - 3'37"038
38 - Perrodo-Barnicoat-Varrone (Oreca 07-Gibson) - AF Corse) - 3'37"418
39 - Rao-Bell-Vesti (Oreca 07-Gibson) - Cool - 3'37"147
40 - Kimura-Masson-Hawksworth (Lexus RC F) - Akkodis ASP - 3'57"808"
41 - Iribe-Millroy-Schandorff (McLaren 720S) - Inception - 3'58"770
42 - Cottingham-Costa-Saucy (McLaren 720S) - United AS - 3'58"975
43 - James-Mancinelli-Riberas (Aston Martin Vantage) - Heart - 3'59"058
44 - Wainwright-Serra-Pera (Ferrari 296) - GR Racing - 3'59"277
45 - Schiavoni-Cressoni-Perera (Lamborghini Huracan) - Iron Lynx - 3'59"317
46 - Flohr-Castellacci-Rigon (Ferrari 296) - AF Corse - 3'59"337
47 - Hardwick-Robichon-Barker (Ford Mustang) - Proton - 3'59"350
48 - Malykhin-Sturm-Bachler (Porsche 911 GT3 R) - Manthey - 3'59"393
49 - Shahin-Schuring-Lietz (Porsche 911 GT3 R) - Manthey - 3'59"421
50 - Bovy-Frey-Gatting (Lamborghini Huracan) - Iron Dames - 3'59"456
51 - Hamaguchi-Pino-Sato (McLaren 720S) - United AS - 3'59"534
52 - Hoshino-Bastard-Sorensen (Aston Martin Vantage) - D'Station - 3'59"634
53 - J. Laursen-C. Laursen-Taylor (Ferrari 296) - Spirit - 3'59"635
54 - Petrobelli-Voorde-Yoluc (Ferrari 296) - JMW - 3'59"676
55 - Robin-Boguslavskiy-K. van Der Linde ( (Lexus RC F) - Akkodis ASP - 3'59"701
56 - Heriau-Mann-Rovera (Ferrari 296) - AF Corse - 3'59"703
57 - Al Harthy-Rossi-Martin (BMW M4) - WRT - 3'59"802
58 - Koizumi-Baud-Juncadella (Corvette Z06) - TF Sport - 4'00"054
59 - Van Rompuy-Andrade-Eastwood (Corvette Z06) - TF Sport - 4'00"194
60 - Leung-Gelael-Farfus (BMW M4) - WRT - 4'00"221
61 - Hartshorne-Tuck-Mies (Ford Mustang) - Proton - 4'00"342
62 - Roda-Pedersen-Olsen (Ford Mustang) - Proton - 4'02"204