formula 1

Il test Ferrari a Fiorano
Sainz e Leclerc, un buon allenamento

La Ferrari ha concluso ieri la seconda giornata di test sul circuito di Fiorano, prove svolte con la SF71H del 2018.  Ad...

Leggi »
Rally

Sandro Munari è tornato a casa
Il ‘Drago’ ha sconfitto una polmonite

Michele Montesano Dopo aver lasciato tutto il mondo dei motori in apprensione e con il fiato sospeso, Sandro Munari ci ha r...

Leggi »
FIA Formula 3

Francesco Pizzi debutta
in Formula 3 con Charouz

Francesco Pizzi farà il proprio debutto nel FIA Formula 3 con il team Charouz nel 2022. Il 17enne di Frascati al momento è l’...

Leggi »
formula 1

Singapore rinnova con la F1,
in calendario fino al 2028

Il Gran Premio di Singapore sarà nel calendario di Formula 1 fino al 2028: è ufficiale il rinnovo dell'accordo fra Libert...

Leggi »
formula 1

La FIA boccia i test Ferrari SF21
Cambia poco, si girerà con la SF71H

Come vogliamo chiamarlo? Disguido? Mancanza di comunicazione? Leggerezza? Distrazione? La Ferrari aveva fatto sapere al mond...

Leggi »
formula 1

Gasly si allena a Imola
con l'Alpha Tauri 2020

Giornata di riscaldamento, si fa per dire considerando i 2-3 gradi di temperatura, per l'Alpha Tauri. Sul circuito di Imo...

Leggi »
2 Set [0:09]

Mexico City, libere 2
Pochi giri, domina la pioggia

Jacopo Rubino

Peccato: la seconda sessione di prove libere della World Series Formula V8 3.5 a Mexico City è stata caratterizzata dalla forte pioggia. Dopo le fasi iniziali, in cui i piloti sono riusciti praticamente a effettuare solo degli installation lap, l'intensità delle precipitazioni è cresciuta fino al segnale di bandiera rossa: il tutto mentre il conto alla rovescia scorreva lo stesso, visto il programma di giornata che include le incombenti free practice riservate al WEC.

A una manciata di minuti dal termine, il via libera: i concorrenti hanno avuto giusto la chance di siglare un riferimento cronometrico, prima degli stop di Pietro Fittipaldi in curva 6 di Egor Orudzhev in curva 13 (quella al centro dello "stadio"), che hanno fermato le operazioni in modo definitivo. L'interruzione ha di fatto vanificato i cinque minuti aggiuntivi con cui poco prima era stato prolungato il turno su decisione dei commissari.

Sportivamente parlando, quindi, poco da diref: al pubblico di casa farà tuttavia piacere scorprire Alfonso Celis in vetta alla classifica, con il messicano che ha girato in 1'52"383 nella breve finestra sul finale. L'alfiere della Fortec ha preceduto il terzetto russo formato da Matevos Isaakyan, Konstantin Tereschenko ed Egor Orudzhev, mentre è quinto l'altro messicano Diego Menchaca. Pur con prestazioni sempre meno significative, è sesto Yu Kanamaru della RP Motorsport, davanti al compagno Roy Nissany, a Giuseppe Cipriani e ad Alex Palou. In coda le due vetture Lotus di René Binder e del brasiliano Fittipaldi, che nemmeno vanta un riferimento valido.

Nel complesso, una situazione affatto ideale per i protagonisti della World Series, dovendo affrontare un circuito a tutti sconosciuto come quello intitolato ai fratelli Rodriguez. La pioggia, in ogni caso, dovrebbe essere una costante dell'intero weekend.

Venerdì 1° settembre 2017, libere 2

1 - Alfonso Celis - Fortec - 1'52"383 - 4 giri
2 - Matevos Isaakyan - SMP by AVF - 1'53"250 - 5
3 - Konstantin Tereschenko - Teo Martin - 1'53"941 - 6
4 - Egor Orudzhev - SMP by AVF - 1'54"033 - 4
5 - Diego Menchaca - Fortec - 1'54"972 - 5
6 - Yu Kanamaru - RP Motorsport - 1'55"206 - 4
7 - Roy Nissany - RP Motorsport - 1'57"634 - 6
8 - Giuseppe Cipriani - Barone Rampante - 1'58"560 - 4
9 - Alex Palou - Teo Martin - 1'59"316 - 5
10 - René Binder - Lotus - 2'02"895 - 4
11 - Pietro Fittipaldi - Lotus - s.t. - 3

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone