Formula E

Seoul - Gara 1
Evans domina e spera ancora

Mitch Evans detta legge in gara 1 a Seoul e tiene aperti i giochi per il titolo 2022 di Formula E. Si deciderà tutto nella co...

Leggi »
nascar

Raikkonen per cancellare il 2011
Trackhouse, top-team di ampie vedute

Kimi Raikkonen è pronto a debuttare nella NASCAR Cup Series 2022 dopo un positivo test al Virginia International Raceway in v...

Leggi »
Formula E

Seoul - Qualifica 1
Pole bagnata per Rowland

Pole-position marchiata Mahindra per gara 1 della Formula E sull'inedito tracciato di Seoul, che ospita la tappa conclusi...

Leggi »
indycar

Il nervosismo regna in IndyCar
È finito il cameratismo tra i piloti?

Sembra un po' in bilico l'idillio tra i piloti IndyCar. O meglio, l'idillio che era percepito dall'esterno, i...

Leggi »
formula 1

Binotto stupisce: "Nessun errore,
le nostre strategie sempre corrette"

Dagli errori si cresce e sarebbe meglio non ripeterli. Ce lo dicono fin dalle scuole elementari ed è sicuramente una eccellen...

Leggi »
formula 1

Per Zhou buon esordio in F1,
ma il rinnovo rimane in sospeso

Guanyu Zhou ha fatto ricredere gli scettici. L'unico rookie al via quest'anno in Formula 1 ha saputo farsi valere in ...

Leggi »
2 Set [0:09]

Mexico City, libere 2
Pochi giri, domina la pioggia

Jacopo Rubino

Peccato: la seconda sessione di prove libere della World Series Formula V8 3.5 a Mexico City è stata caratterizzata dalla forte pioggia. Dopo le fasi iniziali, in cui i piloti sono riusciti praticamente a effettuare solo degli installation lap, l'intensità delle precipitazioni è cresciuta fino al segnale di bandiera rossa: il tutto mentre il conto alla rovescia scorreva lo stesso, visto il programma di giornata che include le incombenti free practice riservate al WEC.

A una manciata di minuti dal termine, il via libera: i concorrenti hanno avuto giusto la chance di siglare un riferimento cronometrico, prima degli stop di Pietro Fittipaldi in curva 6 di Egor Orudzhev in curva 13 (quella al centro dello "stadio"), che hanno fermato le operazioni in modo definitivo. L'interruzione ha di fatto vanificato i cinque minuti aggiuntivi con cui poco prima era stato prolungato il turno su decisione dei commissari.

Sportivamente parlando, quindi, poco da diref: al pubblico di casa farà tuttavia piacere scorprire Alfonso Celis in vetta alla classifica, con il messicano che ha girato in 1'52"383 nella breve finestra sul finale. L'alfiere della Fortec ha preceduto il terzetto russo formato da Matevos Isaakyan, Konstantin Tereschenko ed Egor Orudzhev, mentre è quinto l'altro messicano Diego Menchaca. Pur con prestazioni sempre meno significative, è sesto Yu Kanamaru della RP Motorsport, davanti al compagno Roy Nissany, a Giuseppe Cipriani e ad Alex Palou. In coda le due vetture Lotus di René Binder e del brasiliano Fittipaldi, che nemmeno vanta un riferimento valido.

Nel complesso, una situazione affatto ideale per i protagonisti della World Series, dovendo affrontare un circuito a tutti sconosciuto come quello intitolato ai fratelli Rodriguez. La pioggia, in ogni caso, dovrebbe essere una costante dell'intero weekend.

Venerdì 1° settembre 2017, libere 2

1 - Alfonso Celis - Fortec - 1'52"383 - 4 giri
2 - Matevos Isaakyan - SMP by AVF - 1'53"250 - 5
3 - Konstantin Tereschenko - Teo Martin - 1'53"941 - 6
4 - Egor Orudzhev - SMP by AVF - 1'54"033 - 4
5 - Diego Menchaca - Fortec - 1'54"972 - 5
6 - Yu Kanamaru - RP Motorsport - 1'55"206 - 4
7 - Roy Nissany - RP Motorsport - 1'57"634 - 6
8 - Giuseppe Cipriani - Barone Rampante - 1'58"560 - 4
9 - Alex Palou - Teo Martin - 1'59"316 - 5
10 - René Binder - Lotus - 2'02"895 - 4
11 - Pietro Fittipaldi - Lotus - s.t. - 3

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone