14 Mag [13:45]

Michelin propone, Ecclestone stronca

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Marco Cortesi

Michelin no, poi si, ma anche no. Dopo avere giurato di non essere interessata alla Formula 1 lo scorso marzo, l'azienda francese sembra aver bruscamente invertito la rotta, anche se le apparenze non rivelano tutto: in realtà l'approccio rimane sempre lo stesso. Come rivelato da Autosprint in settimana, in Michelin sarebbero pronti a proporsi non appena si aprirà la gara per la prossima fornitura della massima serie. Ma in realtà, la posizione del gruppo del bibendum è sempre la medesima, e mira a subodinare una proposta economica ad una nuova visione strategica.

La lro richiesta, quella di cambiare radicalmente la scelta fatta dalla F.1 quando si è deciso di far diventare le gomme una parte essenziale dello show, cercando di "telecomandare" la loro durata per interferire coi valori in campo. Certo, per un costruttore che ha di fatto quasi sbattuto la porta andandosene nel 2006 dopo una serie di contrasti importanti con Max Mosley e con la FIA, non si tratta di un ri-approccio morbido... se ci volete, cambiate tutto. La volontà, è quella di far tornare le gomme un "centro" di ricerca tecnologica che abbia anche nlla durata uno dei punti forti. Primo pilastro, il passaggio ai cerchi da 18 pollici. Soluzione che ad un certo punto era sembrata uno step immancabile ma della quale non si è più parlato. Michelin ne vuole espandere l'uso, e dopo la Formula E sarà la volta della World Series Renault. Ma le opinioni non sono state tutte concordi.

E certo non aiutano i commenti veementi di Bernie Ecclestone, che ha praticamente bocciato si tutta la linea le proposte dei transalpini. Dal cerchi da 18", "Orribili e non da maccchina da corsa" alla volontà di puntare di più sulla durata. "Farebbero semplicemente delle gomme durissime che uno può montare a gennaio e togliere a dicembre - ha spiegato Ecclestone ad Auto Motor und Sport - perché non vogliono esporsi a critiche... Pirelli ha invece ha avuto il coraggio di fare quello che gli è stato chiesto il risultato è stata un'azione di gara incredibilmente buona".

Tutto perfetto al momento, inutile cambiare. Chissà se, una volta che le offerte saranno sul tavolo le cose cambieranno. Nel frattempo, proprio riguardo la situazione attuale, è arrivata una proposta della Force India, che ha suggerito di lasciare libertà alle squadre di scegliere quali gomme portare in pista, nella line-up del costruttore italo... cinese. Hard e Supersoft, o Medium e... basta, e così discorrendo. Chissà se la spinta per una maggiore libertà di scelta troverà altri sostenitori. Già si tratterebbe di una limitazione all'uso delle gomme come "strumento di spettacolo" che potrebbe riavvicinare le distanze con il gruppo diretto da Pascal Couasnon.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone