formula 1

Schumacher-Mazepin anche nel 2022,
la Haas conferma i suoi piloti

Mick Schumacher e Nikita Mazepin saranno i piloti Haas anche nel campionato di Formula 1 2022: l'ufficialità è arrivata a...

Leggi »
formula 1

Il weekend di Monaco "normalizzato":
dal 2022 basta prove libere al giovedì

Anche le tradizioni non sono per sempre, e nel 2022 in Formula 1 ne sparirà una tipica del Gran Premio di Monaco: il weekend ...

Leggi »
formula 1

Honda al massimo fino alla fine:
da Spa batterie evolute per la Red Bull

Il mantra lo conosciamo da mesi: la Honda lascerà la Formula 1 a fine stagione, ma sta dando sempre il massimo per uscire di ...

Leggi »
formula 1

Whitmarsh torna in Formula 1:
ruolo dirigenziale in Aston Martin

Martin Whitmarsh rientra nel giro della Formula 1, e lo fa con il team Aston Martin: sarà responsabile della nuova divisione ...

Leggi »
F3 FIA Asia

È pronto il calendario 2022
Cinque eventi tra Yas Marina e Dubai

La bella e avvincente stagione 2021 della F3 Asia organizzata dalla Top Speed dell'italiano Davide De Gobbi è alle spalle...

Leggi »
formula 1

Prost contro le strane idee di Liberty
"La griglia invertita? Non sarebbe più F1"

C'è un signore che ha fatto la storia della F1. Un signore che ha vinto quattro campionati del mondo e da qualche stagio...

Leggi »
6 Giu [13:38]

Misano - Gara 3
Doppietta di Bearman, secondo Fornaroli

Da Misano - Mattia Tremolada - Foto Speedy

D‍oppietta per Oliver Bearman nel secondo appuntamento della stagione della Formula 4 Italia, di scena a Misano. Dopo aver conquistato il primo successo dell'anno ieri sera nella seconda manche, il pilota inglese del team Van Amersfoort si è confermato al vertice, conquistando il quinto podio in sei gare e allungando così a 27 punti il proprio margine di vantaggio in classifica nei confronti di Leonardo Fornaroli, secondo a quota 80 lunghezze. Dopo la vittoria di gara 1 e il terzo posto nella seconda corsa, il 16enne del team Iron Lynx ha chiuso in piazza d'onore, portando a termine un fine settimana che non dimenticherà facilmente.

Alla staccata della Rio del primo passaggio Fornaroli aveva anche tentato l'attacco nei confronti di Bearman, ma ha poi subito l'incrocio di traiettoria del pilota inglese, che ripresa la leadership ha allungato, mettendo al sicuro il secondo successo stagionale. Fornaroli ha dovuto contenere a propria volta l'assalto di Sebastian Montoya, ma al pilota colombiano non è riuscito il sorpasso come in gara 2, e si è dovuto accontentare della terza posizione, precedendo sul traguardo il compagno di squadra in Prema Kirill Smal. 

Bella prova da parte di Sami Meguetounif, quinto davanti a Joshua Dufek, autore finalmente di una prova convincente dopo un inizio di campionato in salita. Dalla ventunesima posizione sulla griglia di partenza il pilota svizzero si è lanciato in una splendida rimonta, lottando duramente contro i compagni di squadra alla VAR Nikita Bedrin e Bence Valint, protagonisti di uno spettacolare incidente nel finale, con il pilota russo che è volato sopra l'ungherese. Entrambi sono usciti dalle proprie monoposto indenni. Dufek si è poi lanciato all'inseguimento di Victor Bernier, completando la propria rimonta con un bel sorpasso ai danni di Hamda Al Qubaisi, scivolata al nono posto dopo aver difeso a lungo la sesta posizione.

Settima piazza per Victor Bernier, mente ha raccolto i primi punti della stagione Han Cenyu, ottavo. Bella prova da parte di Lorenzo Patrese, intelligente a leggere le varie situazioni di gara, evitando di farsi coinvolgere nei duelli più accesi, che hanno visto protagonisti i piloti di VAR, poi finiti fuori gioco, ma anche Leonardo Bizzotto e Conrad Laursen, suoi rivali al titolo rookie. Dopo il bel successo di classe maturato in gara 2, Bizzotto ha commesso un errore, perdendo il posteriore alla Quercia e colpendo il rivale di Prema. Per entrambi è arrivato il ritiro, che ha spalancato le porte del decimo posto assoluto e primo tra i debuttanti per Patrese.

Alle spalle del pilota italiano sono arrivati Kacper Sztuka e Maya Weug, che completano il podio rookie davanti a Francesco Braschi, tredicesimo (e quarto tra i debuttanti) in rimonta dalla ventesima casella. Dopo aver sostituito il turbo alla viglia di gara 2, il pilota di Cattolica ha decisamente cambiato passo, mettendo in pista due belle rimonte scandite da un passo gara decisamente competitivo.

Domenica 6 giugno 2021, gara 3

1 - Oliver Bearman - VAR - 19 giri in 32'11"844
2 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 0"532
3 - Sebastian Montoya - Prema - 1"366
4 - Kirill Smal - Prema - 1"701
5 - Sami Meguetounif - R-Ace - 2"524
6 - Joshua Dufek - VAR - 2"706
7 - Victor Bernier - R-Ace - 3"162
8 - Cenyu Han - VAR - 4"066
9 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 4"576
10 - Lorenzo Patrese - AKM - 4"966
11 - Kacper Sztuka - ASM - 5"424
12 - Maya Weug - Iron Lynx - 5"622
13 - Francesco Braschi - Jenzer - 5"939
14 - Erick Zuniga - Mucke - 6"528
15 - Joshua Durksen - Mucke - 7"070
16 - Eron Rexhepi - BVM - 7"657
17 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 7"861
18 - Samir Ben - Jenzer - 8"364
19 - Levente Revesz - AKM - 8"896
20 - Marcus Amand - R-Ace - 9"021
21 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 9"053
22 - Nicolas Baptiste - Cram - 10"114
23 - Jorge Garciarce - Jenzer - 10"200
24 - Jonas Ried - Mucke - 10"332
25 - Pedro Perino - DR Formula - 10"543

*5" di penalità

Giro più veloce: Joshua Dufek in 1'34"810

R‍ritirati
Nikita Bedrin
Bence Valint
Leonardo Bizzotto‍
Conrad Laursen

I‍l campionato
1‍.Bearman 107 punti; 2.Fornaroli 80; 3.Tramnitz 68 punti; 4.Smal 66; 5.Montoya 63; 6.Lomko 35; 7.Bernier 30; 8.Browning 27; 9.Meguetounif 22; 10.Durksen 20; 11.Al Qubaisi 17; 12.Dufek 16; 13.Ried 13‍; 14.Bedrin 11; 15.Laursen 10; 16.Bizzotto 7; 17.Simonazzi, Baptiste, Cenyu 4; 20.Patrese 2.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone