formula 1

23 Gran Premi per il 2023
Imola se la gioca con Le Castellet

Circola già una prima bozza del calendario del Mondiale F1 2022. I Gran Premio potrebbero essere 23, di cui due in Italia. Il...

Leggi »
formula 1

Mercedes lancia un assist al gruppo
Volkswagen: "Eliminare la MGU-H"

Come fare per coinvolgere in F1 un maggior numero di motoristi e che magari travolti dall'entusiasmo decidano di entrare ...

Leggi »
indycar

Laguna Seca - Gara
Herta non sbaglia, Palou vede il titolo

Colton Herta si è preso la rivincita per il difficile finale di Nashville nella "sua" Laguna Seca. Il californiano ...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 3
Øgaard firma la doppietta

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 0”2363 - Filip Jenic - Teo Martin - 2”2094...

Leggi »
dtm

Assen - Gara 2
Vince Auer, Lawson secondo

Lucas Auer festeggia la sua prima vittoria stagionale nel DTM: l'austriaco ha fatto sua gara 2 ad Assen dopo essere parti...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 2
Macia penalizzato, primo Van’t Hoff

È stata una corsa davvero bella e combattuta quella che ha aperto la seconda giornata di gare dell’appuntamento di Valencia d...

Leggi »
20 Ott [18:32]

Monza, gara 1: vittoria di Pellegrini

Marco Pellegrini a Monza firma la sua terza vittoria stagionale sulla Hyundai i30 N di Target Competition e si porta a 2 lunghezze di distacco da Enrico Bettera, secondo al traguardo sulla Audi RS3 Lms di Pit Lane Competizioni. Terzo gradino del podio per Jacopo Guidetti (Audi BF Motorsport). Quinto Nicola Guida, primo per il Trofeo Nazionale DSG, sulla Audi di Scuderia del Girasole.  
  
Gara 1 riserva il primo colpo di scena già nello schieramento. Proprio come al precedente round Vallelunga dove era stato il più veloce nelle qualifiche per poi vedersi retrocesso in griglia per una penalità scaturita da un episodio in pista, anche in questa occasione Pellegrini è costretto a retrocedere sulla quinta piazza. Ad un successivo esame è infatti risultata pendente una ulteriore decisione dei commissari sportivi per episodio di gara 2 Vallelunga che ha portato alla retrocessione di quattro posizioni sulla griglia della successiva partecipazione (ovvero gara 1 Monza).

I colpi di scena non finiscono qui, perché sulla griglia così capeggiata da Felice Jelmini e dalla Hyundai i30 N di PMA Motorsport e dove piloti e squadre fino all'ultimo minuto utile sono stati alle prese con le scelte alle gomme per il fondo umido, sono subito scintille. Le Cupra del russo Tolkachev, l’unico partito con 4 slick e del serbo Miljkovic entrano in contatto e ad avere la peggio è il pilota di Race Republic che sfiora le protezioni del rettilineo per poi riprendere ultimo. Pochi metri dopo è la volta delle Hyundai di Jelmini e Damiano Reduzzi che finiscono per autoeliminarsi prima della staccata della Prima Variante.

In testa si porta così Guidetti, partito subito con 4 rain, davanti a Tavano, Bettera e Greco, partiti invece con due slick all’anteriore. Sandro Pelatti, partito invece con 4 rain sulla Audi di Scuderia del Girasole, si lancia subito in rimonta ed è quinto dopo essere scattato solo 14esimo in griglia. Il pilota toscano è scatenato ed in chiusura della prima tornata insegue Tavano precedendo Miljkovic, velocissimo con le 4 rain, mentre Bettera, Greco, Pellegrini, Mugelli e Scalvini, tutti con due anteriori slick come Tavano. Lo sviluppo della gara, con la pioggia che torna a cadere anche se debolmente, resta condizionato dalle scelte agli pneumatici.

Al terzo giro Guidetti è così solo al comando con 15 secondi Pelatti, Miljkovic, Tavano, Bettera e Greco. Al terzo giro Mugelli, in quel momento decimo, è il primo ad optare per il rientro ai box e la sostituzione delle gomme. Dopo essere rientrato in pista è però costretto al ritiro alla Prima Variante per un contatto con Pelatti costretto anche lui alla resa. Con il conseguente ingresso della Safety Car, Tolkachev, Pellegrini e Bettera rientrano ai box per montare le rain. Dopo il via libera, Guidetti, che aveva erroneamente scontato drive-through per partenza anticipata durante il regime di neutralizzazione, viene nuovamente richiamato lasciando la testa della gara a Miljkovic poi costretto anche lui al passaggio in pit-lane per l’episodio allo start.

Quando il serbo rispetta la sanzione, i piloti con quattro gomme rain dettano il ritmo. Bettera si porta al comando braccato da Guidetti subito in rimonta e poi costretto a cedere a Pellegrini per un lungo alla Prima Variante. Greco è invece quarto davanti al sorprendente Guida, primo tra le DSG dopo essere partito anche lui con le rain, mentre Scalvini segue precedendo Miljkovic e Tavano. Il finale è tutto nella lotta per la prima posizione con Pellegrini che a due giri dalla fine riesce ad avere la meglio su Bettera a sua volta abile a controllare Guidetti fino alla bandiera a scacchi. Alle spalle di Greco, Nicola Guida è quinto assoluto davanti a Miljkovic ed il gruppo di DSG capeggiato da Scalvini, Simone Vullo e Formenti, mentre Tavano completa la Top-10 davanti a Tolkachev staccato di un giro, ma comunque al traguardo.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone